torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Nessuno"

al Teatro dell'Orologio di Roma


Teatro dell’Orologio
dal 2 al 20 Ottobre 2013

La cattiva compagnia Presenta

Nessuno

Teatro dell’Orologio
dal 2 al 20 Ottobre 2013

La cattiva compagnia Presenta

Nessuno

di Massimiliano Bruno Musiche Originali di Fausto Casara

Con Davide Lepore - Nessuno Gabriele Carbotti – Libero; Martina Zuccarello – Sole; Simone Crisari - Lele Rosalba Battaglia – Mavi; Michele Botrugno – Alberto; Martina Fiore - Annetta Cristiano Priori – Lorenzo; Alessandra Cosimato – Ludovica; Andrea Dianetti - Matteo Simone Tessa – Santino; Veronica Milaneschi - Marta e la band live Fausto Casara - Compositore - Chitarra - Batteria - Voce Annika Tata - Pianoforte - Tastiere Alberto Caneva - Basso - Violoncello Regia di Davide Lepore

Nessuno è un deciso atto di accusa contro ogni forma di guerra. E’ l’improbabile storia di un conflitto vissuto a Roma in mezzo ai quartieri disagiati. Una guerra nel 2014, una guerra di fantasia dove i personaggi increduli si ritrovano senza energia elettrica e senza cibo per mangiare. Undici persone qualunque si rifugiano in una chiesa per ripararsi dal fuoco dei cecchini e dai bombardamenti che massacrano la città. Tra ansie e odori di morte riescono però a germogliare con ironia anche dei rapporti umani. Nascono amori ed amicizie e nasce una grossa solidarietà tra alcuni di loro. Il dodicesimo personaggio si chiama Libero. E’ un uomo che sta cercando la propria donna rifugiata in quella piccola chiesa. La cerca correndo per le strade dilaniate di San Lorenzo, dei Parioli, della Tiburtina e di altri quartieri. La cerca nella speranza di poterla riabbracciare. Nessuno è un piccolo esperimento di teatro in libertà... Lo spettacolo è il frutto di un lavoro sul testo elaborato di pari passo con le improvvisazioni degli attori, sfruttandone le intuizioni e collaborando con loro alla stesura definitiva. Una piccola orchestra di tre elementi che farà da colonna sonora allo spettacolo e non si limiterà alla sola musica ma eseguirà anche tutti gli effetti sonori che serviranno (spari dei cecchini, sirene d’allarme, bombardamenti ecc …). Idea portante è anche quella di ricreare un piccolo evento attraverso delle aspettative con blog, social network e piccoli trailer da mettere in rete. Il tutto fino all’ultimo non svelerà la vera natura della cosa. Note biografiche su Massimiliano Bruno.
Sceneggiatore, commediografo, attore e regista teatrale e cinematografico italiano. Poliedrico autore, attore e regista. Al cinema fa il suo esordio alla regia nel 2011 con il film Nessuno mi può giudicare, interpretato da Paola Cortellesi, Raoul Bova e Rocco Papaleo con il quale ottiene cinque candidature al David di Donatello e vince il Nastro d’Argento per la miglior commedia. Nel 2012 scrive, dirige e interpreta il film Viva l’Italia, con protagonisti Michele Placido, Ambra Angiolini, Raoul Bova, Alessandro Gassman e Rocco Papaleo. È autore di molte sceneggiature di successo, tra cui Notte prima degli esami per il quale è candidato ai David di Donatello come miglior sceneggiatura, Ex, candidato ai David di Donatello come miglior sceneggiatura e Maschi contro femmine per la regia di Fausto Brizzi, Questa notte è ancora nostra per la regia di Paolo Genovese e Luca Miniero e Tutti contro Tutti con la regia di Rolando Ravello e Buongiorno papà con la regia di Edoardo Leo. Il suo secondo film da regista Viva l’Italia ottiene due candidature al David di Donatello. Per il teatro stabilisce una prolifica collaborazione con Paola Cortellesi per la quale scrive tre commedie teatrali: Cose che capitano e Ancora un attimo che interpreta al suo fianco e Gli ultimi saranno ultimi vincitore di numerosi riconoscimenti come il Premio ETI - Gli olimpici del teatro, il prestigioso Premio della critica 2006 e il premio Anima, per l’attualità del testo che affronta importanti tematiche sociali legate al mondo del lavoro. Ottimi successi di pubblico e di critica li ottiene anche con il monologo Zero da lui scritto e interpretato e diretto da Furio Andreotti, con Agostino interpretato da Rolando Ravello e Alessandro Mannarino e diretto da Lorenzo Gioielli e con Ti ricordi di me? interpretato da Ambra Angiolini ed Edoardo Leo per la regia di Sergio Zecca. Per la televisione scrive per I Cesaroni, Quelli che il calcio, Non ho l’età. Conduce varie trasmissioni televisive tra le quali Saturday Night Live per La7 e 80º minuto per FX. È attore nella serie televisiva Boris vincitrice del Roma Fiction Festival dove interpreta il ruolo di Nando Martellone, e nella serie L’ispettore Coliandro dove interpreta il ruolo di Borromini. Note biografiche su Davide Lepore.
Nipote e figlio d’arte. Comincia la sua attività di attore a quattro anni. A sette anni entra nel mondo del doppiaggio. A dieci anni debutta a teatro nell’ ambito del Maggio Musicale Fiorentino con Il Carteggio Aspern di Henry James per la regia di Giorgio Marini. A dodici anni il primo lavoro in televisione: Quell’antico amore per la regia di Anton Giulio Majano, seguiranno poi tre serie per RAI 1 di Casa Cecilia con Delia Scala. Negli anni seguiranno incursioni televisive in fiction quali Don Matteo, RIS, Come un Delfino 2. Nel corso della sua carriera teatrale lavora con registi quali: Duccio Camerini, Patrizio Cigliano , Claudio Insegno e Massimiliano Bruno. Viene scelto per il ruolo di Bottom nel Sogno di una notte di mezza estate accanto ad Arturo Brachetti. Tra i film doppiati ricordiamo: Kramer contro Kramer, Shining, Il piccolo Lord, Fanny e Alexander!, Amores Perros, Goodbye Lenin, La mala education, Lock and Stock, Final Destination, Road Trip, Mrs. Doubtfire, Alice in wonderland e le serie TV: Rooswell, Buffy, Paso Adelante, Bayside school, Dawson’s Creek, Flight of the Conchords, Lost, I Tudors, Street Time, Le regole dell’amore. Nel 2009 vince il premio come miglior voce di un cartone animato attribuito dalla giuria al Gran Galà del Doppiaggio per Mostri contro Alieni in cui è la voce di Gallaxhar. Particolarmente celebri le sue interpretazioni di Milhouse Van Houten nei The Simpson e Chris Griffin nei I Griffin. In qualità di direttore di doppiaggio segue le serie tv: Smallville, Medium, Kebab for Breakfast, Beach Girl, Valemont, Dead Set, Nina’s Mal, The Hill, The City, Hollowood hights, Awkward e i cartoni animati: “I Simpson”, “Where my dogs at?”, “Juniper Lee” , “Crash Canyon” e “Avengers”. Nel 2009 debutta come regista teatrale con la commedia “Fai come se fos- si a casa mia” di cui è co-autore insieme a G. Crisafi in scena alla Sala Orfeo dell’Orologio e al Teatro de’ Servi . Nel 2010 cura la regia dello spettacolo “Il letto” di G. Manfridi con E. Leo e L. Vitale al Teatro Sette. Nel 2011 torna al Teatro de Servi con la commedia “Hai un minuto per me?” e nel 2012 con la commedia “I colori dell’amore”. Nel 2012 fonda “La Cattiva Compagnia” di cui è Vice-Presidente. Dal 2012 è docente del laboratorio teatrale presso la Steps Dance School.

Dal martedì al sabato: h. 21 - Sabato doppia ore 17.30, Domenica ore 17.30 INTERO: 15€ + 2€ tessera; RIDOTTO: 10€ + 2€ tessera Info e prenotazioni Teatro Dell’Orologio Tel: 06 687 5550 Email: teatroorologio@gmail.com

di Massimiliano Bruno Musiche Originali di Fausto Casara

Con Davide Lepore - Nessuno Gabriele Carbotti – Libero; Martina Zuccarello – Sole; Simone Crisari - Lele Rosalba Battaglia – Mavi; Michele Botrugno – Alberto; Martina Fiore - Annetta Cristiano Priori – Lorenzo; Alessandra Cosimato – Ludovica; Andrea Dianetti - Matteo Simone Tessa – Santino; Veronica Milaneschi - Marta e la band live Fausto Casara - Compositore - Chitarra - Batteria - Voce Annika Tata - Pianoforte - Tastiere Alberto Caneva - Basso - Violoncello Regia di Davide Lepore

Nessuno è un deciso atto di accusa contro ogni forma di guerra. E’ l’improbabile storia di un conflitto vissuto a Roma in mezzo ai quartieri disagiati. Una guerra nel 2014, una guerra di fantasia dove i personaggi increduli si ritrovano senza energia elettrica e senza cibo per mangiare. Undici persone qualunque si rifugiano in una chiesa per ripararsi dal fuoco dei cecchini e dai bombardamenti che massacrano la città. Tra ansie e odori di morte riescono però a germogliare con ironia anche dei rapporti umani. Nascono amori ed amicizie e nasce una grossa solidarietà tra alcuni di loro. Il dodicesimo personaggio si chiama Libero. E’ un uomo che sta cercando la propria donna rifugiata in quella piccola chiesa. La cerca correndo per le strade dilaniate di San Lorenzo, dei Parioli, della Tiburtina e di altri quartieri. La cerca nella speranza di poterla riabbracciare. Nessuno è un piccolo esperimento di teatro in libertà... Lo spettacolo è il frutto di un lavoro sul testo elaborato di pari passo con le improvvisazioni degli attori, sfruttandone le intuizioni e collaborando con loro alla stesura definitiva. Una piccola orchestra di tre elementi che farà da colonna sonora allo spettacolo e non si limiterà alla sola musica ma eseguirà anche tutti gli effetti sonori che serviranno (spari dei cecchini, sirene d’allarme, bombardamenti ecc …). Idea portante è anche quella di ricreare un piccolo evento attraverso delle aspettative con blog, social network e piccoli trailer da mettere in rete. Il tutto fino all’ultimo non svelerà la vera natura della cosa. Note biografiche su Massimiliano Bruno.
Sceneggiatore, commediografo, attore e regista teatrale e cinematografico italiano. Poliedrico autore, attore e regista. Al cinema fa il suo esordio alla regia nel 2011 con il film Nessuno mi può giudicare, interpretato da Paola Cortellesi, Raoul Bova e Rocco Papaleo con il quale ottiene cinque candidature al David di Donatello e vince il Nastro d’Argento per la miglior commedia. Nel 2012 scrive, dirige e interpreta il film Viva l’Italia, con protagonisti Michele Placido, Ambra Angiolini, Raoul Bova, Alessandro Gassman e Rocco Papaleo. È autore di molte sceneggiature di successo, tra cui Notte prima degli esami per il quale è candidato ai David di Donatello come miglior sceneggiatura, Ex, candidato ai David di Donatello come miglior sceneggiatura e Maschi contro femmine per la regia di Fausto Brizzi, Questa notte è ancora nostra per la regia di Paolo Genovese e Luca Miniero e Tutti contro Tutti con la regia di Rolando Ravello e Buongiorno papà con la regia di Edoardo Leo. Il suo secondo film da regista Viva l’Italia ottiene due candidature al David di Donatello. Per il teatro stabilisce una prolifica collaborazione con Paola Cortellesi per la quale scrive tre commedie teatrali: Cose che capitano e Ancora un attimo che interpreta al suo fianco e Gli ultimi saranno ultimi vincitore di numerosi riconoscimenti come il Premio ETI - Gli olimpici del teatro, il prestigioso Premio della critica 2006 e il premio Anima, per l’attualità del testo che affronta importanti tematiche sociali legate al mondo del lavoro. Ottimi successi di pubblico e di critica li ottiene anche con il monologo Zero da lui scritto e interpretato e diretto da Furio Andreotti, con Agostino interpretato da Rolando Ravello e Alessandro Mannarino e diretto da Lorenzo Gioielli e con Ti ricordi di me? interpretato da Ambra Angiolini ed Edoardo Leo per la regia di Sergio Zecca. Per la televisione scrive per I Cesaroni, Quelli che il calcio, Non ho l’età. Conduce varie trasmissioni televisive tra le quali Saturday Night Live per La7 e 80º minuto per FX. È attore nella serie televisiva Boris vincitrice del Roma Fiction Festival dove interpreta il ruolo di Nando Martellone, e nella serie L’ispettore Coliandro dove interpreta il ruolo di Borromini. Note biografiche su Davide Lepore.
Nipote e figlio d’arte. Comincia la sua attività di attore a quattro anni. A sette anni entra nel mondo del doppiaggio. A dieci anni debutta a teatro nell’ ambito del Maggio Musicale Fiorentino con Il Carteggio Aspern di Henry James per la regia di Giorgio Marini. A dodici anni il primo lavoro in televisione: Quell’antico amore per la regia di Anton Giulio Majano, seguiranno poi tre serie per RAI 1 di Casa Cecilia con Delia Scala. Negli anni seguiranno incursioni televisive in fiction quali Don Matteo, RIS, Come un Delfino 2. Nel corso della sua carriera teatrale lavora con registi quali: Duccio Camerini, Patrizio Cigliano , Claudio Insegno e Massimiliano Bruno. Viene scelto per il ruolo di Bottom nel Sogno di una notte di mezza estate accanto ad Arturo Brachetti. Tra i film doppiati ricordiamo: Kramer contro Kramer, Shining, Il piccolo Lord, Fanny e Alexander!, Amores Perros, Goodbye Lenin, La mala education, Lock and Stock, Final Destination, Road Trip, Mrs. Doubtfire, Alice in wonderland e le serie TV: Rooswell, Buffy, Paso Adelante, Bayside school, Dawson’s Creek, Flight of the Conchords, Lost, I Tudors, Street Time, Le regole dell’amore. Nel 2009 vince il premio come miglior voce di un cartone animato attribuito dalla giuria al Gran Galà del Doppiaggio per Mostri contro Alieni in cui è la voce di Gallaxhar. Particolarmente celebri le sue interpretazioni di Milhouse Van Houten nei The Simpson e Chris Griffin nei I Griffin. In qualità di direttore di doppiaggio segue le serie tv: Smallville, Medium, Kebab for Breakfast, Beach Girl, Valemont, Dead Set, Nina’s Mal, The Hill, The City, Hollowood hights, Awkward e i cartoni animati: “I Simpson”, “Where my dogs at?”, “Juniper Lee” , “Crash Canyon” e “Avengers”. Nel 2009 debutta come regista teatrale con la commedia “Fai come se fos- si a casa mia” di cui è co-autore insieme a G. Crisafi in scena alla Sala Orfeo dell’Orologio e al Teatro de’ Servi . Nel 2010 cura la regia dello spettacolo “Il letto” di G. Manfridi con E. Leo e L. Vitale al Teatro Sette. Nel 2011 torna al Teatro de Servi con la commedia “Hai un minuto per me?” e nel 2012 con la commedia “I colori dell’amore”. Nel 2012 fonda “La Cattiva Compagnia” di cui è Vice-Presidente. Dal 2012 è docente del laboratorio teatrale presso la Steps Dance School.

Dal martedì al sabato: h. 21 - Sabato doppia ore 17.30, Domenica ore 17.30 INTERO: 15€ + 2€ tessera; RIDOTTO: 10€ + 2€ tessera Info e prenotazioni Teatro Dell’Orologio Tel: 06 687 5550 Email: teatroorologio@gmail.com

articolo pubblicato il: 27/09/2013

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it