torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
ciclo di conferenze

alla Libreria delle Muse di Ancona


Gli editori della Libreria delle Muse, con la collaborazione della Fondazione Teatro delle Muse, inaugurano, dal 24 gennaio, un programma di presentazioni e conferenze per rilanciare l’editoria locale.

Il 24 gennaio, al foyer di prima galleria del Teatro delle Muse, si aprirà un ciclo di presentazioni di libri e conferenze, organizzate dai quattro editori della Libreria delle Muse. Gli incontri proseguiranno, con cadenza settimanale, ogni venerdì alle 18.

La Libreria delle Muse, nata lo scorso dicembre grazie ad una stretta collaborazione tra le case editrici di cultura e ricerca di Ancona (Affinità elettive, Cattedrale, Il lavoro editoriale, Pequod), e la Fondazione Teatro delle Muse, si trova proprio all’interno del Teatro (accanto alla biglietteria), colonna portante della cultura cittadina. Editoria e teatro si pongono come obiettivo principale la promozione del territorio, proponendo opere di scrittori locali e donando così alla città un luogo di incontro culturale, nel quale poter gustare un aperitivo sfogliando le pagine di un bel libro.

Si parte venerdì 24 gennaio alle ore 18 con la presentazione del libro: 24 secoli di storie. Ancona in racconti di Laura Appignanesi (Affinità Elettive). Introduce Valentina Conti, il suo editore, e intervengono i curatori delle note storiche. Dieci racconti per ventiquattro secoli. Il trait d’union è la città di Ancona. L’autrice è nata e vive ad Ancona. Si occupa di ricerca in tema di Cultural Heritage e sviluppo socio-culturale del territorio. Si prosegue venerdì 31 gennaio ore 18, Sala Melpomene, con
 Un libro molto pericoloso, Christopher D. Krebs, (Il Lavoro Editoriale). Introduce il suo editore Giorgio Mangani e interviene lo storico Sergio Sparapani.

Il titolo, che riprende la definizione della Germania di Tacito di Arnaldo Momigliano, è la ricostruzione attentamente documentata di una vicenda che sembra la sceneggiatura di un film di avventura. Christopher B. Krebs è professore di Lettere classiche alla Stanford University. Venerdì 7 febbraio alle ore 18 si terrà la conferenza: Il bombardamento al rifugio delle carceri del 1° novembre 1943. Dialogo tra Attilio Bevilacqua e Luisa Mazzocchi. Introducono Valentina Conti e Andrea Giove. Attilio Bevilacqua è autore di Ancona 1° Novembre 1943 (Affinità Elettive). Luisa Mazzocchi è autrice del romanzo Doric Hotel (Italic Pequod), in cui la protagonista rivive i bombardamenti aerei che devastarono Ancona durante la Seconda Guerra Mondiale.

Venerdì 14 febbraio alle ore 18 è la volta di “Viaggi da Fermo”:
incontro con gli scrittori fermani Adelelmo Ruggieri e Angelo Ferracuti. Presentazione dei libri:
Subito o domani. Non è la stessa cosa, Adelelmo Ruggieri (Italic Pequod) I tempi che corrono, Angelo Ferracuti (Edizioni Alegre). Introduce Valentina Conti. Subito o domani. Non è la stessa cosa raccoglie le prose conclusive di un Giro d’Italia in sei anni, un anno di molte salite, un lungo tratto rettilineo – l’Adriatico e un punto fermo d’arrivo. Adelelmo Ruggieri vive e lavora a Fermo. Per Pequod ha pubblicato molte raccolte di poesia. Ne I tempi che corrono l’autore raccoglie i reportage scritti sul campo negli ultimi anni, spostandosi sui treni, in corriera o a piedi, in un non comune impegno per il racconto dal vero. Ferracuti è reporter e scrittore. Oggi collabora con «il manifesto». Ha pubblicato romanzi e numerosi reportage narrativi come Viaggi da Fermo (Laterza 2009),

Venerdì 21 febbraio ore 18 si terrà la conferenza:
L’influenza di Pier Vittorio Tondelli nella narrativa giovanile marchigiana. Interviene l’editore ed editor Massimo Canalini. Venerdì 7 marzo ore 18 conferenza:
La letteratura al femminile nelle Marche. Introduce Valentina Conti e intervengono gli editori Giorgio Mangani, Massimo Canalini e Andrea Giove. Venerdì 14 marzo ore 18 si presenta il libro: Lezioni di storia, A cura di Sergio Sparapani, (Il Lavoro Editoriale). Introduce l’editore Giorgio Mangani e intervengono il giornalista e storico Paolo Boldrini e lo storico Sergio Sparapani. Il libro raccoglie dieci lezioni sulla storia delle Marche, dal fortunato ciclo di incontri promosso tra il 2008 e il 2011 dalla provincia di Ancona. Venerdì 21 marzo ore 18, presentazione del libro
Hotel degli introvabili, Stefano Simoncelli, (Italic Pequod) Il relatore è Antonio Luccarini. La poesia di Simoncelli si rivela essere una continua epiphany, sospesa in un non-luogo. I suoi personaggi sono affetti da un’insopportabile paura di essere soli. L’autore, cesenate, è redattore e ideatore di «Sul Porto», importante rivista di letteratura e politica degli anni Settanta. Venerdì 28 marzo ore 18 presentazione del libro:
Come il colore degli occhi, Renato Pasqualetti (Affinità Elettive) Introduce Valentina Conti. Una storia che comincia durante la colonizzazione italiana dell’Etiopia e arriva ai giorni nostri lasciandoci con il fiato sospeso per la scomparsa di una giovane etiope ospite di una famiglia nobile del maceratese. Renato Pasqualetti è nato a Macerata nel 1947. Già assessore ai Beni Culturali della Provincia di Macerata, oggi è presidente della Fondazione Orchestra Regionale delle Marche. Venerdì 4 aprile ore 18, presentazione del libro:
Angelo Beolco (Ruzante), L’anconitana (Il Lavoro Editoriale) Introduce il curatore Giorgio Mangani e interviene Antonio Luccarini. Una nuova edizione, con testo italiano a fronte, del capolavoro di Ruzante, nato a Padova (forse Pernumia) nel 1496. Fu un drammaturgo, attore e scrittore. Venerdì 11 aprile ore 18 ci sarà la conferenza:
L’influenza di Pier Vittorio Tondelli nel panorama letterario italiano. Interviene l’editore ed editor Massimo Canalini.

articolo pubblicato il: 23/01/2014

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it