torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Kilowatt tutto l'anno"

alla ex Misericordia di Sansepolcro


Dopo il successo dei primi appuntamenti proseguono le attività di “Kilowatt tutto l’anno” nei nuovi spazi teatrali della ex Misericordia, a Sansepolcro. Venerdì 25 aprile Francesca Foscarini – Sara Wiktorowicz presentano “Once upon a time” co-prodotto da Kilowatt ed esito di un periodo di residenza creativa della compagnia, a Sansepolcro. Sabato 26 aprile Vanaclù portano in scena “GabbiaNO”, spettacolo in collaborazione con il Comune di Sansepolcro e con Fondazione Toscana Spettacolo.

Sono ancora aperte le iscrizioni per il CENTRO DELLA VISIONE - per un’accademia dello Spettatore, con la direzione scientifica del Prof. Piergiorgio Giacché, il cui terzo incontro avrà luogo a maggio con lo sceneggiatore e regista cinematografico Stefano Rulli, autore di alcuni dei maggiori successi cinematografici italiani, che presenterà il film “Un silenzio particolare”, la storia di Matteo, ma anche dei suoi genitori, lo stesso Rulli e la moglie Clara Sereni. I partecipanti al modulo indagheranno il delicato confine tra creazione artistica e autobiografica, affrontando il problema della distanza necessaria (o meno) a creare un’opera. Coordinatore delle giornate sarà lo stesso Prof. Giacchè.

Venerdì 25/sabato 26 aprile a Sansepolcro, si terrà il quinto appuntamento di apertura al pubblico del progetto KILOWATT TUTTO L’ANNO, un’attività di programmazione all’insegna del teatro, della danza e della riflessione sul contemporaneo, con la direzione artistica del regista Luca Ricci, fondatore della compagnia CapoTrave.

Venerdì 25 aprile alle 21:00 con Francesca Foscarini – Sara Wiktorowicz che presentano Once upon a time, co-prodotto da Kilowatt ed esito di un periodo di residenza creativa della compagnia, a Sansepolcro. Protagonisti: i ricordi di un passato lontano, tratti da interviste a “nonne” provenienti da culture diverse, che giungono a prendere vita attraverso l’utilizzo di costumi, musica, voce e silenzio, azione e reazione, alla strenua ricerca di un vissuto comune.

Sabato 26 aprile alle 21:00 è la volta di Vanaclù che portano in scena GabbiaNO, spettacolo in collaborazione con il Comune di Sansepolcro e con Fondazione Toscana Spettacolo. Una riscrittura del testo di Anton Cechov, dove ad essere amplificata è il senso di claustrofobia insito nell’opera. Tutto ruota intorno ad una piscina gonfiabile, reminiscenza di fanciullesche vacanze da cortile, a simboleggiare un lago. Un luogo che tutti descrivono come incantevole, ma che appare più come uno scantinato industriale, un rifugio antiatomico, una prigione (una Gabbia, appunto), dove i detenuti/personaggi trascorrono la loro personale ora d’aria, la loro vacanza, girando in tondo, a vuoto, nell’impossibilità mentale e fisica di evadere.

La programmazione proseguirà poi nei weekend di maggio, per lasciare poi spazio al festival estivo che si terrà dal 18 al 26 luglio 2014. Biglietti d’ingresso a soli 6 euro. Tutte le info su www.kilowattfestival.it

articolo pubblicato il: 23/04/2014

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it