torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

arte e mostre
Gli anni Menotti

al palazzo ex Monte di Pietà di Spoleto


Continuano le iniziative del Festival dei Due Mondi per la città e per i turisti in occasione delle festività natalizie con la riapertura, dall’8 dicembre all’8 gennaio, del percorso espositivo Sulle tracce di Gian Carlo Menotti, che include la mostra Gli anni Menotti 1958-1998 al palazzo ex Monte di Pietà di via Saffi e il Centro di documentazione di Casa Menotti. L’ingresso è libero, maggiori informazioni su giorni e orari di apertura sono disponibili su www.festivaldispoleto.com. La riapertura del percorso espositivo durante l’inverno permette a pubblico, turisti e visitatori della città di conoscere e apprezzare l’immenso patrimonio di costumi di scena, fotografie, documenti e filmati che la Fondazione Festival dei Due Mondi si è impegnata a recuperare e valorizzare negli ultimi due anni.

Durante il periodo natalizio saranno istallati nei percorsi della mobilità alternativa nuovi pannelli con i ritratti fotografici degli artisti ospiti dell’ultima edizione del Festival, da Barbara Hannigan a Yoann Bourgeois, che andranno ad aggiungersi alle testimonianze storiche che accompagnano i passeggeri durante il percorso.

Giovedì 29 dicembre, alle ore 20:30 al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti, è in programma il consueto appuntamento del Festival dei Due Mondi in occasione delle feste: Neri Marcorè, voce e chitarra, è protagonista dello spettacolo Le mie canzoni altrui, insieme a Domenico Mariorenzi alla chitarra acustica, al bouzouki e al pianoforte, Fabrizio Guarino alla chitarra elettrica, Alessandro Patti al basso e contrabbasso e Simone Talone alla batteria.

Oltre alla mostra, gli spazi di via Saffi ospitano il Box Office ufficiale del Festival, dove è possibile acquistare i biglietti del concerto, e il punto vendita del Merchandising ufficiale. La mostra Gli anni Menotti 1958-1998, rinnovata per l’occasione, permette di osservare l’universo personale del fondatore del Festival, i suoi amici, i suoi artisti, le sue intuizioni. Foto inedite, filmati e bozzetti raccontano l’atmosfera del Festival di quegli anni. Grazie alla collaborazione con l’Istituto Luce, inoltre, l’esposizione prevede 40 fotografie che raccontano la mondanità e l’internazionalità degli “anni Menotti”. Il Centro di documentazione del Festival di Casa Menotti, nato dalla Fondazione Monini e in collaborazione con la Fondazione Festival dei Due Mondi e il Comune di Spoleto. Grazie a un allestimento multimediale e interattivo che permette, fra l’altro, di visionare scenografie teatrali rivisitate in chiave high tech, programmi, cataloghi, filmati storici e proiezioni di opere e spettacoli, sarà come fare un vero e proprio salto nel passato alla scoperta di quella manifestazione chiamata Festival dei Due Mondi che Gian Carlo Menotti ha ideato, fondato e reso famosa nel mondo.

articolo pubblicato il: 07/12/2022

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it