torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cinema
"I fratelli Karamazov"

dal 27 marzo nelle sale


I fratelli Karamazov un film di Petr Zelenka con Ivan Trojan, David Novotny, Michaela Badinková, Igor Chmela, Radek Holub, Marti Mysicka, Lenka Krobotova Da giovedì 27 marzo nelle sale italiane I fratelli Karamazov (titolo originale Karamazovi) di Petr Zelenka, sperimentale e coinvolgente rilettura dell’omonima opera di Fëdor Dostoevskij magistralmente interpretata dai più importanti attori teatrali di Praga, Varsavia e Cracovia. Un film corale e metafisico che oscilla tra commedia e dramma. Autore cinematografico e teatrale, Petr Zelenka è tra i registi cechi più apprezzati, riconosciuto e premiato a livello internazionale. Nel 1998 con Buttoners (Knoflikari) vince il Tiger Award al Rotterdam International Film Festival e quattro Czech Lion (Czech Academy Award), mentre con Year of the Devil (Rok d’ábla) vince il Crystal Globe all’edizione 2002 del Karlovy Vary International Film Festival e porta a casa sei Czech Lion, tra cui Miglior Regia e Miglior Film. Con I fratelli Karamazov si aggiudica una Menzione Speciale della Giuria e il Premio FIPRESCI al 43° Karlovy Vary International Film Festival, e due Czech Lion (Miglior Regia e Miglior Film). Agli Oscar del 2008, Karamazovi viene presentato ufficialmente dalla Repubblica Ceca come Miglior Film in Lingua Straniera. Sinossi: Polonia. In una calda giornata estiva un gruppo di persone viaggia verso un’acciaieria abbandonata: sono attori di un teatro di Praga, giunti per provare uno spettacolo che si terrà il giorno successivo. Alcuni operai sono ancora al lavoro, le uniche creature viventi rimaste. In un primo momento prestano poca attenzione agli attori, preoccupati per una tragedia accaduta il giorno prima: il figlio di un manovale è caduto da una passerella e si è rotto la spina dorsale. Tra i resti di vecchi macchinari e vecchie cianfrusaglie, le prove hanno inizio: si tratta di un adattamento de I fratelli Karamazov di Fëdor Dostoevskij. Per tutto il tempo il mondo reale degli operai rimane ai margini della performance, finché gli echi della tragedia che stanno vivendo risuonano all’interno della rappresentazione…

articolo pubblicato il: 11/03/2014

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it