torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"la dodicesima notte"

di William Shakespeare

di Sergio Gigliati

Ancora pochi giorni per assistere alla piece "La dodicesima notte" di William Shakespeare, in scena alla Sala Umberto di Roma fino al 9 novembre per la regia di Beppe Arena.

Viola, l'eroina, naufraga sulla costa e crede che suo fratello gemello Sebastiano sia morto. Si traveste da ragazzo col nome Cesario ed entra al servizio del duca Orsino. Orsino si innamora della contessa Olivia, il cui fratello è morto recentemente, e vuole che Viola-Cesario la corteggi per conto suo.Olivia crede che Viola-Cesario sia un ragazzo e si innamora di lei. Viola, a sua volta, si innamora di Orsino, che anche crede che lei sia un ragazzo. All'arrivo di Sebastiano la confusione aumenta: egli infatti non era morto, ma fu salvato da Antonio, che ora l'ama e vuole seguirlo. Olivia lo confonde con Viola-Cesario e gli chiede di sposarla. Lui acconsente, ma si verifica un ulteriore problema quando Olivia vede Viola-Cesario e la chiama "marito". Nessuno sa cosa sta succedendo, finché Sebastiano entra, i gemelli si riuniscono e tutti capiscono che le morti erano solo presunte. Viola rivela la sua vera identità e Orsino le chiede di sposarlo. C'è anche una trama minore in cui Sir Toby, Sir Andrew, Maria, e Feste cospirano a far credere a Malvolio che Olivia sia innamorata di lui. Maria gli scrive una lettera, copiando la grafia di Olivia e dicendo che Olivia vuole che Malvolio porti calze gialle con giarrettiere incrociate e sorrida sempre. Lui fa così e sembra di aver perso la ragione. È messo in prigione per pazzia, e Feste lo visita in guisa di prete e lo deride. Alla fine lui giura vendetta e va via furibondo. Per parte sua nel complotto, Sir Toby sposa Maria.

Traduzione e adattamento di Masolino D'Amico. Con: Mario Scaccia, Debora Caprioglio, Marco Messeri, Edoardo Sala, Consuelo Ferrara, Antonella Piccolo, Mario Patane', Lello Lombardi, Angelo Maresca, Simone Vaio, Francesco Di Trio, Marco Pedrelli. Scene Andrea Bianchi/Forlani, costumi Antonia Petrocelli, musiche Dino Scuderi

Sala Umberto
Via della Mercede, 50
00187 Roma
Tel.06 69784193
Biglietto da 16,00 € a 27,00 €

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it