torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

opinioni e commenti
la televisione notturna
di Manlio Morandi

Quando si passa un periodo d'insonnia spesso ci si rifugia davanti alla tv per cercare d'ingannare il tempo. Una volta vi era l'imbarazzo della scelta: documentari, vecchi film in bianco e nero, telefilm. Ora, per chi ha sventura di non dormire non c'è più salvezza. Quasi tutti i canali, con l'eccezione di pochi, trasmettono programmi a dir poco demenziali. Una o due povere donne si dimenano su divani in attesa che qualche "appassionato" telespettatore le raggiunga telefonicamente. Naturalmente le telefonate sono quelle che fanno arrossire la bolletta telefonica. Ciò nonostante c'è qualche non dormiente che a bassa voce chiama: "non posso parlare più forte perché a casa dormono tutti, togliti gli slip, fammi vedere il seno ecc. ecc.." Per chi dorme regolarmente questo sembrerà assurdo ma quanto accade in tv la notte è veramente demenziale. Poiché l'unico scopo di queste povere signorine è far durare quanto più possibile la telefonata, si assiste a dei colloqui veramente allucinanti. "Quale è il tuo nome? Non ho capito, puoi ripeterlo? Cosa vuoi vedere?.... Cosa?" e via di questo passo. Il sonnambulo telefonista spende così un capitale. E' più comprensibile l'imbarazzante lavoro di queste povere creature che per campare sono costrette a queste esibizioni che il telefonista notturno. A prescindere da queste considerazioni che vogliono soltanto descrivere quanto di notte avviene in tv, ci si domanda come sia possibile permettere un proliferare d'imbecillità che sia chiaro non scandalizza nessuno ma che offende l'intelligenza. Anche se in fascia non protetta quasi tutto si può trasmettere ma si potrebbe far funzionare il cervello per inventare qual cosa di meno avvilente. Sembra che questo problema di indecenza mentale non interessi nessuno. Raramente qualche accenno ma mai una presa di posizione contro questi spettacoli. Poi se vogliamo considerare anche un altro aspetto, non secondario, è lecito approfittare di persone o sprovvedute o mal informate o non capaci di rendersi conto che quelle telefonate non sono di costo normale?. In alcuni casi si potrebbe anche configurare la circonvenzione di incapace. Ma tutti tacciono e i canali che trasmettono questi "divertenti siparietti" aumentano. Il che fa presumere che la cosa rende. Speriamo che qualcuno se ne accorga e che si torni alle vecchie pellicole in bianco e nero anche interrotte dalla pubblicità.

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it