torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

spettacolo
"La Notte della Stella"

al Teatro Rossini di Civitanova Marche


Svetlana Zakharova è la protagonista la notte di ferragosto al Teatro Rossini di Civitanova Marche de La Notte della Stella. La sua eleganza è mozzafiato, la forza scenica nei balletti classici come nelle performance contemporanee è sublime, incanta i teatri di tutto il mondo, a partire dal Bol’šoj di Mosca dove è prima ballerina e dal Teatro alla Scala dove è étoile assieme a Roberto Bolle. Sarà lei, dopo la travolgente esibizione allo Sferisterio nel 2011, anche in quell’occasione nell’ambito di Civitanova Danza, a concludere il 15 agosto la ventesima edizione di Civitanova Danza Festival con un Gala che la vede protagonista. Al suo fianco sei eccellenti danzatori – Tat'jana Bolotova, Ekaterina Krysanova, Mikhail Lobukhin, Anna Ol’, Artemij Pyžov, Vladimir Varnava, Semën Veličko - interpretano le coreografie più suggestive del repertorio ballettistico.

Il programma del Gala è diviso in due parti. Si inizia con Diana e Atteone coreografia di Agrippina Vaganova danzata da Tat'jana Bolotova e Mikhail Lobukhin su musica di Cesare Pugni. Svetlana Zakharova e Vladimir Varnava sono gli interpreti di Plus. Minus. Zero coreografia di Vladimir Varnava su musica di Arvo Pärt. A seguire il pas de deux da Schiaccianoci coreografia di Vasilij Vajnonen musica di Pëtr Il'ič Čajkovskij danzato da Anna Ol’ e Semën Veličko, Melodia di Asaf Messerer su musica di Christoph Willibald Gluck interpretata da Tat'jana Bolotova, e Artemij Pyžov e a chiusura della prima parte La morte del cigno di Mikhail Fokin, musica di Camille Saint-Saëns, danzata da Svetlana Zakharova. Ad apertura di sipario Vladimir Varnava interpreta Dream caused by the flight di Vladimir Varnava su musica di Claude Debussy che lascia il posto a Svetlana Zakharova nella bellissima coreografia di Motoko Hirayama Revelation (musica di John William). Il ricco programma della serata prosegue con Harlequinade di Marius Petipa musica di Riccardo Drigo che vede in scena Tat'jana Bolotova e Artemij Pyžov; Opus di Jurij Vyskubenko su musica di Philip Glass con Anna Ol’ e Semën Veličko e Le Corsaire coreografia di Marius Petipa interpretata da Svetlana Zakharova e Mikhail Lobukhin che chiude la serata sulle note di Adolphe Adam.

Svetlana Zakharova, nata a Lutsk in Ucraina, è una delle più grandi ballerine di tutti i tempi. Inizia i suoi studi presso l’Istituto Coreografico di Kiev (classe di Valeria Sulegina) e continua la sua formazione all’Accademia Vaganova di San Pietroburgo dove è stata ammessa direttamente alla terza classe, quella del diploma (diretta da Elena Evteyeva, emerita ballerina del Balletto Mariinskij). Nel 1996 entra a far parte del Balletto del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo e l’anno seguente viene nominata prima ballerina. Il suo vasto repertorio in questo teatro include i ruoli principali dei seguenti balletti, tra i tanti: La Bella Addormentata, La Fontana di Bakhčisarai (nella versione di Rotislav Zakharov), Schiaccianoci, Le Corsaire, La Bayadère, Don Chisciotte, Shéhérazade, Romeo e Giulietta (nella versione di Leonid Lavronskij), Il Lago dei Cigni, Giselle, Les Sylphides, Le Poème de l’Extase (di Aleksej Ratmanskij), L’histoire de Manon (di Kennet MacMillan), Etudes (di Harald Lander). Tra le creazioni di George Balanchine di cui è stata protagonista: Apollon Musagète, Serenade, Symphony in C, Jewels, Čajkovskij pas de deux. Nel 2003 entra a far parte del Balletto del Teatro Bol’šoj. Dal 1999 è regolarmente “guest artist” presso le più prestigiose compagnie di balletto del mondo, tra queste: New York City Ballet, Bayerisches Staatsballett, Teatro dell’Opera di Roma, Opéra di Parigi, Nuovo Teatro Nazionale di Tokyo, Teatro San Carlo di Napoli, American Ballet Theatre, Hamburg Ballet, Teatro alla Scala. Dal 2007 Svetlana Zakharova ricopre il ruolo di ballerina étoile del Balletto del Teatro alla Scala di Milano.

La ventesima edizione del festival internazionale Civitanova Danza è promossa da Comune di Civitanova Marche, Teatri di Civitanova, AMAT in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Macerata, Camera di Commercio di Macerata, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Marche e Provincia di Macerata.

Biglietti ancora disponibili da 35 a 60 euro. Informazioni e vendita presso biglietteria del Teatro Rossini tutti i giorni dalle ore 18.30 alle ore 20.30. Inizio spettacolo ore 21.30. Info 071 2072439.

articolo pubblicato il: 12/08/2013

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it