torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

musica
concerto

all'Instituto Cervantes di Milano


Instituto Cervantes di Milano In collaborazione con EUNIC e Le Voci della Cittá presenta

SUITE ESPAÑOLA concerto Sabato 28 settembre, ore 15:30

Museo degli Strumenti Musicali Castello Sforzesco Milano

In collaborazione con EUNIC, l’Associazione degli Istituti Culturali dell’Unione Europea, l'Instituto Cervantes di Milano e tutti i centri culturali europei di Milano celebrano l’OPEN DAY, dove presenteranno al pubblico i loro programmi di corsi e attività culturali della stagione 2013-2014. In occasione della giornata Open Day, l'Instituto Cervantes di Milano organizza un concerto di musica spagnola con la partecipazione della pianista Rosa Torres-Pardo e la cantante di flamenco Rocío Márquez.

La musica popolare nel corso della storia è stata fonte di grandi opere dove il contatto tra diverse culture ha lasciato tracce evidenti. Nel concerto Suite Spagnola due interpreti, Rosa Torres-Pardo, acclamata pianista di pianoforte classico e Rocío Márquez, cantante di flamenco, uniscono l’esecuzione improvvisata e quella scritta cercando un punto di incontro per una migliore comprensione di tale evoluzione, esplorando ambedue mondi, dotando le composizioni di Granados, Albéniz e Manuel de Falla di maggiore libertà di espressione. Uno scambio che spera di regalare una nuova e differente esperienza.

Rosa Torres-Pardo (Madrid), pianista spagnola di grande prestigio, vince il Premio Eccezionale Fine di Laurea nel Reale Conservatorio di Musica della sua città natale. Ha studiato con Joaquín Soriano e Gloria Olaya, con Maria Curcio a Londra nel "Juilliard School" di New York e con Hans Graff a Vienna. Inoltre, ha ottenuto il premio Masterplayers di Lugano (Svizzera) e debutta con grande successo al Teatro Real di Madrid. Ha lavorato anche con importanti orchestre come Philharmonic di Los Angeles Philharmonic all'Hollywood Bowl e la Royal Philharmonic di Londra, e registi come Spivakov, Dutoit, Fournet, Vásáry o Termikanov, in sale come la Carnegie Hall e Alice Tully Hall di New York e il Kennedy Center di Washington, tra gli altri. Ha lavorato con Placido Domingo negli Stati Uniti e ha tenuto concerti e recitals in Spagna con le migliori orchestre del paese.

Rocío Márquez (Huelva, 1985) canta flamenco fin da piccola ed inizia a studiarlo a 9 anni nella Peña Flamenca della sua città natale. A quell'età si esibisce per la prima volta a Palos de la Frontera e viene premiata al concorso di fandango de Huelva organizzato dalla Peña Flamenco della Orden. Parallelamente inizia i suoi studi presso il Conservatorio, studiando fino al quarto grado elementare di piano. Da allora partecipa e vince molti concorsi, viene ospitata come cantante bambina in vari programmi televisivi, e ciò la motiva ad espandere il suo stile. A 15 anni si trasferisce a Siviglia, dove dedica i suoi studi ad una più specifica formazione del flamenco. Nel 2005 vince una borsa di studio dalla Fondazione Cristina Heeren, dove riceve classi di artisti di flamenco come José de la Tomasa e Paco Taranto, e allo stesso tempo ottiene il diploma in didattica della musica presso l'Università di Siviglia. Attualmente insegna presso la Fondazione Cristina Heeren e impartisce conferenze su questo genere. Negli ultimi anni le sue performance si estendono a molti gruppi di flamenco, festival in Andalusia, i migliori teatri di tutta la Spagna e festival internazionali.

articolo pubblicato il: 23/09/2013

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it