torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
consulenti turistici

Nonostante l’estate abbia registrato una flessione del 17% in termini di passeggeri (GfK) e il taglio di numerosi posti di lavoro, vi è una professione in grande ascesa nel settore turistico: è quella del Consulente per Viaggiare® lanciata in Italia da CartOrange, la più grande azienda di consulenti di viaggio che conta oltre 400 professionisti e svariate filiali sul territorio nazionale.

Quest’estate i passeggeri di CartOrange sono aumentati del 10,1% rispetto all’estate 2012. Questo successo si deve al fatto che i Consulenti per Viaggiare®, grazie alla propria esperienza e alle continue occasioni di formazione e aggiornamento offerte da CartOrange, sono in grado di proporre vacanze su misura e di pianificare, sulla base delle esigenze dei clienti, viaggi che vanno molto al di là dei semplici pacchetti. La consulenza è gratuita e, se il cliente lo richiede, anche a domicilio o via web.

Per il 2013-14 l’azienda ricerca 150 nuovi Consulenti che abbiano passione per i viaggi e attitudine alla vendita: per candidarsi basta connettersi al sito www.cartorange.com. Tra i consulenti inseriti l’anno scorso anche alcuni professionisti con una formazione umanistica alle spalle, come storici e archeologi.

È il caso di Stefano Lucchesi, 28 anni, nato a Lucca, archeologo con la passione per i viaggi. Stefano lavora con CartOrange dall’inizio del 2013. «Mi sono laureato in Archeologia orientale ed Egittologia a Firenze –racconta– e da un paio d’anni lavoro come accompagnatore turistico. Fare ricerca pura, nel mio campo, è molto difficile, e del resto io ho sempre avuto una passione per la divulgazione. Quando ho saputo che CartOrange cercava persone laureate nel settore dei beni culturali ero incredulo, ma mi sono detto: proviamo. Adesso faccio parte dell’équipe che si occupa dei “Viaggi nel Tempo” di CartOrange». La formazione continua e il supporto della struttura di CartOrange hanno permesso a Stefano di acquisire le competenze necessarie per pianificare i viaggi nel Vicino Oriente, per i quali parte egli stesso come accompagnatore.

«In questo momento di difficoltà economiche i consumatori cercano la massima qualità rispetto alla spesa –spiega il prof. Giorgio Castoldi, docente universitario esperto di marketing del turismo–. La figura del consulente di viaggio assume, così, un ruolo importante. La modalità vis-à-vis garantisce dialogo e personalizzazione, con in più la comodità di poter incontrare il consulente anche a domicilio, negli orari preferiti. Il cliente può esprimere le sue esigenze, confrontarsi e ricevere in cambio una proposta calibrata sulle sue esigenze, diversa dai soliti pacchetti, con la garanzia di aver parlato con un professionista preparato».

articolo pubblicato il: 25/09/2013

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it