periodico di politica e cultura 21 aprile 2018   |   anno XVIII
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
archivio
Google

arte e mostre: Spoleto Meeting Art

collettiva a Firenze

Non ci sono più confini per lo Spoleto Meeting art che partirà con le attività del 2018 in modo veramente scoppiettante nella culla dell'arte e della cultura : il centro storico di Firenze. Lo Spoleto meeting art con la direzione artistica di Paola Biadetti sarà presente all'Auditorium al Duomo in via dei cerretani 54 dal 13 gennaio al 28 con una rappresentanza di ben 19 artisti provenienti da tutta Italia con tante riconferme e tante new entry nel gruppo di artisti " protagonisti della cultura".

E' proprio qui la chiave di volta del successo della manifestazione, oramai richiesta ed ospitata, nonché " coccolata" da amministratori da tutta Italia, proprio perché come spiega il presidente Luca Filipponi : " i nostri artisti non sono dei marziani autocelebranti, calati sulla terra, ma bensì dei veri attori della cultura e della comunicazione che sanno ben interagire con l'ambiente creando notevoli virtuosismi". A Firenze saranno presenti artisti legati allo Spoleto Art festival come Anna Maria Ligotti che si presenterà con una personale e con opere nuove ed inedite per l'occasione culturale, ma anche Silvio Craia, maceratese e grande amico dello Spoleto Meeting Art. Ci sono anche Adele Filomena e Sillvio Amato, artisti campani, grandi protagonisti del festival Costiera Arte, il romano Cruciani Luca, la pugliese Vandagrazia De Giorgi, l'aretino Lucio Gatteschi, la romana Iallussi Sevasti, Livi Sabrina con le sue innovazioni, Ludi Lorenzo, grande rivelazione dello Spoleto art festival 2017, Andrea Natale, l'artista casertano innamorato di Spoleto, Onidi Stefania, professoressa new entry della kermesse, Il perugino Luigi Rossi, il campano Sergioeccomi, la musicista ed artista a 360 gradi Mohan Testi, Toscano Giuseppe grande amico dello Spoleto meeting art, il campano Antonio Tramontano, Vetturini Luciano con le sue opere di grande sperimentazione, Zavoli Massimo, incisore, professore ed artista, ma anche intellettuale del 21° secolo con le sue molteplici attività, raccontate nelle sue opere.

Un gruppo eterogeneo ed importante che vuole confrontarsi e fare cultura ed allora lo Spoleto Meeting art non poteva trovare che personaggi di grandissimo spessore ed assoluto valore culturale a partire da Isabella Rondina che rappresenterà, nella presentazione che avverrà alle ore 16 30 del giorno 13, il gruppo Cairo editore con particolare riferimento il mensile Arte ed il Cam ( Editoriale Giorgio Mondadori) definito il libro miliare dell'arte contemporanea e del quale si farà una mini presentazione del 2018 ed alcune anticipazioni del 2019 ( edizione per la quale il prof Luca Filipponi e lo Spoleto Art festival hanno già confermato la partnership).

Per stare sul pezzo, come si dice, sarà presente anche Fabrizio Borghini con Toscana Tv, mentre non poteva mancare la musica con la soprano Tania Di Giorgio, che sta lavorando per l'edizione 2018 dello Spoleto Art festival, come direttore artistico musica. Insomma se volete un pomeriggio all'insegna dell'arte della musica e della cultura, non potete mancare. La mostra resterà aperta fino al 28 gennaio dalle ore 9 alle ore 19.

articolo pubblicato il: 12/01/2018

La Folla del XXI Secolo - periodico di politica e cultura
direttori: A. Degli Abeti e G.V.R. Martinelli - grafica e layout: G. M. Martinelli
fondato il 1/12/01 - reg. Trib. di Roma n 559/02 - tutte le collaborazioni sono a titolo gratuito
cookie policy