torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Eneide"

Teatro Argot Studio di Roma


Teatro Argot Studio 7 – 8 febbraio ore 21.00, 9 febbraio ore 17.30 Arte e Spettacolo Domovoj

Eneide

Ciascuno patisce la propria ombra da Virgilio, Ovidio, Marlowe Drammaturgia e Regia Matteo Tarasco Con Viviana Altieri, Nadia Kibout, Giulia Innocenti Scene e Luci Matteo Tarasco Costumi Chiara Aversano Assistenti alla Regia Luca Gaeta e Katia Caselli Fotografie Pino Le Pera Organizzazione Marilia Chimenti

Nell’ambito della stagione congiunta Dominio Pubblico, Matteo Tarasco, per la produzione di Arte e Spettacololo Domovoj, in collaborazione con il Teatro Argot Studio e Dominio Pubblico, presenta dal 7 al 9 febbraio a Roma e per la prima volta in Italia il suo nuovo lavoro “Eneide, ciascuno patisce la propria ombra”. Un viaggio nel mondo infero dei sentimenti che ripercorre la storia immortale della fondazione della nostra civiltà raccontata dal punto di vista femminile.

Eneide Ciascuno Patisce la Propria Ombra, è uno spettacolo teatrale unico e innovativo: immaginiamo di creare un affresco di luce e suoni che riesca a rievocare le sensazioni e le emozioni di una epopea fantasmagorica, per riscoprire meandri più segreti di questa storia immortale, ove scopriremo che, in questa nostra epoca priva di eroi, del grande Enea altro non è rimasta che l’ombra. Immaginiamo di raccontare il mito di Enea, dalla caduta di Troia sino allo sbarco sulle coste italiche, attraverso la testimonianza delle donne che lo hanno incontrato, amato e rinnegato: la moglie Creusa, che si perde durante la fuga da Troia in fiamme, assediata dall’esercito greco; l’amante Didone, la regina africana alla quale l’eroe naufrago racconta la sua storia, prima di abbandonarla, innamorata e infelice, per inseguire il proprio destino; la Sibilla Cumana, la maga che introduce Enea nei misteri del mondo infero, dove l’eroe riceverà la profezia del suo glorioso futuro. Finalità culturale dello spettacolo ENEIDE Ciascuno Patisce la Propria Ombra è la celebrazione, attraverso lo strumento del teatro e della musica, delle più antiche origini storiche e religiose della nostra tradizione. Riteniamo infatti che, soltanto conoscendo le radici della nostra cultura di cittadini italiani ed europei, possiamo rafforzarne e consolidarne la tradizione e svilupparne l’identità.

Nota Biografica: Matteo Tarasco è stato il primo e unico regista italiano ad essere nominato Membro del Lincoln Center Theatre Directors Lab (New York City). Nel dicembre 2006, il Presidente della Repubblica Italiana conferisce a Matteo Tarasco il Premio Personalità Europea per il Teatro come migliore regista emergente. Nel settembre 2007, si trasferisce a Londra, dove lavora come “Resident Director” alla LAMDA - London Academy of Music and Dramatic Art, per la quale dirige in lingua inglese Opinions of a Clown, ispirato al romanzo di Heinrich Boll. Nel 2008 è “Resident Director” al National Theatre Studio di Londra per il quale dirige The late Mattia Pascal, a New Play with Music, basato sull’omonimo romanzo di Pirandello. Nel 2002 è stato Direttore Artistico della trasmissione televisiva i Solitari per RaiSat. In Italia ha lavorato con Gabriele Lavia, Mariano Rigillo, Monica Guerritore, Giuseppe Cederna, Luca Lazzareschi, Jerzy Sturh, Laura Lattuada, Romina Mondello, Simona Marchini e Tullio Solenghi, dirigendo più di venti spettacoli tra i qualiOdissea di Omero, versione integrale di 18 ore, Bisbetica Domata di Shakespeare, per un cast di soli uomini, Nozze di Figaro di Beaumarchais, Quando si è capito il giuoco di Pirandello, Le Affinità Elettive di Goethe, Il Burbero Benefico di Goldoni, Alice da Lewis Carroll.

articolo pubblicato il: 03/02/2014

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it