musica
"Scomodi scrigni di muse ribelli"

Domenica 11 marzo ore 18:30 "Scomodi scrigni di muse ribelli" Musiche di C. Schumann, F. Hensel, P. Viardot, M. Labori, A. Mahler

Toutes les Nuances Alessandra Càpici, soprano Cristina Ratti, pianoforte

Un omaggio a 5 grandi donne del passato, che hanno avuto il coraggio di rompere gli schemi e i pregiudizi del tempo per amore della musica. Questo concerto vuole contribuire a far conoscere un repertorio che per troppi anni è stato tenuto nascosto a causa di condizionamenti sociali e culturali, i quali hanno fatto in modo che per secoli fossero privilegiate esclusivamente personalità maschili, relegando così le donne all'unico ruolo che potessero ricoprire cioè quello di Muse ispiratrici per l'arte creativa dell'uomo. Vogliamo perciò condurvi a schiudere tesori segretamente celati e per troppo tempo tenuti sotto chiave, a testimonianza che la donna, custode del mistero della vita, ha in sé sensibilità e completezza necessari alla creazione di meraviglie uniche ed irripetibili.

Alessandra Càpici Soprano anconetano, si diploma presso il Conservatorio "G. B. Martini" di Bologna, perfezionandosi successivamente con i Maestri Battaglia, L. Magiera e A. Zedda. Nel '95 debutta nella parte di Liù (Turandot di Puccini) nella Stagione Lirica Fanese, sostenendo poi lo stesso ruolo nei Teatri di Novara e Vercelli accanto al tenore Nicola Martinucci (regia De Tomasi Dir. M. Rota). Successivamente è Nannetta nel "Falstaff" di Verdi accanto al baritono Rolando Panerai al teatro Verdi di Salerno in occasione della sua riapertura. (Dir. J Acs). Nel '97 debutta in "Così fan tutte" di Mozart al Teatro Coccia di Novara e Madama Cortese ne "Il viaggio a Reims" di Rossini, per l'Accademia del Rossini Opera Festival di Pesaro. Per il Festival Barocco "A Vagheggiar Orfeo" diretto da A. Zedda, ha interpretato i ruoli di Filena e Procri ne "Gli amori di Apollo e Dafne" di Cavalli, Armira ne "Il Trionfo della Continenza" di Melani per la regia di Pierluigi Pizzi, Anfitrite ne "Il Barcheggio" di Stradella (regia di M. Gasparon) presso il Teatro della Fortuna di Fano. Al teatro dell'Opera di Montecarlo debutta nel ruolo di Amaltea nel "Mosè in Egitto" di Rossini, per la regia di P. Pizzi, diretta dal M° Benini. Ha interpretato il ruolo de L' Età dell'Oro nella "Senna Festeggiante" di Vivaldi diretta dal M° A. Zedda, per la fondazione "I Pomeriggi Musicali" presso il Teatro Dal Verme di Milano e partecipato alla realizzazione del Requiem di Verdi sotto la direzione del M° Veronesi presso la Sala Verdi di Milano e Teatro della Fortuna di Fano. Partecipa inoltre a Recital Lirici presso il teatro della Fortuna di Fano, teatro Pergolesi di Jesi, teatro Comunale di Bologna e teatro delle Muse di Ancona collaborando con L'Orchestra Cantelli di Milano e l'orchestra Filarmonica Marchigiana in qualità di solista. Ha effettuato registrazioni per RAI Stereo Due, per RAI 3 "Prima della Prima", in CD per ed. Rara e Bongiovanni lo Stabat Mater di F. Farroni e sempre per Bongiovanni l'Oratorio "Sedecia Re di Gerusalemme" di A. Scarlatti. Ha debuttato il ruolo di Mimì nella "Bohème" di Puccini per Bassano Operafestival (regia I. Stefanutti Dir. S. Romani) ed il ruolo di Micaela nella Carmen di Bizet, presso il Teatro della Fortuna di Fano. (Regia R. Bonajuto Dir. D. Crescenzi). Per la 45° edizione dello Sferisterio Opera Festival (2009), ha interpretato il ruolo di Cio Cio San nella Madama Butterfly di Puccini diretta dal M° Callegari per la regia di P. Pizzi. E' stata protagonista del "SOF in tour" edizione 2010 e 2011 organizzato dallo Sferisterio Opera Festival, e nel 2014 ha collaborato con il Direttore artistico F. Micheli per la presentazione della nuova stagione lirica. Ad Agosto 2015 ha debuttato il ruolo di Aida di Verdi presso il Teatro Greco di Taormina per la regia di Enrico Stinchelli che così dice di lei: "Quando la ascoltai pensai immediatamente - Ecco Aida - Non era solo per la bellissima voce lirica, dotata di suoni brillanti e robusti di una innata dolcezza, ma anche per il volto e l'atteggiamento scenico, da vera maschera teatrale. Quei volti luminosi che prendono ancor meglio la luce e quindi passano, vanno oltre il palco e si proiettano verso il pubblico". Prossimo il debutto in Tosca di Puccini (Luglio 2018) con l'orchestra " I Solisti del Montefeltro" per la stagione operistica Ostrense. Al repertorio lirico affianca quello sacro, cameristico e contemporaneo collaborando con la pianista Cristina Ratti (duo Toutes les Nuances) e con il duo Résonance (clarinettista V. Isaia pianista F. Del Fra).

CRISTINA RATTI pianista Si diploma con il massimo dei voti presso il conservatorio "G.B.Pergolesi"di Fermo sotto la guida del M° Annamaria Morresi e consegue presso il Conservatorio "G.Rossini" di Pesaro la Laurea di II livello a indirizzo concertistico con il massimo dei voti e la lode sotto la guida del M° Bruno Bizzarri. Sin da giovanissima, si cimenta in concorsi pianistici salendo sul podio di diversi concorsi Nazionali ed Internazionali ("Coppa Pianisti" di Osimo, Concorso pianistico Internazionale "Schumann Young Chang" di Macugnaga, "Nei Giardini dell'Aulos" di Rimini, Concorso "A.I.D.I." di Roma, "Città di Valentino" organizzato dal CAM di Castellaneta , Concorso Nazionale Città di Ortona, Concorso Pianistico Nazionale "Luigi Paduano " di Napoli, Concorso Internazionale "Città di Pesaro", Concorso Nazionale "Città di Camerino" Concorso Internazionale "Città di Cesenatico") Nel 2000 é premiata con una borsa di studio al Concorso "Maria Giubilei" che le permette di frequentare i corsi estivi del M° Sergio Perticaroli, presso il "Mozarteum" di Salisburgo. Durante il corso al Mozarteum riceve audizione dal M° Alberto Lysy che la invita a frequentare l'International Menhuin Akademie in Svizzera. Da Ottobre 2001 a Marzo 2002 si stabilisce a Blonay nella sede della suddetta Accademia e prende parte ai concerti della "Camerata Lysy" che si tengono nelle più importanti città svizzere ( Bern, Zurigo, Basilea, Ginevra, Gstaad). Si perfeziona con i Maestri Bruno Bizzarri, Andrzei Jasinski, Boris Petrushansky e Riccardo Risaliti La sua costante attività concertistica la porta a collaborare con il soprano Reiko Higa, con il quartetto di Sassofoni "ATEM" , con il bandoneonista italo argentino Daniel Pacitti, con il quartetto jazz Baroq'and Blue e con l' Orchestra Filarmonica Marchigiana in qualità di solista. Nel 2007 incide un cd di musiche del compositore Marco Pietrzela edito dalla casa discografica MMC di Boston. Dal 2009 collabora con la formazione da camera dell'Accademia Musicale di Ancona, con il coro filarmonico di Pesaro diretto dal M° R.Renili e con la formazione di Tango Argentino "Portango", sperimentando così altre forme musicali e un nuovo linguaggio con timbri e atmosfere popolari. Dal 2002 è docente in pianoforte principale presso l'Accademia Musicale di Ancona. Anche nell'ambito didattico si perfeziona conseguendo la specializzazione di Educatore Musicale a seguito di un corso FSE di propedeutica musicale destinata ai bambini in età scolare e prescolare (tra le materie di studio anche vari metodi di insegnamento quali il Suzuki e l' Orff) e frequentando nell'anno 2012 il XVI corso Nazionale di Didattica Pianistica svoltosi a Roma.

VIII Stagione Concertistica di Musica ai Ss. Apostoli a cura della Camera Musicale Romana e sotto la Direzione artistica del Soprano Elvira Maria.

articolo pubblicato il: 02/03/2018