periodico di politica e cultura 19 giugno 2018   |   anno XVIII
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
abbiamo aggiornato la cookie policy e i collegamenti ad essa associati: cookie policy
archivio
Google

teatro: al Teatro Argot Studio di Roma

"Ifigenia in Cardiff"

nella stessa sezione:
Teatro di Dioniso presenta Ifigenia in Cardiff dal 21 al 25 febbraio al Teatro Argot Studio

di Gary Owen traduzione Valentina De Simone regia Walter Malosti con Roberta Caronia light designer Francesco Dell'Elba

Un primo studio dello spettacolo è stato presentato a dicembre 2016 nell'ambito della rassegna TREND - Nuove frontiere della scena britannica di Roma. Lo spettacolo ha debuttato in prima nazionale il 16 giugno 2017 all'interno della XXII edizione del Festival delle Colline Torinesi. Roberta Caronia è stata insignita per questo ruolo del premio Virginia Reiter 2017.

Effie vive in un Galles di periferia, a sud di Cardiff, dove conduce un'esistenza irregolare senza progetti, senza futuro. Vive di niente. Qualche spicciolo dall'assistenza sociale e i soldi che la nonna le lascia sul tavolo sbattendo la porta. Come in un film di Ken Loach, Effie è uno dei tanti relitti di umanità ai margini cui nessuno si interessa. La sua identità Effie la cancella tutte le sere distruggendosi con l'alcol. Un incontro, in una notte alcolica e folle, un uomo diverso dagli altri, un soldato tornato dall'Afghanistan, segnerà l'inizio di una trasformazione.

Ifigenia in Cardiff di Gary Owen (dall'originario Iphigenia in Splott) è un delirio monologante denso di lucidità che si rivela a poco a poco, ribaltando gli equilibri del senso comune e scardinando moralismi e perbenismi vari. Con un linguaggio abrasivo pieno d'ironia tagliente, Owen affonda il coltello nelle maglie sconnesse della contemporaneità, consegnandoci il ritratto al vetriolo di un'Ifigenia moderna che non ci sta ad essere la vittima sacrificale di un sistema già scritto, e pertanto reagisce, opponendo al Fato, che la vorrebbe vendicativa e miope, la sua intelligenza feroce, il ghigno beffardo, la più inaspettata compassione. Effie non è un capro espiatorio, ma testimone ferale e voce d'accusa contro un potere che, con la sua ingombrante ingordigia, divora le vite degli altri.   vRoberta Caronìa si è aggiudicata il XIII Premio Virginia Reiter per l'interpretazione di Effie in Ifigenia in Cardiff. Il premio dedicato "alla migliore attrice del panorama teatrale italiano nella fase iniziale della carriera" è stato assegnato domenica 24 settembre 2017 presso il Teatro delle Passioni di Modena.

Questa la motivazione con cui la giuria presieduta dal nuovo presidente Ennio Chiodi e composta da Rodolfo Di Giammarco (la Repubblica), Gianfranco Capitta (il Manifesto), Maria Grazia Gregori (l'Unità) e Maurizio Porro ha decretato la vittoria dell'attrice recita: "Tra le varie ossessive e alterate identità che hanno messo in luce il talento nevrotico di Roberta Caronia c'è in particolare un percorso di giovani figure classiche (Ismene, Antigone, Ermione) che porta fatalmente alla via crucis di una Ifigenia contemporanea, ritratto di un'emarginata del Galles che ha fatto deflagrare la sua ossessione corporea e un suo straordinario flusso di coscienza in "Ifigenia in Cardiff" di Gary Owen (in origine "Iphigenia in Splott") con regia di Valter Malosti, che l'aveva anche diretta in un'acuminata versione siciliana del "Berretto a sonagli" di Pirandello. Avendo lei già mostrato un suo ben forte carattere nella "Clitennestra" di Vincenzo Perrotta, in "The Coast of Utopia" di Stoppard, e nei panni della coraggiosa Rita Atria de "Il mio giudice" di Maria Pia Daniele, facendo buon uso della formazione con Piotr Fomenko e Nicolaj Karpov".

Teatro Argot Studio Via Natale Del Grande, 27 | 00153 Roma tel. 06/5898111 Orario spettacoli: dal martedì al sabato ore 20.30 domenica ore 17.30

Prezzo biglietti: intero 12 euro ridotto 10 euro studenti 8 euro tessera associativa 5 euro Info e prenotazioni: www.teatroargotstudio.com info@teatroargotstudio.com

articolo pubblicato il: 17/02/2018

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy