torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Gola e altri pezzi brevi"

al Teatro biblioteca Quarticciolo di Roma


Teatro Biblioteca Quarticciolo Via Ostuni, 8 - Roma Valerio Aprea in Gola e altri pezzi brevi venerdì 8 e sabato 9 novembre ore 21,00 Monologhi di Mattia Torre Musica dal Vivo con la DauniaOrchestra: Umberto Sangiovanni - pianoforte Marta Colombo - voce Stefano Nunzi - basso ‘Gola e altri pezzi brevi’ nasce dal tentativo di far incontrare la scrittura di Mattia Torre con le note della Daunia Orchestra. I tre monologhi scelti per questo reading provengono dalla raccolta intitolata ‘In mezzo al mare’ e pubblicata nel 2012 da Dalai editore. Ne viene fuori uno spettacolo spietato ed esilarante al tempo stesso, che fotografa un paese in balìa di una fame atavica, e votato inesorabilmente al raggiro, alla menzogna, al disperato inseguimento di un lusso sfrenato e delirante. In un perfetto equilibrio tra parole e note. Valerio Aprea e Mattia Torre lavorano insieme da diversi anni. A partire dal primo monologo ‘In mezzo al mare’ del 2003, passando per l’esperienza televisiva di ‘Buttafuori’ (Rai3, 2006) e ‘Parla con me’ (Rai3 2007), a quella delle tre stagioni di ‘Boris’ (2007-2010) confluite poi nel film omonimo (2011). In teatro, insieme a Valerio Mastandrea, hanno debuttato quest’anno con ‘Qui e ora’ (in anteprima proprio qui al Quarticciolo) e con una tourné che riprenderà ad inizio 2014. La ‘DauniaOrchestra’ nasce su iniziativa di Umberto Sangiovanni, pianista e compositore pugliese di matrice jazz. Quattro cd all'attivo e un progetto teso al recupero della tradizione popolare pugliese mediante una rilettura in chiave jazz e contemporanea di testi contadini e folk. Il gruppo partecipa a numerose rassegne e festival di prestigio come ‘Roma Jazz Festival’, ‘Le Altre Musiche’, ‘Umbria Jazz’, ‘Dolce Vita Jazz Festival’ e ancora ‘Istituto Italiano di Cultura di Stoccarda’, ‘Festival Jazz di Valladolid’ (Spagna), ‘Notte della Taranta’, ‘Istituto Italiano di Cultura di Londra’. La pubblicazione del primo cd dal titolo ‘La Controra’(2004) e del secondo album, ‘Calasole’ (2006), è stata curata da Rai Trade e la distribuzione dalla Egea. Entrambi i dischi vengono presentati con un concerto in diretta dagli studi di RadioRaiTre Suite. Nel 2005 DauniaOrchestra partecipa alla prestigiosa rassegna ‘I Concerti del Quirinale’ con la esecuzione in quartetto acustico de ‘La controra’ trasmessa in diretta RadioRaiTre e in replica sul canale nazionale francese di Radio France Musique. Nel 2006 il gruppo riceve il ‘Premio Lunezia’ per l’album ‘La Controra’. Nel 2007 vince il ‘Premio Sergio Leone’ per la colonna sonora del film ‘Segui Le Ombre’. Nel 2010 arriva il terzo album, autoprodotto: ‘Sciamboli e Nuovi Inverni’, dedicato ai cosiddetti ‘Canti dell'altalena’ ritrovati nel Subappennino Dauno. Nello stesso anno lo spettacolo teatrale ‘Shakespeare in Love. Le stagioni dell'amore’ con Luca Argentero e Myriam Catania. Nel 2012 il quarto disco: ‘Di fame, di denaro, di passioni’. Finalista al Premio Tenco 2012, è una rilettura in chiave jazz dei brani di Matteo Salvatore, cantastorie pugliese. Con lo stesso titolo nasce il reading con cui Sergio Rubini veste i panni di Salvatore, accompagnato dal vivo dall’ensamble. Che segue l’attore anche nel successivo spettacolo Bartelby lo scrivano’(2012).

articolo pubblicato il: 06/11/2013

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it