torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

spettacolo
"Risveglio dell'umanità"

al Teatro Pergolesi di Jesi


La Compagnia Balletto Classico di Liliana Cosi e Marinel Stefanescu torna al Teatro Pergolesi di Jesi sabato 15 marzo dopo più di 4 anni dalla loro ultima esibizione nella nostra città. Questa rentrée sarà all’insegna di un grande evento, patrocinato dal Comune di Jesi e in collaborazione con la Fondazione Pergolesi Spontini, dal titolo “Risveglio dell'umanità”: una serata in due parti sulla “Sagra della Primavera” di Stravinski, “la Moldava” di Smetana e “Dialogo con l’Infinito” di Adrian Enescu. In palcoscenico 31 ballerini per dar vita ad uno spettacolo capace di lasciare il pubblico col fiato sospeso fino alla fine.

“RISVEGLIO DELL’UMANITA’” si apre con la “SAGRA DELLA PRIMAVERA” che segna nella storia della musica e del balletto un evento epocale per le sue novità timbriche e ritmiche. Stravinski crea a soli 31 anni questo capolavoro nel quale immette tutto il suo genio innovativo per dar vita ad un tema forte e tribale dell’antica tradizione russa, il Rito di Primavera, nel quale una giovanetta veniva sacrificata, dovendo danzare fino alla morte, per propiziare la nuova primavera. Stefanescu in un periodo particolarmente creativo della sua vena coreografica dà una sua nuova interpretazione a questo capolavoro. Lasciandosi guidare dalla genialità di Stravinski in un ambiente quasi fiabesco, nella sua esplosiva genuinità, immagina un viaggio nel passato, alle sorgenti della vita dell’uomo volendolo amare così tenero, nella durezza dell’aspra vita primitiva, ma incredibilmente legato a tutti gli elementi della natura che lo circondano. Per un istintivo amore verso la Natura , l’uomo non uccide per il consueto rito di primavera - la giovane che ne è il simbolo - e questo straordinario atto lo proietta, sulle note della maestosa “Moldava” di Smetana, in un meraviglioso e stravagante colloquio con i sette Elementi rappresentanti l’armonia e l’equilibrio terrestre, verso i quali si sente irresistibilmente affascinato. La serata si conclude con una proiezione tutta interiore sul tema della violenza su musica originale di Adrian Enescu, scritta appositamente per la Compagnia, nasce così un dialogo su nove brani tra loro contrastanti. Ancora una volta l’uomo, questa volta non più primitivo ma moderno, è chiamato ad una scelta, una battaglia interiore sulla soglia del dubbio amletico, quasi la prefigurazione di una lotta apocalittica contro la violenza e la guerra, minaccia ultima di autodistruzione. Ma la pace è sempre presente nel desiderio dell’Uomo, e ad un suo ultimo insperato apparire ne è attratto, quale frutto d’armonia e di bellezza, e in un culmine di liricità e semplicità assoluta si lascia guidare dal silenzio della sua musica, e sceglie il suo dono: dire definitivamente NO alla violenza. Un sogno?

I biglietti sono già in prevendita presso la Biglietteria del teatro Pergolesi da 25 a 10 € un’occasione che, soprattutto i giovani non possono lasciar perdere quando la cultura si sposa con la bellezza e la verità della vita. www.ballettoclassicocosistefanescu.it

BIGLIETTI: Platea e palchi centrali: intero € 25 - ridotto 22 - Palchi semicentrali: intero € 22 - ridotto 20 Palchi laterali: intero € 20 - ridotto 17 - Loggione € 10

RIDUZIONI: giovani fino ai 18 anni - adulti over 65 - gruppi di almeno 10 persone - abbonati alla Stagione di Prosa 2013/2014 - riduzione speciale per le scuole di danza: euro 15 (in ogni ordine di posti)

INFO presso la Biglietteria del Teatro G.B. Pergolesi (dal mercoledì al sabato: ore 9,30/12,30 - 17/19,30) - Piazza della Repubblica, 9 - JESI (AN) tel. 0731 206888 - fax 0721 224105 email: biglietteria@fpsjesi.com - sito: www.fondazionepergolesisontini.com

articolo pubblicato il: 12/03/2014

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it