torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Pinocchio"

al Teatro Sperimentale di Pesaro


Si chiama Pinocchio ed è il progetto teatrale di Babilonia Teatri, una delle più brillanti e rivoluzionarie realtà italiane del teatro di ricerca (Premio Ubu 2011), e di Gli Amici di Luca, compagnia costituita da persone con esiti di coma che hanno intrapreso un percorso terapeutico di cui fanno parte anche attività teatrali. Lo spettacolo - intenso, forte ed unico che nasce da questo proficuo incontro – è in scena giovedì 3 aprile al Teatro Sperimentale di Pesaro nel cartellone di TeatrOltre, rassegna dedicata alla scena contemporanea promossa dal Comune di Pesaro e dall’AMAT.

Al termine dello spettacolo la compagnia e Fulvio De Nigris, fondatore dell’Associazione “Gli Amici di Luca” e direttore del centro studi per la ricerca sul coma “Casa dei Risvegli” incontreranno il pubblico nell’ambito di Oltre la scena, momenti di approfondimento e riflessione proposti per gli spettacoli di TeatrOltre.

Tre uomini, che hanno intravisto l’atto finale delle proprie vite, si sono risvegliati dal coma e raccontano di loro, ma anche un po’ di noi; affrontano le loro, le nostre bugie. Qui, Pinocchio, il grillo parlante, la fatina e il paese dei balocchi diventano metafore di esperienze reali. Nessuna fiaba in scena: solo persone vere, corpi che urlano storie non edulcorate. Ma quali sono i motivi per scegliere di andare a vedere questo Pinocchio? Perché è uno specchio che non deforma, è una realtà che scuote e non lascia indifferenti; irrompe in tutta la sua autentica imperfezione. Raramente succede altrove: perché qui non c’è alcun tipo di filtro. Pinocchio diventa la possibilità di incontrare chi ha attraversato una linea, quella sottile tra la vita e la morte, ed è tornato indietro con il coraggio e la forza di abitare la propria esistenza ricominciando tutto, da capo.

“Perchè Pinocchio? Perchè farlo con persone uscite dal coma? Ci è stato dato un indirizzo – ricordano i Babilonia Teatri a proposito dello spettacolo - via Altura 3, Bologna. Siamo arrivati. Davanti a noi un ospedale. Abbiamo chiesto se era lì la sede della compagnia “Gli amici di Luca”. In fondo al corridoio sulla sinistra: Sala del Durante. Domanda nostra: perchè fate teatro? Risposta loro: ci è stato dato un calcio nel culo, fare teatro è l’unica possibilità per restituirlo. Ci siamo innamorati di loro. Della loro autenticità. Della loro imperfezione. Della loro sporcizia. Abbiamo trovato in loro uno specchio della società reale. Persone lontane da noi. Con vissuti, esperienze e modi di pensare che non ci appartengono, che non appartengono alle persone che frequentiamo. Abbiamo incontrato quel mondo che sempre vogliamo fotografare, raccontare e restituire. Un’umanità da ascoltare e amplificare senza pietismo, paternalismo nè razzismo. Pinocchio è la loro umanità. Le loro e le nostre debolezze e incoerenze. L’eterno contrasto tra innocenza e consapevolezza: assunzione o fuga dalle responsabilità. Pinocchio è una scelta di campo.”

Pinocchio è uno spettacolo di Valeria Raimondi e Enrico Castellani con Enrico Castellani, Paolo Facchini, Luigi Ferrarini, Riccardo Sielli e Luca Scotton.

Per informazioni e biglietti (posto unico 10 euro, ridotto 8 euro): AMAT tel. 071 2072439, Teatro Rossini tel. 0721 387621-0, Teatro Sperimentale il giorno di spettacolo dalle 10 alle 13 e dalle 17 a inizio spettacolo tel. 0721 387548. Inizio spettacolo ore 21.

articolo pubblicato il: 31/03/2014

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it