musica
"Progetto Mahler"

A Pesaro Città Creativa UNESCO per la Musica, proseguono gli appuntamenti di Playlist Pesaro, rassegna dedicata alla musica nelle sue diverse declinazioni promossa dal Comune e dall'AMAT. Domenica 11 febbraio l'Auditorium Pedrotti del Conservatorio "G. Rossini" ospita alle ore 17.30 in collaborazione con il Conservatorio "G. Rossini" di Pesaro e la Fondazione Rossini Progetto Mahler. Sinfonia n. 9 di Gustav Mahler.

Un mare sconfinato di suoni-colori-immagini; incontenibile, perennemente cangiante e fluttuante. Così si presenta la Nona Sinfonia in re maggiore di Mahler, qui proposta dalla FORM Orchestra Filarmonica Marchigiana nella interessante trascrizione per orchestra da camera di Kalus Simon affidata alla direzione di Manlio Benzi.

Scritta fra il 1909 e il 1910, l'ultima fatica compiuta del grande compositore austriaco nell'ambito del genere sinfonico è fatta tutta di memoria. Memoria autobiografica e collettiva; dunque: oceanica, smisurata. Il suo corpo contiene, sparsa in frammenti che vanno alla deriva, la memoria di ogni cosa: dell'insondabile complessità di Bach, della vitalità di Mozart, dell'energia di Beethoven, della dolcissima malinconia di Schubert, degli slanci appassionati di Schumann, della vaghezza sensuale di Wagner, dei sogni classicisti di Brahms, dei rituali mistici di Bruckner; tutto quanto fuso insieme al suono di danze, bande militari e marce funebri da cui riemergono ricordi personali passati e recenti.

Essa è uno straordinario romanzo musicale spiritualmente affine alla Ricerca del tempo perduto di Proust; è «l'espressione di un amore inaudito per questa terra, del desiderio di viverci in pace e di poter godere fino in fondo la natura, prima che giunga la morte», come scrisse Alban Berg. Attraverso la sua musica appassionata, tutta la bellezza commovente dell'essere umano, delle esperienze individuali e collettive del suo spirito, ci si mostra davanti, come distesa sulla superficie di un gigantesco polittico, in tutta la sua splendida evanescenza.

La FORM è una Istituzione Concertistica Orchestrale Italiana fra le tredici riconosciute dal MiBACT. Nel corso della sua attività, consistente principalmente nella realizzazione di stagioni sinfoniche in ambito regionale e nella partecipazione alle più importanti manifestazioni a carattere lirico delle Marche, si è esibita con grandi interpreti come Gidon Kremer, Natalia Gutman, Vladimir Ashkenazy, Ivo Pogorelich, Uto Ughi, Salvatore Accardo, Mario Brunello, Paolo Fresu. Attualmente la FORM-Orchestra Filarmonica Marchigiana si avvale della direzione artistica del M° Fabio Tiberi e dal 2015 della Direzione Principale del M° Hubert Soudant.

Biglietti posto unico numerato euro 15, ridotto under 25 over 65 euro 12, ridotto studenti del Conservatorio e delle Scuole superiori euro 8. Informazioni e vendita presso biglietteria Teatro Rossini 0721 387620 - 21. Il giorno del concerto la vendita dei biglietti prosegue dalle ore 16.30 presso l'Auditorium Pedrotti 334 3193717.

articolo pubblicato il: 07/02/2018