torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

musica
aperitivi in concerto

a Legnano


1 dicembre Legnano, l’Orchestra di Flauti del Conservatorio Verdi di Milano chiude gli Aperitivi in concerto

Domenica alle 11.00 sul palco della sala Ratti la formazione di fiati diretta da Diego Collino presenta un programma di musiche di compositori e docenti del Conservatorio Verdi dedicate al flauto. Ingresso libero Quarto e ultimo appuntamento domenica 1 dicembre alle 11.00 in sala Ratti a Legnano con gli Aperitivi in concerto. Sul palco salirà l’Orchestra di flauti del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano diretta dal Maestro Diego Collino. Il programma, dal titolo “I flauti del Verdi e i suoi compositori”, è un'occasione per celebrare i compositori e i docenti del Conservatorio "G. Verdi" che hanno scritto e dedicato le loro opere al flauto e a questo particolare organico strumentale. Un filo conduttore che accompagna l’ascoltatore, avvicinando il repertorio lirico e le opere verdiane a brani del Novecento originali per Orchestra di flauti, attraverso le composizioni di illustri docenti del Conservatorio "G.Verdi" di Milano, come Concerto notturno di Luciano Chailly o Introduzione e Allegro di Bruno Bettinelli, fino alle opere di compositori più vicini nel tempo come Marlaena Kessick e Danilo Zaffaroni.

Il concerto sarà anche l'occasione per celebrare due secoli di storia del "Verdi", perché nel 2013, oltre al bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi, si festeggia anche il centenario della nascita di Bruno Bettinelli, docente di composizione nell'istituto per vari decenni. Gli Aperitivi in concerto, a ingresso gratuito, sono organizzati dall'Amministrazione comunale di Legnano, dall'Orchestra da camera F.J. Haydn e con il supporto della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate.

Programma Giuseppe Verdi Romanza Marlaena Kessick Nucleo (1981) Danilo Zaffaroni Liberi Pensieri Musicali (2013) Luciano Chailly Concerto notturno Lirica per voce recitante e 12 flauti su versi di Urbano Stenta (1978) Gioacchino Rossini Il barbiere di Siviglia Largo al factotum Giuseppe Verdi Messa da Requiem Introitus Kyrie Bruno Bettinelli Introduzione e Allegro (1977)

Orchestra di Flauti del Conservatorio “G. Verdi” di Milano L’Orchestra è nata nel 2012 su iniziativa del M° Diego Collino. Da allora, grazie alla preziosa collaborazione tra le classi di Flauto, l’Orchestra suona nelle rassegne concertistiche del Conservatorio ed è invitata regolarmente a esibirsi in stagioni concertistiche esterne. Tra i più ampi e suggestivi mai composti, il repertorio poco conosciuto di questo particolare organico permette di esplorare nuove sonorità e di spaziare in ogni epoca e stile, con un’attenzione particolare alla musica contemporanea.

Diego Collino - flautista e direttore d’orchestra. Si è diplomato al Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Milano. Inizia giovanissimo la sua attività artistica; a 18 anni il suo debutto come solista, con l’Orchestra da Camera Ambrosiana diretta da Daniele Gatti. Collabora poi come primo flauto con diverse orchestre, tra cui il Teatro Lirico di Alessandria, il Teatro Massimo di Palermo, il Teatro alla Scala e i Pomeriggi Musicali di Milano. Invitato dalle maggiori istituzioni musicali, Diego Collino si è esibito nelle più importanti sale da concerto italiane e per numerose associazioni musicali europee, suonando con diversi ensemble tutto il repertorio flautistico, dalla musica barocca a quella contemporanea. Ha collaborato come solista e come direttore d’orchestra con importanti orchestre in Italia e all'estero e con prestigiosi solisti. Ha registrato per la RAI e la Radio Svizzera e inciso per le case discografiche Rusty Records e Tirreno. Dal 2003 è professore di Flauto al Conservatorio Statale di Musica “G. Verdi” di Milano. Info: Marco Calini - Cell. 339.1544973 – ufficio 0331 594166 - Mail mcalini@eoipso.it

articolo pubblicato il: 30/11/2013

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it