torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

arte e mostre
"Incontri al museo"

a Sansepolcro


Il Museo Civico di Sansepolcro con l’Istituzione Museo Biblioteca e Archivi Storici presenta

Incontri al museo

Dialoghi al presente con l’arte contemporanea. Mostra e incontri con gli artisti nelle sale del Museo Civico di Sansepolcro A cura di Ilaria Margutti

Museo civico di Sansepolcro 15 marzo – 11 maggio 2014

“Incontri al Museo. Dialoghi al presente con l’arte contemporanea”, il progetto annuale di mostra e incontri con artisti nelle sale del Museo Civico di Sansepolcro, a cura di Ilaria Margutti, giunge alla sua quarta edizione e apre le sue porte al pubblico con la mostra che inaugura sabato 15 marzo alle ore 17.00, svelando quello che promette di essere un evento d’eccezione rispetto alle precedenti edizioni.

Il pubblico avrà modo di entrare in relazione con l'arte contemporanea al di fuori del flusso ininterrotto di quell’effervescenza accattivante che chiamiamo mondanità, per esperire l'opera e il tempo dell'opera all'interno di un dialogo con la storia e di un dispositivo di presentazione, di riflessione aperta e consapevole, che vede il coinvolgimento in prima persona degli artisti stessi. Un'occasione di crescita culturale e di ampliamento delle menti, di dibattito costruttivo e di lavoro sul passato e sul presente per costruire il futuro. In una costante ricerca di dialogo con i cittadini, il territorio e i visitatori, il museo storico punta sempre più a farsi promotore e tutore della lettura dell’arte contemporanea: un luogo in cui sono la memoria e la storia ad aprirsi e disporsi come mezzi per la comprensione del presente e strumenti di educazione allo sguardo. Novità di questa quarta edizione: il percorso del museo storico sarà cornice sia per una possibile lettura dell’opera contemporanea sia per una ricerca-poetica editoriale. Protagonisti di questa edizione, infatti, tre affermati artisti italiani, Giorgio Tentolini (Parma), Marco Baldicchi (Città di Castello), Marcello Carrà (Ferrara), e “boîte”, l’innovativo progetto editoriale di Giulia Brivio e Federica Borágina (Milano). A loro, fino all’11 maggio, il compito di dialogare con i capolavori di Piero della Francesca, Pontormo, Della Robbia, Santi di Tito, Raffaellino del Colle per offrire al pubblico possibili spunti di riflessione sulla complessa natura dell’arte e sul ruolo che il patrimonio artistico-culturale deve giocare nella società di oggi e in quella di domani.

Come racconta la curatrice, Ilaria Margutti, “nel 2011, con la prima edizione del progetto, ho iniziato con il Museo Civico un percorso di dialogo e confronto diretto tra i linguaggi artistici contemporanei e quelli classici del passato... nel 2014, dopo tre edizioni, continuiamo a lavorare per trarre dalla tensione che nasce dal confronto tra il mondo che abbiamo ereditato e il mondo che possiamo inventare, la spinta utile per non rinunciare a capire, a interpretare, la nostra contemporaneità per la costruzione di futuri scenari possibili. E i risultati ottenuti, la grande partecipazione di pubblico, confermano la necessità di creare dei dispositivi di osservazione e di relazione, degli strumenti che aiutino, come afferma Salvatore Settis, a capire un mondo come il nostro inondato da immagini senza subirle passivamente, sapendone smontare e ricostruire i meccanismi di persuasione”.

Anche quest’anno, inoltre, viene riproposto il progetto didattico di approfondimento tematico e lettura dell’immagine pensato per le scuole superiori con visite guidate e laboratori all’interno delle sale del museo, per dar modo ai giovani studenti di riflettere sui metodi, sulle motivazioni e sui contenuti dell’Arte contemporanea. Il percorso didattico si svolgerà la mattina secondo un calendario predisposto per le classi coinvolte, ma sarà possibile seguire le visite guidate gratuite della mostra nei giorni di giovedì 3 aprile e sabato 10 maggio dalle ore 17.30 alle ore 18.30. Una sfida. Quella di attivare una circolarità di pensiero proficua tra chi fa arte e chi la fruisce e dar vita a una relazione che permetta di esperire i linguaggi della contemporaneità. Ma anche un’opportunità. Quella di tradurre in modo critico le forme culturali passate alla ricerca di un futuro possibile. Il percorso degli Incontri al Museo è inserito nel progetto Sansepolcro Città del Contemporaneo, sostenuto dalla Regione Toscana e dal Comune di Sansepolcro, insieme a Kilowatt festival che in occasione della XII edizione, in programma dal 18 al 26 luglio 2014, lancia per la prima volta il concorso Kilowart (http://www.kilowattfestival.it/bando-kilowart-2014/), rivolto ad artisti italiani tra i diciotto e i trentacinque anni, per la realizzazione di un progetto nell’ambito della sezione “arti visive” della rassegna, a cura di Saverio Verini.

La Mostra è aperta ai visitatori tutti i giorni dalle
9.30-13.00 / 14.30-18.00 con ingresso gratuito nei giorni degli incontri, mentre negli altri giorni si rispetterà l’ingresso a pagamento con le tariffe regolari. Per info e prenotazioni alle visite guidate telefonare allo +39 3496442920, oppure rivolgersi al Museo Civico di Sansepolcro, Via Niccolò Aggiunti 65, telefono – fax: +39 0575 732218; mail: museocivico@comune.sansepolcro.ar.it

La mostra
Nelle opere di Giorgio Tentolini, la memoria intangibile di sagome umane e naturali affiora come una labile traccia disincarnata, come presenze che emergono con la consistenza di ectoplasmi plasmate su vari supporti. Nelle sue Stratigrafie, fogli di carta compressi si sovrappongono come strati geologici, dai più antichi e profondi, fino a quelli più recenti: l'artista plasma l'immagine estraendo i livelli di chiaroscuro della rielaborazione digitale di partenza e li intaglia uno a uno con bisturi e forbicine asportando tutte le parti stampate.

L’arte di Marco Baldicchi ha un intenso valore testimoniale, come è stato più volte ribadito, da esegeti quali Bruno Corà, Aldo Iori, Elena La Spina. Testimoniale perché parte da una realtà, da un fatto storico, da un evento luttuoso, raggiungendo un livello altro, acquistando la caratteristica di segno unico e universale. Indimenticabile “Ogni sorriso”, 2012 presentato in questa occasione al Museo Civico di Sansepolcro, per la sensazione provata di coinvolgimento interiore, di bellezza triste, che si ebbe nel vedere i dodici stendardi installati nella chiesa di San Francesco a Umbertide.

Boîte. Scatola d’arte, è un’associazione culturale nata nel 2009 per iniziativa di Federica Boràgina e Giulia Brivio e concretizzatasi nell’omonimo progetto editoriale. La mission dell’associazione è la promozione di un approccio all’arte contemporanea, focalizzato sul riconoscimento dell’importanza delle vicende storiche e dell’interdisciplinarietà per comprendere la contemporaneità. Tale obiettivo è perseguito attraverso la collaborazione con generazioni diverse di artisti, critici, studiosi d’arte e professionisti del settore culturale, promuovendo scambi e collaborazioni su più fronti.

Marcello Carrà dialoga con i capolavori di Peter Bruegel Il Vecchio, trasformandoli in paesaggi desolati, stanze dimenticate, luoghi in rovina. La Torre di Babele sta crollando, i villaggi dei contadini sono disabitati e nei mari compaiono tsunami minacciosi. In queste nuove immagini interamente realizzate a penna biro si realizza la metafora di quel senso di spaesamento che si è generato nell'uomo negli ultimi anni, con il paesaggio che non è più uno sfondo accessorio, bensì il protagonista assoluto di una scena mesta e a volte colma di rassegnazione.

La sede
Il Museo Civico di Sansepolcro presenta dieci sale espositive distribuite tra il piano terra e il primo piano; parte integrante del percorso è anche il seminterrato. Conserva opere pittoriche di Piero della Francesca, Matteo di Giovanni, Raffaellino dal Colle, Giovanni Battista Cungi, Santi di Tito,Raffaello Schiaminossi, Giovanni Battista Mercati, Pontormo, Leandro Bassano, Andrea Pozzo, i fratelli Alberti, i fratelli Cantagallina e altri autori locali; sculture dei secoli XIII-XV; terrecotte dei Della Robbia; incisioni e stampe dei secoli XVI-XVII; orefiecerie dei secoli XIII-XIX; paramenti sacri dei secoli XVI-XVIII.

Scheda tecnica
Titolo Incontri al Museo Dialoghi al presente con l’arte contemporanea Luogo Sansepolcro (AR), Museo Civico di Sansepolcro (Via Niccolò Aggiunti, 65) Periodo 15 marzo – 11 maggio 2014 Progetto a cura di Ilaria Margutti Con il sostegno di Regione Toscana Comune di Sansepolcro Kilowatt festival Incontri al Museo è inserito nel progetto Sansepolcro Città del Contemporaneo

Artisti ospiti Giorgio Tentolini (Parma), Marco Baldicchi (Città di Castello), Progetto Boîte di Giulia Brivio e Federica Borágina (Milano), Marcello Carrà (Ferrara)

Inaugurazione mostra artisti ospiti Sabato 15 marzo 2014 ore 17,00 Orari visita mostra Tutti i giorni, 9.30-13.00 / 14.30-18.00

Biglietti Ingresso gratuito nei giorni degli incontri Negli altri giorni la vendita dei biglietti termina 20 minuti prima della chiusura Intero - € 8,00 Oltre i 65 anni di età, gruppi minimo 10 persone e giovani dal 19 ai 25 anni - € 5,00 Da 10 a 18 anni di età - € 3,00 Ragazzi da 0 a 10 anni, giornalisti e militari - Ingresso gratuito

Calendario incontri con artisti 1° incontro: sab. 22 MARZO 2014, ore 17.00 GIORGIO TENTOLINI 2° incontro: sab. 29 MARZO 2014, ore 17.00 MARCO BALDICCHI 3° incontro: sab. 05 APRILE 2014, ore 17.00 BOîTE 4° incontro: sab. 12 APRILE 2014, ore 17.00 MARCELLO CARRÁ

Calendario progetto didattico per le scuole superiori con visite guidate e laboratori Si svolgerà la mattina appositamente per le classi coinvolte Calendario visite guidate gratuite della mostra Giovedì 3 aprile e sabato 10 maggio dalle ore 17.30 alle ore 18.30

Info e prenotazioni Tel. +39 3496442920 Tel. – fax: +39 0575 732218 Mail: museocivico@comune.sansepolcro.ar.it

articolo pubblicato il: 09/03/2014

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it