torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

arte e mostre
the bearable lightness of being

a Palazzo Pesaro Papafava a Venezia

di Manuela Mattei

La Fondazione Mudima di Milano propone nelle stanze dell'antico Palazzo Pesaro Papafava, a Venezia, la mostra 'La sostenibile Leggerezza dell'Essere - La Metafora dello Spazio', un progetto curato da Lorrand Hegyi, direttore del Museo d'Arte Moderna Metropole di Saint-Etienne, e da Davide Di Maggio, direttore della Fondazione Mudima, inserita come evento collaterale alla 11a Mostra di Architettura di Venezia, 'Out There: Architecture Beyond Building'.

Il tema affrontato è il 'Den Raum beleben - ridare nuova vita allo spazio': vi partecipano sedici artiste contemporanee fra le più importanti a livello internazionale, ciascuna delle quali ha sviluppato un proprio progetto artistico nell'interpretazione della funzionalità dello spazio nel contesto umano socioculturale.

I lavori esposti rappresentano le varie declinazioni delle discipline artistiche: molti i video e le performances, dove il carattere effimero - come riportato in catalogo - la vitale utilizzazione del tempo e del corpo, l'ambiente e l'immediato contesto fisico determinano la pratica artistica. Altrettanti i lavori incentrati sulla reinterpretazione del disegno, della pittura, della fotografia, della scultura dove l'immediata presenza dei materiali definisce l'argomentazione visuale. La ricca eterogeneità e la polifonia linguistica dei lavori proposti corrisponde al reale stato della sensibilità e multi-identità contemporanea che si riflette nell'inevitabile approccio fatalistico e realistico del commento artistico della micro-narrativa attuale.

Completa la rassegna un catalogo edito da Skira, con la riproduzione di parte delle opere proposte ed interessanti saggi.

'La sostenibile leggerezza dell'essere - La metafora dello spazio', a PalazzoPesaro Papafava, a Venezia, Calle Racchetta, sino al 23 novembre p.v., con orario tutti i giorni dalle ore 10,00 alle ore 18,00; ingresso libero.

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it