torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

spettacolo
ricco Ferragosto

al Gay Village di Roma


Dal 14 al 17 agosto chi rimane tra le roventi strade e mura romane avrà sempre il Gay Village dove andare! Tante le proposte della manifestazione per chi resta in città, in grado di soddisfare gusti diversi, dallo sportivo al goloso, passando per il viveur e l’appassionato di musica e teatro.

Si comincia il 14 e 15 agosto con Gino Curcione e la sua Nummere. Scostumatissima Tombolata Napoletana, spettacolo prodotto dai Teatri Uniti di Napoli. Divertenti e da scoprire, nonchè decisamente folkloristici i premi che Curcione consegnerà ai vincitori delle estrazioni. Dalla straordinaria idea di teatralizzare questo vecchio gioco nasce Nummere: In scena una procace popolana, che intesse intorno ai numeri estratti un’inesauribile fantasmagoria d’invenzioni e trovate. Gli spettatori, vincitori di ambi, terni, etc., sono chiamati sul palco e sottoposti ad una serie di provocazioni, sberleffi affettuosi e allegria da parte del bravissimo attore Gino Curcione.

Il 16 agosto in prima serata, la proiezione del film Mater Natura, di Massimo Andrei, con Valerio Foglia Manzillo e Vladimir Luxuria. Alle 22.30 il palco salterà in aria con un live al fulmicotone. Direttamente dai palchi più prestigiosi e caldi di tutta Europa il duo HARD TON, che ha fuso insieme disco music e metallo pesante.

Il 17 agosto è ancora cinema sotto le stelle, con la proiezione del film La Promessa dell’Assassino, di David Cronenberg. A seguire Velka in concerto. Cantante dotata di grande sensibilità artistica, curiosa e creativa con una personalità eclettica e naif, Velka, al secolo Eleonora Giudizi, la cui voce possiede mille colori e s’intona alla perfezione con il pubblico rainbow. Il suo album prodotto da Max Minoia, comprende brani contaminati dalle influenze internazionali e dalla musica mediterranea. I due generi si sposano alla perfezione offrendo testi e musiche profonde e visionarie.

Ma la notte è giovane al Gay Village e dalle 23 i palchi si trasformano in dance floor bollenti dove protagonisti sono i dj set corredati da coreografiche stage direction. Mercoledì 14 agosto GIAM Welcomes ospita Tommy Night, che nelle rispettive dance floor house e pop proporrà i djs Luca Perna, Max Leoni (Special Guest) e Manuela Doriani (from M2O). Giovedì 15 agosto GIAM Welcomes ospita l’esclusivo party YEP (Young Eccentric Parties), che proporrà ai più giovani lo Schiuma Party con Marco Grimm e Manuel Rotondo. Il Venerdì 16 agosto KORU Welcomes ospita il party BEAR MONDAY con special guest in house Andrea Tie, Lorenzo Rossi e Twin Sound. Mentre in pop si alterneranno Fabio Tuzz e Manuela Doriani (from M2O). Si conclude questo lungo weekend di Ferragosto Sabato 17, con una notte tutta targata GIAM di cui saranno protagonisti in house Manuel Rotondo e la Special Guest Sharon O’Love, mentre in pop troveremo Brezet e Dj Marini. Stage direction e vocalist affidata a KarmaB, Kristine Voice, Kevin Delite e La Pepa.

Non solo musica e spettacolo, ma anche tanto altro in questo Libero Stato del Gay Village. Se si ama lo sport, il benessere e del fitness non si può farne a meno (neanche quando con 35° si dovrebbe stare ammollo, invece che andare in palestra!), la soluzione è il CFT Functional Training, novità assoluta di questo Gay Village che dedica grande attenzione al benessere e alla salute dei propri ospiti. Gli ospiti del villaggio raimbow infatti, possono praticare sport ogni giorno, seguiti dai maestri (Chris, Stefano Cuccienti, Cristiano Pignatelli e Cristiano Maccione) che li spronano a non fermarsi e ad aumentare il loro limite e la loro resistenza. Partecipa alle lezioni anche Imma Battaglia, “sindaco” del Libero Stato del Gay Village, neoconsigliera comunale che ha deciso di non perdere quest’occasione e di testare personalmente questa nuova disciplina.

Per chi invece dello sport non ne vuole sapere e pratica esclusivamente “addominali e dorsali da tavola”, all’interno del villaggio si consuma ormai da tempo un vero e proprio rituale: Cena, Spettacolo e Disco Music (quasi un pacchetto prendi 3 e paghi 1!)... Anche quest’anno infatti, come accade da che il Gay Village è aperto (ben 12 anni), il villaggio raimbow conta più punti di ristoro al suo interno: dalle specialità di pesce e di cucina marchigiana di CantinArt, passando per le prelibatezze del Forno delle Delizie, fino alle succulente bistecche di Hell’s Grill. Ce n’é per tutti i gusti e per tutti i palati in questa stagione 2013. Ben sette infatti i punti bar a disposizione del pubblico, tra cui ci piace ricordare i bar targati GIAM, sotto la guida attenta di Adolfo Chiarello (Barmanager del Village ormai da 6 anni), che consiglia a tutti di provare i due cocktails più in voga delle notti romane: Japanise Ice Tea (una variante del Long Island Ice Tea) e Cosmopolitan (salito in cattedra dopo il grande successo di Sex&TheCity). Altro tormentone nelle movimentate notti del villaggio, sono le cannucciate del My Bar, punto ristoro di Emiliano Deidda e Francesco Maria Lacanale, che offrono una rivisitazione dei pestati alla portata di tutti (è il caso di dire)… queste grandi coppe di vetro della portata di un litro ciascuno, vengono farcite con mojito e caipiroske d’eccezione e servite a gruppi di 4-6 persone, con lunghe cannucce da cui si beve tutti insieme contemporaneamente. E mentre si sorseggia la coppa dell’amicizia, altro nome con cui viene definita la cannucciata, ci si gode comodamente e al fresco, gli spettacoli di questa settimana di Ferragosto al Gay Village.

articolo pubblicato il: 10/08/2013

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it