torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Il re muore"

Saggio di Diploma del Corso di Regia dell'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio d'Amico"


Il re muore

di Eugène Ionesco

Saggio di Diploma del Corso di Regia

Regia di IRENE DI LELIO

Teatro studio “Eleonora Duse” Via Vittoria 6 – Roma Dal 4 al 11 marzo 2014 – ore 20.45

Il 4 marzo alle ore 20.45 al Teatro Studio “Eleonora Duse” , l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico” presenta “Il Re Muore”, di Eugène Ionesco , Saggio di Diploma dell’allieva regista Irene Di Lelio.

Martin Esslin , critico e studioso inglese, scriveva: “La commedia di Ionesco non è un’allegoria; come la maggior parte delle Commedie del Teatro dell’Assurdo, è un’immagine poetica della condizione umana, forse più semplice, più avanzata delle prime opere dello scrittore, ma anche più potente, più controllata, più classica nella forma. Si direbbe che Ionesco abbia assorbito alcune linearità formali di Beckett e alcune ritualità di Genêt. Una commedia profonda e bellissima…”. “Dell’uomo inteso come persona e a un tempo idea di umanità – scrive Gian Renzo Morteo – Ionesco ci fa assistere alla lotta con la morte: questa non già considerata granguignolescamente come fenomeno fisiologico (anche se qualche cenno del genere, utilizzato a fini espressivi , non manca), bensì come resa dei conti, misura di valori, collaudo morale, esaurimento responsabile del diritto alla vita. La forza drammatica del testo scaturisce da un continuo, inquietante scambio tra storia privata, cioè morte dell’uomo singolo, e storia di tutti, cioè crisi dell’umanità.”

“Per Ionesco – dichiara la giovane regista – ogni uomo è Re del proprio universo. Bérenger è il centro, il cuore del regno che lo circonda. Lo Spazio e il Tempo sono rappresentazioni a priori dentro cui si collocano tutte le sue percezioni. La Realtà delle cose, l’intero Universo è solo una rappresentazione soggettiva. Con la morte tutto scivola via, assieme a lui.”

Interpreti: valentina carli, désirée domenici, davide gagliardini , desy gialuz, luca avagliano, carlotta mangione.

articolo pubblicato il: 26/02/2014 ultima modifica: 28/02/2014

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it