torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

libri
“Il destino dell’onda”

Camilla Ugolini Mecca

di Gordiano Lupi

Un romanzo evocativo ed intenso “Il destino dell’onda” di Camilla Ugolini Mecca. Un approfondimento sull’amore pensato, ma soprattutto sentito, che dona al lettore importanti strumenti di riflessione. Quattro vite legate dal destino in cui ognuno di noi si può identificare e da cui può trarre importanti insegnamenti. Siamo nel 2008 e in apertura dell’opera incontriamo Helène, la quale è molto in ansia per l’allontanamento improvviso della sua compagna di appartamento Bianca. L’amica l’ha informata della sua intenzione di andarsene con solo due parole scritte a mano su un pezzo di carta, abbandonato sul tavolo della cucina. Non è la prima volta che Bianca sparisce, fa parte della sua personalità ariosa, ma in questo caso Helène sente che è il caso di indagare. Non conosce bene le amicizie di Bianca ma un nome le è stato fatto più volte, Karim, pertanto decide di andarlo a cercare per avere informazioni. Si presenta al ristorante in cui lavora e fra i due, nonostante lui non abbia una risposta immediata al suo dubbio, nasce una travolgente passione che presto si trasformerà in qualcosa di più profondo. Karim però è ancora legato al suo passato e alle ferite che si porta dietro da anni, per cui stenta a lasciarsi andare totalmente e questo Helène lo avverte.

Solo dopo un percorso di consapevolezza e di introspezione riuscirà a lasciarsi alle spalle ciò che lo tormenta, dando spazio finalmente ad una nuova fase della sua vita e anche l’amore. Nel 1985 invece è ambientata la vicenda di Bianca che sull’isola di Kos gestisce un ristorante, in cui assume Karim come cuoco. Tra i due si crea da subito un rapporto speciale, nato sulla base di esperienze di vita simili e dalla passione per la scrittura. Karim infatti vorrebbe scrivere un libro e Bianca ama scrivere storie ambientate in atmosfere oniriche con esseri soprannaturali in cui riversa i suoi stati d’animo e i suoi ricordi. Spesso lei gli racconta le sue storie che diventano presto un mezzo per conoscersi sempre di più. Karim si apre con Bianca descrivendole il suo passato, e lei gli confida che lì a Kos riposano le ceneri del suo grande amore Clara, morta prematuramente di malattia, perciò è tanto legata a quel luogo. Clara era una donna estremamente sensibile che, tempo prima di conoscere Bianca, aveva intrapreso un percorso spirituale nella città turca di Konya approfondendo il Sufismo e la figura del poeta e mistico Rûmî. Grazie agli insegnamenti del khalyfa, vicario della Confraternita Sufi, Clara elevò la sua anima portando luce, anni dopo, nella vita di Bianca, sempre tenendo a mente ciò che le era stato detto: “Il cuore nutre la fiducia, la mente nutre il dubbio. È il cuore a possedere la vera saggezza, poiché il cuore non conosce il tempo e la saggezza è senza tempo.”

Titolo: Il destino dell’onda
Autore: Camilla Ugolini Mecca
Casa Editrice: Edizioni Il Falò
Genere: Narrativa contemporanea
Anno: 2021
Pagine: 140
Prezzo: 15,00 €

articolo pubblicato il: 22/09/2021

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it