torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Shakespeare loves Rome"

al Foro di Cesare di Roma


PASSAGGI SEGRETI XVII Edizione Presenta

“SHAKESPEARE LOVES ROME” Adattamento e regia di Roberto Marafante

Dal 31 agosto al 15 settembre 2013 – Ore 21 al Foro di Cesare Entrata da Clivo Argentario (Carcere Mamertino)

con Maria Chiara Centorami Sebastiano Colla Michele Costabile Pierpaolo De Mejo Martino Duane Silvia Salvatori Lorenza Sorino Francesca Romana Succi

Dal 31 Agosto al 15 Settembre, torna la XVII Edizione della rassegna teatrale "Passaggi Segreti" al Foro di Cesare. In questa suggestiva cornice verrà rappresentato “Shakespeare loves Rome”, un percorso di testi e contesti, con la regia di Roberto Marafante, dove sarà protagonista l’amore folle, inafferrabile, tradito, tormentoso, virtuoso e sublime raccontato dal Bardo.

Nella notte magica di Roma, tra le vestigia romane del Foro di Cesare, quattro giovani coppie giocano a scambiarsi le parti rubando parole alle celebri commedie di Shakespeare. Si intrecciano così sette vicende amorose del grande drammaturgo inglese, dando vita ad un’unica inedita commedia dai risvolti sentimentali e comici.

Sembrerà di assistere a un magico scherzo notturno, dove il confine tra realtà e fantasia è labile come nei sogni: una “Masque”, il passatempo più apprezzato tra i nobili all’epoca di Shakespeare, che, come nei moderni giochi di ruolo o quelli in cui si mimano i film da indovinare, permette di esprimersi per ciò che siamo, celando un segreto dietro la finzione. Giochi simili al “sogno”, un modo di rappresentare e interpretare la realtà nascondendola tra simboli.

Le opere da cui sono stati tratti i brani di “Shakespeare loves Rome” sono: Come vi piace, La bisbetica domata, La tempesta, Molto rumore per nulla, Pene d’amor perdute, Romeo e Giulietta, Sogno di una notte di mezza estate, di W. Shakespeare, mentre le musiche sono tratte dall’opera The Fairy Quenn di H. Purcell.

“Un omaggio a Shakespeare fuori dai soliti schemi e dentro i suoi più profondi significati, perché la maschera e il sogno sono il nutrimento di quel sentimento che è motore della sua arte e del mondo: l’amore. Una volta tolta la maschera, ecco svelato il segreto: il sogno, il gioco e l’amore sono ciò che trasformano la vita in una grande emozione.” Roberto Marafante

Musiche H. Purcell, “The Fairy-Queen” Costumi Giusy Nicoletti Disegno luci Stefano Valentini Progetto acustico Tiziano Stampete Aiuto regia Lilla Vancheri Direttore di scena Alessandro Massimi Organizzazione generale Stefano Marafante e Alberto Cassarino Progetto grafico Elisa Abbadessa

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: BIGLIETTO UNICO INTERO € 30 RIDOTTO € 25 valido per gli abbonati e per tutte le strutture convenzionate col teatro del Teatro de' Servi

articolo pubblicato il: 27/08/2013

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it