torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
"Sipari rinascimentali"

ad Urbino


Associazione ARS Urbino Ducale 
in collaborazione con
Assessorato alle Attività Produttive e Assessorato del Comune di Urbino
 sotto il patrocinio di
Regione Marche, Provincia Pesaro Urbino, Comunità Montana Alto e Medio Metauro, E.R.S.U. 
 con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro
 presenta


XXXII edizione FESTA DEL DUCA"SIPARI RINASCIMENTALI"
 16 - 17- 18 agosto 2013
URBINO (PU)

Dal 16 al 18 agosto Urbino (PU), città Patrimonio dell'Unesco e cuore del Rinascimento italiano, indosserà nuovamente gli abiti sfarzosi della corte per la XXXII edizione della Festa del Duca in un fine settimana ricco di spettacoli, giochi e animazioni in costume, laboratori artistici, reading letterari, danze, teatro, mercati rinascimentali e artigiani, per ricordare la grandezza nella storia e nelle arti del Montefeltro.

Anche per quest'anno l'A.R.S Urbino Ducale ha voluto proporre al pubblico sempre più numeroso -lo scorso anno si sono contate oltre 50mila presenze, un programma nuovo volto a coinvolgere attivamente visitatori e cittadini, ricreando per tre giorni la magica atmosfera della corte. Come nei tempi passati, il Palazzo Ducale, presidiato da una compagnia di armati intenti in addestramenti, sarà il cuore pulsante della vita. Piazza Duca Federico sarà il luogo di ritrovo di artigiani e mercanti: l’armaiolo, il venditore di mobili, il costruttore di giochi, il corazzaio, il sarto, l’orafo, il cappellinaio, il merciaio e il cambiamonete. Per ricordare inoltre il periodo trascorso da Francesco Maria II della Rovere alla corte spagnola, il suo rientro in Urbino sarà il tema della rievocazione storica di domenica 18 agosto, sarà allestito in Piazza Rinascimento, sotto Palazzo Borghi già ambasciata spagnola ai tempi del Duca, un antico quartiere iberico decorato con farolillos andaluces dove degustare, allietati da danze e melodie di nacchere e chitarre, piatti andalusi e catalani, accompagnati da spettacoli itineranti con tori e cavalli di cartapesta, così da rendere omaggio alla Spagna, paese ospite della Festa.

I tornei di arceria della Compagnia Feltria “Aquile Ducali” con il campo d'armi e laboratori di tiro con l'arco, il Torneo della Cortègiania all'anello, accompagnato dall'esibizioni delle aquile, simbolo del ducato di Federico, ricorderanno l'abilità nell'arte della guerra e dei giochi della corte feltresca, ma sarà l'antico Gioco dell'Aìta a infuocare gli animi degli spettatori. Dopo il grande successo della scorsa edizione, il Gioco sarà rappresentato per la prima volta nella sua forma originale. Le legioni provenineti da tutto l'antico ducato, dopo la cerimonia di benedizione delle bandiere, si sfideranno l'una contro l'altra in un torneo nell'arena della Fortezza Albornoz per dare prova di forze e destrezza, aggiudicandosi infine l'ambito trofeo e la gloria del Montefeltro.

Durante le tre giornate lungo le vie principali del centro storico saranno allestiti osterie, banchetti e giardini di corte dove assaporare le specialità della cucina rinascimantale insieme alle prelibatezze urbinati mentre orafi, miniaturisti, conciatori di pelli, vetrai, ceramisti, vasai, intagliatori, cestai, tessitori e scalpellini insegneranno a bambini e adulti tecniche di mestieri ed arti ormai dimenticate. Tra le novità di questa edizione il laboratorio di realizzazione della carta e della pergamena che permetterà di scoprire il segreto e capire i passaggi della nascita e la storia del libro. Poi ancora performance di musiche antiche, come quella del duo Sorini – Maccaroni dedicata a Federico Barocci in occasione del quarto centenario della sue morte, reading letterari, tra cui la presentazione di “Il Duca” - Il romanzo di Federico da Montefeltro (ed. Castelvecchi) alla presenza dall'autore Pietro Gattari, una sezione magica con immagini e ricostruzioni filologiche dei materiali usati da Ottaviano degli Ubaldini, il principe degli alchimisti e astrologi. Dal pomeriggio di sabato 17 agosto, inoltre, tutto il centro storico sarà preso d'assalto da tamburini, saltimbanchi, giocolieri, mangiafuoco, cornamusieri per La Notte del Duca e, fino alle prime ore del nuovo giorno si scopriranno luoghi segreti e personaggi misteriori durante la Caccia la Teshorror curata da Tiziano Mancini e Katia Petrolati in collaborazione con la Compagnia del Delitto.

Danze flamenche, coreografie con fuoco, l'estrazione dei premi de La Lotteria del Duca e lo spettacolo di fiochi d'artificio barocchi concluderanno, domenica 18 agosto, la tre giorni dedicata al Signore del Montefeltro. Appuntamento atteso e immancabile dell'estate urbinate, la Festa del Duca - Sipari Rinascimentali 2013 è un'iniziativa culturale che cattura l'interesse di visitatori e turisti per fare vivere insieme storia, tradizione ed arte nella città marchigiana simbolo di perfezione rinascimentale.

XXXII Festa del Duca“Sipari Rinascimentali” SEDE: Urbino (PU) – Luoghi vari del centro storico ORARIO PER IL PUBBLICO: 16 -17-18 agosto 2013 dalle 16.00 alle 24.00; ore 9.00 apertura mercato rinascimentale, mercato artistico d’oggi e fiera del duca; ore 10.00 apertura laboratori; ore 12.00 e 19.00 apertura osterie e giardini rinascimentali MANIFESTAZIONE PROMOSSA DA: A.R.S. Urbino – Associazione Rievocazioni Storiche IN COLLABORAZIONE CON: Comune di Urbino, Assessorato Turismo e Attività Produttive CON IL PATROCINIO DI: Regione Marche, Provincia di Pesaro Urbino, Comunità Montana Alto e Medio Metauro, E.R.S.U. DIREZIONE FESTA DEL DUCA: Maria Francesca Crespini CONSULENZA STORICA E REGIA RIEVOCAZIONE: Rosanna Cipriani Saltarelli COSTUMISTA, COORDINAMENTO E REGIA CORTEI: Flavio Di Paoli ALLESTIMENTI E MERCATI STORICI: Pietro Barsotti SEGRETERIA E COORDINAMENTO: Beatrice Giannotti, Roberto Burani e Laura Galiotta COLLABORAZIONI Sezione arcieri: Roberto Burani Sezione allestimenti: Alberto Crinelli, Giuseppe Uguccioni, Federica Marini e Commercianti del centro storico Sezione mercato artigianato artistico: Flavio Di Paoli, Promo D Sezione gastronomia: Ristoratori di Urbino Sito internet: Michele Gianotti Caccia al Teshorror: Katia Petrolati, Tiziano Mancini Speaker: Giuseppe Biancalana

Si ringraziano tutti coloro che hanno fatto confluire il meglio delle loro esperienze nei vari settori del rinnovato sogno di un Sipario ducale e tutti gli sponsor INGRESSO CITTA’ DALLE ORE 18.00: € 2,00 (comprensiva di: visione gratuita di tutti gli spettacoli, tornei storici, rievocazione storica, il Gioco dell’Aita, la partecipazione a tutti i laboratori in programma, 1 biglietto dell'estrazione a premi "Lotteria del Duca") LOTTERIA DEL DUCA: biglietti negli esercizi commerciali cittadini INFO: www.urbino-rievocazionistoriche.it

articolo pubblicato il: 08/08/2013

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it