torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
dal Polo Nord al Polo Sud

a Ladispoli


Filo diretto tra Ladispoli e i ghiacci estremi in occasione delle nuove missioni degli scienziati italiani ai Poli. Nella mattinata di venerdì 24 gennaio l’organizzazione ambientalista Green Cross Italia incontrerà oltre 300 studenti della cittadina in provincia di Roma, che indosseranno per un giorno i panni dei ricercatori per dialogare con gli esperti del Cnr e dell’Enea, impegnati nelle missioni polari.

L’incontro si svolgerà nella sala consiliare del Comune di Ladispoli e vedrà, dopo il saluto del sindaco Crescenzo Paliotta, gli interventi dei ricercatori Guido Di Donfrancesco (responsabile protezione ambientale Enea - Unità tecnica Antartide) e Roberto Sparapani (responsabile della base artica del Cnr “Dirigibile Italia”), che spiegheranno ai ragazzi quanto sia importante studiare le aree polari per comprendere i cambiamenti climatici.

L’Artide e l’Antartide, infatti, seppure con le dovute distinzioni, sono fondamentali per la ricerca scientifica: qualsiasi variazione climatica della Terra si amplifica alle alte latitudini, quindi risulta estremamente importante monitorare le regioni polari per raccogliere utili indicazioni sui mutamenti che sta subendo il pianeta. Questo vale ancora di più per l’Antartide che per le caratteristiche geografiche e morfologiche si presenta come un ambiente climatico unico sulla Terra.

Sarà proprio dal Polo Sud che interverranno gli esperti impegnati nella XXIX campagna antartica, promossa da Enea e Cnr nell’ambito del PNRA, il Programma nazionale di ricerche in Antartide. Per la prima volta verrà effettuato un collegamento video con l’equipaggio a bordo della nave oceanografica Italica, salpata lo scorso 25 dicembre dal porto di Lyttleton, in Nuova Zelanda, per raccogliere dati utili allo studio del clima nell’Oceano meridionale. A guidare gli studenti in questo viaggio sarà il professore Giorgio Budillon, dell’università di Napoli “Parthenope”, che sta documentando la sua esperienza anche attraverso un diario di bordo pubblicato sul sito www.greencross.it.

In occasione dell’incontro di Ladispoli, ai ricercatori saranno donati alcuni dipinti raffiguranti il continente bianco realizzati dai piccoli artisti dell’associazione Ucai, Unione cattolica artisti italiani: le opere verranno spedite in Antartide per abbellire le stazioni di ricerca italiane “Concordia” e “Mario Zucchelli”.

Saranno presenti all’appuntamento anche il dirigente scolastico dell’istituto comprensivo “Corrado Melone” Riccardo Agresti e la giornalista Patrizia Pallara, responsabile dei progetti educativi di Green Cross Italia, che presenterà la nuova edizione del concorso “Immagini per la Terra”, l’iniziativa di educazione ambientale riservata alle scuole di tutt’Italia che lo scorso anno ha visto i ragazzi dell’istituto aggiudicarsi la menzione d’onore.

articolo pubblicato il: 22/01/2014

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it