torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

poesia
Galleggio nel buio
di Riccardo Pelliccioni

Galleggio nel buio senza onde di risacca,

mi accorgo di voli intrecciati sopra di me

poi all'improvviso una luce fora il buio cotonato e multiforme della notte, aprendosi sul mare come una chiazza di latte.

Vita di acqua e acqua di vita, che divora il sangue per pochi attimi o un'eternitÓ poco importa, ma incredibile Ŕ che qui, in questo spazio vuoto e inesistente, vedo e ritrovo tutte le mie orme, tutte le profonde tracce lasciate su strade sbagliate, ma ora ci ripasso con scarpe nuove, anche se ancora i miei segni si confondono e continuano a svanire sotto la sabbia di pensieri inafferrabili.

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it