spettacolo
"Barock tra sacro e profano"

Ercolano (NA) dal 29 aprile al 9 maggio 2010

Idealmente ispirata alle suggestioni dettate dal filosofo Gilles Deleuze ne La piega, la rassegna “Barock - viaggio sulle tracce del barocco tra sacro e profano” diretta da Agostino Riitano trasformerà per due settimane la città di Ercolano in meta prediletta di chi ama e insegue contenuti di cinema, teatro contemporaneo, musica dal vivo, fotografia e laboratori incentrati sull’energia corporeo-attoriale. In due lunghi week-end, differenti location vesuviane - la settecentesca e restaurata Villa Maiuri, il Museo Archeologico Virtuale, lo storico mercato di Resìna - ospiteranno performance teatrali, proiezioni cinematografiche, workshop, mostre di fotografia, installazioni acusmatico-sensoriali, parate ispirate alla letteratura e concerti rock & nonsense con l’ambizione di scandagliare le matrici barocche nelle creazioni del terzo millennio. Messinscene itineranti in terra e in cielo, live psichedelici, happening a bordo di taxi, monologhi e reading coinvolgeranno giovani e non con complessivi 22 eventi spettacolari, che avranno il loro momento inaugurale giovedì 29 aprile alle 12 nel centro storico di Ercolano, con lo spettacolo itinerante “Fiesta” del Teatro dei due Mondi, nato da un racconto di Gabriel Garcia Marquéz.

Se la sezione teatrale cerca la sua verità artistica attraverso la cronaca mediatica, il sesso, il mito, la gelosia, la guerra e le performance in strada, quella della settima arte la indaga in “Memento Mori” attraverso le femme fatale, la pittura, il mistero, le categorie spazio-tempo e la fiaba. Il capitolo installazioni si dipana, invece, secondo la scuola di Pitagora, con microeventi sonori ideati da compositori di musica elettronica/jazz e matematici, ribaltando le architetture di Ercolano e rendendole set teatrale. Ancora, i concerti, dal post-rock dei Giardini di Mirò [30/04 h.21 al MAV] all’anarchia satirica della Banda Osiris [02/05 h.21 al MAV]. Infine l’apparato visivo, capace di condurre gli spettatori oltre le barriere lasciando che gli stimoli topografici delle città - piazze, edicole, monumenti, supermarket - possano dimostrare quali sono le metamorfosi nell’equazione città/periferia facendo e diventare critica ai modelli di vita contemporanei.

Tra gli eventi più attesi la “Lettura del Woyzeck” [29/04 h. 21 al MAV] di Claudio Morganti, l’intrigante “Pornobboy” [01/05 h.21 al MAV] di Babilonia Teatri, “Il lancio delle Lanterne Magiche” [01/05 h.22 nel cortile del MAV], rituale collettivo nato nel Chiang Mai (Thailandia), le “Suggestioni Barocche” [02/05 h.12 nel centro storico] di Silence Teatro, “DISservizio - TAXI 369” [07/05 h.19 - h.19.30 - h.20 con partenza da Villa Maiuri] di Inequilibrio Teatro e la doppia messinscena [08/05 e 09/05 h.21 a Villa Maiuri] di Teatro di Legno. La rassegna Barock: viaggio sulle tracce del barocco tra sacro e profano – organizzata dal dal Comune di Ercolano con il sostegno della Regione Campania – rappresenta un preludio a Eruzioni festival, appuntamento settembrino dell’agenda culturale regionale.

L’ingresso agli spettacoli è gratuito su prenotazione all’ufficio turistico di Ercolano, via Quattro Novembre 82. Info 081 788 1243 (non è consentito l’ingresso in sala a spettacolo già iniziato).

articolo pubblicato il: 30/04/2010