torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
tre appuntamenti

T.A.U.


TAU, SABATO 23 LUGLIO AD URBISAGLIA ERATOSTHENES DOMENICA 24 AD ASCOLI PICENO ENZO DECARO CON ENEIDE LUNEDÌ 25 LUGLIO A FALERONE MONICA GUERRITORE CON LA FAVOLA DI AMORE E PSICHE

Prosegue a ritmo serrato il TAU Teatri Antichi Uniti, rassegna di teatro classico antico promossa da Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Marche, AMAT, Soprintendenza per i Beni Archeologici delle Marche, Provincia di Ancona, Provincia di Ascoli Piceno, Provincia di Fermo, Provincia di Macerata, Comune di Ancona, Comune di Ascoli Piceno, Comune di Falerone, Comune di Monte Rinaldo, Comune di Urbisaglia e Consorzio Città Romana di Suasa.

Sabato 23 luglio l'Anfiteatro Romano di Urbisaglia ospita alle ore 21.30 Eratosthénes. Il volto della terra, un progetto dell'Università degli Studi di Camerino - Scuola di Scienze Ambientali. La rappresentazione sotto la regia di Diego Dezi, tratta in forma scientifica e poetica, gli albori della geografia matematica basata sull'osservazione in senso logico nelle cose della natura. Autori dell'opera sono Fabio Pallotta, geologo, e Michela Costanzi, storica ed archeologa. Le musiche inedite dello spettacolo sono composte ed eseguite dal Maestro Nazzareno Zacconi, le cui espressioni melodiche ed armoniche vengono rappresentate dalla sonorità della chitarra classica e dal puro canto in greco antico dalla voce di Serena Abrami. La Danza, curata ed eseguita dal coreografo Roberto Lori, sviluppa i temi propositivi della sfericità e dell'obliquità, quindi dell'oblio nei confronti della geografia astronomica. La scenografia, ideata dal Maestro Sauro Cecchi, coglie nella verticalità dei suoi elementi lo stile classico. Gli ambienti, gli spazi, la tridimensionalità delle immagini, si diluiscono nell'armonia del pianeta, del teatro, dei templi, nel richiamo universale dell'antica Grecia.

Sulle note degli Afrolibè la voce di Enzo Decaro ripercorre - domenica 24 luglio al Teatro Romano di Ascoli Piceno (inizio ore 21.30) - momenti dell'Eneide virgiliana nella traduzione di Vittorio Sermonti. Sul palco il viaggio, antico e moderno mito dell'uomo, interpretato con classe ed arguzia, passando attraverso le sonorità particolari degli Afrolibè che accompagnano la voce dell'attore napoletano. Con lui, in scena Mustapha Mbengue leader de I Tamburi di Gorée nativi del Senegal, Riccardo Cimino, tastierista nonchè sound designer, arrangiatore e compositore di famose colonne sonore originali per il cinema e la televisione, Antonio Onorato chitarrista esperto nell'utilizzo della particolarissima chitarra a fiato e Thierry Valentini, diplomato al Conservatorio di Nizza in clarinetto e sassofono.

Lunedì 25 luglio la scena del Teatro Romano di Falerone è per Monica Guerritore e la sua Favola di Amore e Psiche (inizio ore 21.30). Una favola popolare, spesso comica, semplice come le grandi opere raccontata direttamente al pubblico. Il Requiem di Mozart che accompagna Psiche alle nozze funeree, le note di Nyman e i fotogrammi di Lezioni di Piano quando resta sola sulla rupe, la voce di Amalia Rodrigues che accompagna la sua ricerca di Eros rendono il racconto forte e contemporaneo. E divertente. "La lettura della favola di Amore e Psiche al pubblico - scrive l'attrice nelle note allo spettacolo - può restituire in tutta la sua incredibile profondità, semplicità e leggerezza lo spessore di questo gioiello, il suo mistero, il suo "senso": l'attrazione verso la bellezza assoluta (Dio) la sete di conoscenza, l'insistente ricerca di "sacro" che è presente nell'uomo in tutte le epoche."

Per informazioni e biglietti: Urbisaglia 0733 506566, Ascoli Piceno 0736 244970, Falerone 333 5816389.

articolo pubblicato il: 22/07/2011

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it