torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
"Metafisica a Sud"

ad Otranto


Nella giornata di commemorazione dei 125 anni dalla nascita di Giorgio de Chirico (Volos, 10 luglio 1888 – Roma, 20 novembre 1978), mercoledì 10 luglio dalle ore 19.00 presso il Castello Aragonese di Otranto (Le) prosegue l'articolato programma di Metafisica a sud, enigma di un pomeriggio d’estate, a cura di Raffaela Zizzari, eventi collaterali alla mostra “Giorgio de Chirico - Mistero e poesia”. Dopo aver accolto oltre 200mila visitatori con le mostre di Joan Mirò, Pablo Picasso, Salvador Dalì e Andy Warhol, l’antico maniero idruntino ospita sino a domenica 29 settembre le opere del maestro de Chirico che partito dall'Italia con la sua Metafisica, ha conquistato la scena internazionale fin dalla prima metà del secolo scorso, travalicando i confini dell'arte per influenzare con il suo universo artistico non solo la generazione successiva di pittori, ma anche letterati, filosofi, architetti e la psicanalisi.

Dalle ore 19.00 ci sarà la proiezione integrale di Metafisica a Sud. De Chirico, Magna Grecia, di Chiara Idrusa Scrimieri, un percorso tra docufilm e videoarte, un viaggio di lettura metafisica applicata al paesaggio sensibile della nostra Magna Grecia. Inoltre sarà inaugurata una collettiva di quattro artisti pugliesi (Antonio Giannini, Beppe Labianca, Oronzo Liuzzi e Vincenzo Mascoli) e una sezione dedicata al fumetto con alcune tavole di Sebastiano Vilella. Infine la serata sarà l'occasione per presentare Mamma Li Turchi, opera per ombre e cuntastorie di e con Francesco Ferramosca che andrà in scena tutte le domeniche di luglio e agosto (dalle ore 19.00). Nello spettacolo di ombre, in una girandola di turcherie condite dal salace dialetto dei rudi abitanti dell'antico Salento, rivive la leggendaria epopea turco-salentina che tante tracce ha lasciato nella nostra cultura.

La rassegna degli eventi collaterali, giunta alla quarta edizione, ha registrato importanti risultati non solo per i visitatori che hanno apprezzato le singole mostre e gli appuntamenti ma anche per artisti, architetti, registi, designer e aziende che traggono una concreta opportunità di incontro e di promozione. Il Castello Aragonese di Otranto è un contenitore culturale gestito dall’Agenzia di Comunicazione Orione di Maglie e dalla Società Cooperativa Sistema Museo di Perugia, con la direzione artistica dell’architetto Raffaela Zizzari.

La mostra è aperta tutti i giorni. Orari: luglio e agosto 10-24; settembre 10-21. Ticket d’ingresso: intero € 7,00; ridotto € 4,00 (6-14 anni, oltre 65 anni, scolaresche, diversamente abili e relativi accompagnatori, gruppi superiori a 20 unità, convenzioni attive). Titolari Otranto Card: intero € 6,00. Audioguida: singola € 4,00; doppia € 6,00. Visita guidata di gruppo su prenotazione (in italiano, inglese o francese) solo mostra: gruppi 80,00 euro + ticket d’ingresso; scuole 60,00 euro + ticket d’ingresso mostra + castello: gruppi 100,00 euro + ticket d’ingresso; scuole 80,00 euro + ticket d’ingresso. Info e prenotazioni: 199.151.123 – callcenter@sistemamuseo.it www.castelloaragoneseotranto.it - www.dechiricoaotranto.it

articolo pubblicato il: 05/07/2013

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it