torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
MATILDE

piattaforma regionaleper la nuova scena marchigiana


Un'azione concreta e duratura per le nuove generazioni. Con questo obiettivo prende avvio il progetto Matilde. Piattaforma regionale per la nuova scena marchigiana, voluto e finanziato dalla Regione Marche-Assessorato alla Cultura e realizzato dall'AMAT (ai sensi di quanto previsto nel "Programma operativo per lo Spettacolo dal vivo Anno 2010" della L.R. 11/09, attuativo dell'Obiettivo C "Giovani e creatività", punto 6. "Fondi per il sostegno delle attività degli artisti marchigiani"). Il progetto è sostenuto da MIBAC - Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

La piattaforma regionale per la nuova scena marchigiana si pone come 'casa', luogo in cui - in un percorso triennale - il fiorente panorama artistico regionale, al momento quattordici talentuose compagnie con più di cento artisti coinvolti - possa trovare nelle istituzioni di riferimento interlocutori attenti a sostenere, con azioni diversificate e mirate, il lavoro creativo. Un luogo aperto ed in continuo dialogo con il territorio, per fare incontrare - si direbbe in economia - domanda e offerta, artisti ed enti locali, promuovere azioni di visibilità sul territorio regionale, nazionale e internazionale. L'intento è quello di accompagnare e sostenere il percorso di giovani gruppi marchigiani impegnati nelle arti sceniche, creare un sistema di azioni volte a garantire una stabilità di interventi. Per questo la scelta è stata quella di istituire una piattaforma allo scopo di conoscere l'ambito di intervento e offrire risposte adeguate, progressive e differenziate che intendono evitare l'occasionalità di azioni legate, per esempio, alle singole ospitalità nei teatri, rassegne e laboratori.

Matilde muove dunque come atto di ascolto della ricerca contemporanea che emerge nelle sue varie forme dal nostro territorio regionale, per dedicarsi sia al sostegno di giovani percorsi di ricerca artistica, con particolare riferimento a compagnie teatrali emergenti, sia alla cura dei 'pubblici' possibili. In quest'ultima direzione di lavoro Matilde vuole essere uno strumento di riflessione, indagine e relazione con il pubblico a partire dal sostegno e dalla promozione di nuove forme di complicità tra artisti e istituzioni. Proprio il nome di persona scelto - nello specifico di bambina, Matilde - non vuole avere altro significato se non comunicare il senso di familiarità nel cui spirito nasce il progetto.

A dare vita alla neonata piattaforma sono al momento: Alessandro Sciarroni_Corpo Celeste (San Benedetto del Tronto), Antonio Mingarelli_Vocitinte (Macerata), Carrozzeria Orfeo (Pesaro), 7-8 chili (Offida), Francesca Gironi_Diadi (Ancona), Gruppo Baku (Jesi), Helen Cerina (Urbino), Lorenzo Bastianelli_Teatro Sovversivo (Falconara), Mara Cassiani & Martina Conti (Pesaro), Matteo Giacchella (Ancona), Sineglossa (Ancona), Tommaso Benvenuti_NiM Neuroni in Movimento (Falconara + Corinaldo), Un'ottima lettera (Ancona), Valentina Rosati_Belteatro (Ancona).

Tre sono i principali ambiti principali di intervento del progetto: la promozione, la produzione, la formazione. Matilde sostiene la mobilità dei suoi giovani "amici" artisti ai quali saranno offerte partecipazioni a festival, rassegne, stagioni ma anche possibilità di entrare in reti nazionali di sostegno e promozione di vari linguaggi creativi, come il caso della partecipazione di Mara Cassiani e Martina Conti con Le duellanti, Francesca Gironi_Diadi con Spettro e il gruppo Sineglossa con Remenber me alla Vetrina della Giovane Danza d'Autore che avrà luogo a settembre a Ravenna su iniziativa del Network nazionale Anticorpi Explo che promuove, nell'ambito di una rete di rapporti internazionali, anche il lavoro di Alessandro Sciarroni. Importanti festival ospiteranno "artisti Matilde" come lo stesso Sciarroni che sarà al Festival di Santarcangelo 2010 e Un'ottima lettera al Festival Internazionale Inteatro 2010. Dai palcoscenici dei festival a quelli televisivi: la seguita ed apprezzata trasmissione Palco e Retropalco, in onda su Rai 3, trasmetterà Nuvole Barocche di Carrozzeria Orfeo. Un importante momento di visibilità dei "gruppi Matilde" sarà l'edizione 2010 di Ars Amando. Amandola festival delle Arti sceniche con Giornata Matilde in programma, sempre nel mese di settembre, nell'incantevole paese adagiato sui Sibillini. Anche Nuove Sensibilità, prestigioso progetto nazionale giunto alla terza edizione e finalizzato al sostegno produttivo delle realtà artistiche più interessanti in campo nazionale, accoglierà tra i lavori finalisti dell'edizione 2010-2011 quelli di 7-8 kg (Buio), Helen Cerina (Forma delle città e del movimento danzato), Mara Cassiani-Martina Conti (Friday I'm in love) e Antonio Mingarelli (L'estremo Limite). L'obiettivo del sostegno alla produzione sarà perseguito attraverso il coinvolgimento dei principali enti produttivi della nostra regione come il Teatro Stabile delle Marche (che produrrà Amleto di Belteatro) e Inteatro. Forte la ricaduta anche nel territorio regionale della progettualità di Matilde. L'aspetto più evidente di ciò è il conferimento a tre "amici di Matilde" - Sineglossa, Teatro Sovversivo, Gruppo Bakù - del progetto HabitaTeatro, prima esperienza regionale di residenza teatrale di lunga durata sostenuta dall'Assessorato alla Cultura della Provincia di Ancona in collaborazione con l'AMAT e realizzata con i Comuni di Arcevia, Corinaldo, San Marcello e Offagna. L'intento è quello di connettere creatività e piccoli tessuti cittadini, confidando nella naturale capacità che ha il teatro di favorire incontri e creare comunità attorno a sé. La campagna promozionale di Matilde si avvale per l'immagine di alcuni scatti del marchigiano Lorenzo Cicconi Massi riconosciuto tra i migliori fotografi italiani con premi internazionali (fra cui il prestigioso World Press Photos 2007 nella categoria sport features singles). Nell'ambito del progetto a questo artista è stata commissionata anche una ricerca fotografica ex novo attorno al tema della "new Marche generation". La comunicazione è curata da Marchingegno.

articolo pubblicato il: 07/06/2010

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it