torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
la Cavour verso Haiti

dopo una cerimonia con l'ambasciatore italiano ed il viceconsole a Fortaleza


La portaerei "Conte di Cavour" arriverà a Fortaleza il 27 gennaio nel pomeriggio e il 28 gennaio, dopo le operazioni di attracco, accoglierà a bordo le autorità brasiliane e italiane per la visita della nave. La nave proseguirà poi alla volta di Haiti per essere impiegata nelle operazioni umanitarie di soccorso alla popolazione. All'equipaggio italiano si unirà un contingente brasiliano, che opererà all'unisono col personale italiano imbarcato. In particolare, da parte brasiliana parteciperanno civili e militari, personale medico e paramedico, elicotteri e mezzi di trasporto di terra.

Questa operazione è il frutto della conferma dello spirito di collaborazione fra i due paesi su molti fronti. E la tragica occasione del terremoto di Haiti ha rafforzato i vincoli di amicizia e di impegno in campo umanitario. La portaerei consentirà a tutti gli operatori civili e militari di poter beneficiare delle potenzialità tecniche e logistiche che offre, come i due ambulatori, una sala di rianimazione, due sale operatorie, otto posti di terapia intensiva, una sala di radiologica e tomografia assiale, una sala per il trattamento dei grandi ustionati, un laboratorio di analisi e uno odontologico. Dispone inoltre di una camera iperbarica trasportabile e di un ospedale mobile Role 2 "Light Manoeuvre".

La decisione del Governo italiano di inviare la portaerei "Conte di Cavour" è stata presa in seguito ad accordi tra il Ministro della Difesa italiano Ignazio La Russa ed il suo collega brasiliano Nelson Azevedo Jobim. La collaborazione costituisce un riconoscimento da parte italiana dell'impegno brasiliano nei confronti della popolazione dell'isola caraibica e si inserisce nella quadro della cooperazione tra Italia e Brasile in molti settori.

articolo pubblicato il: 27/01/2010 ultima modifica: 03/02/2010

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it