torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

libri
"La forza della fede"

di Luca Cafaro


Mi è stato chiesto: “Cos’è per te la scrittura?” Ho chiuso gli occhi e la risposta è venuta da sé: la scrittura è un sogno che ti viene a cercare, un’emozione che ti esplode nel cuore, quella dolce sensazione che ti prende per mano portandoti lontano, facendoti evadere da una vita che spesso ti tiene prigioniero nelle sue abitudini.

Chi di voi non si è mai sentito schiavo della propria vita? Nella scrittura io ritrovo la mia LIBERTA’!”

Sono nato il 25 Febbraio del 1976 a Galatina in provincia di Lecce. Sin dall’adolescenza un foglio bianco era per me un nuovo sogno da scrivere, un’emozione da regalare, un desiderio da realizzare. Sono i primi versi, le prime poesie, le prime parole che hanno tracciato il sentiero di quest’avventura. Dopo gli studi superiori mi sono laureato alla Facoltà di Scienze Motorie di Urbino e, conseguita la laurea, mi sono trasferito a Rimini, dove è iniziata la mia seconda vita! Nella primavera del 2005 ho iniziato la stesura del primo romanzo, Un sogno chiamato libertà, terminato già a novembre, travolto da un fiume di emozioni che ha invaso la mia vena artistica.

Nel 2009, dopo aver acquisito l’abilitazione all’insegnamento, mi sono trasferito a Vicenza, dove lavoro come docente di Scienze Motorie presso le scuole d’istruzione secondarie di 1° e 2° Grado. Tra il 2009 e il 2011 ho realizzato il mio secondo romanzo, La forza della fede, pubblicato nel 2012 da Neftasia Editore.

Può un mosaico celare un segreto millenario? Può la fede sconfiggere la morte? La continua ricerca di reliquie sacre spinge un prete francese, Don Luis, a recarsi in una ridente cittadina salentina, Otranto. La città, che vive il suo massimo splendore, nasconde all’interno delle sue mura un segreto custodito da secoli. Tutto ruota intorno ad un mosaico pavimentato presente all’interno della Cattedrale di Otranto, ideato tre secoli prima da un monaco dopo essere tornato dalla crociata in Gerusalemme.

L’interpretazione del mosaico esporrà il prete e il suo giovane aiutante, il conte Luigi, a continui pericoli cospirati da chi vorrà che tali segreti restino celati nel tempo. Un’ombra minacciosa però aleggia sulla città di Otranto, che porterà l’intera popolazione a compiere un gesto che resterà per sempre nella storia!

articolo pubblicato il: 04/10/2013

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it