torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
"Terre comuni/Terres communes"

progetto tialo-francese


L’Italia e la Francia saranno unite dall’interessante e articolato progetto Alcotra sulle arti performative rivolto ai ragazzi e ai giovani, denominato TERRE COMUNI / TERRES COMMUNES, che si svilupperà nell’arco di due anni (2013-2014) e sarà organizzato dalla Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani onlus (Torino), capofila del progetto, dal Théâtre Durance (ChâteauArnoux/Saint-Auban), dal Théâtre de Grasse (Grasse) e dal Théâtre du Briançonnais (Briançon).

In particolare nella Regione Piemonte e nella Regione Provenza Alpi Costa Azzurra verranno proposti laboratori teatrali rivolti ai ragazzi e ai giovani (pratiche collettive con gli artisti del progetto) e produzioni teatrali italo-francesi (spettacoli bilingui), che attraverseranno i territori nei quali operano i quattro partner. Nell’aprile 2014 a Torino si realizzerà il Festival “Terre Comuni/Terres Communes – Giocateatro Torino 2014”, che riunirà in un’unica manifestazione tutte le produzioni teatrali francesi ed italiane nate nel corso del progetto.

Il territorio transfrontaliero scelto dal progetto unisce l’Italia alla Francia attraverso il colle del Monginevro, mettendo in relazione diretta Torino, città capoluogo della regione Piemonte, e la regione Provenza Alpi Costa Azzurra. Le Alpi, anziché costituire una barriera tra il Piemonte e la PACA, sono state terreno di azioni commerciali, economiche, agricole. Ben prima delle politiche di integrazione dell’Unione Europea e per lungo tempo, le relazioni che hanno sviluppato questi territori transalpini si sono affiancate agli scambi mercantili, di contrabbando, di emigrazione nonché di confronto militare. Oggi gli scambi si orientano ad azioni turistico-culturali, oltre che economiche, e tendono a costituire un’entità politico-economica, modello e stimolo di una futura e concreta euro-regione.

TERRE COMUNI / TERRES COMMUNES è un progetto rivolto ai ragazzi e ai giovani, focalizzato sui temi della cittadinanza europea, della comunicazione non verbale attraverso gli strumenti propri delle arti performative, della lingua non come ostacolo alla comunicazione ma come opportunità di contaminazione di storie, esperienze, culture diverse.

I quattro partner del progetto TERRE COMUNI / TERRES COMMUNES hanno deciso di realizzare uno strumento di incontro: gli artisti - la cui presenza è prevista nelle stagioni dei diversi luoghi che partecipano al progetto (Grasse, Briançon, Château-Arnoux, Torino) - e i luoghi associati (Camp des Milles, Pinerolo) permetteranno ai giovani coinvolti di svelare e sviluppare la loro creatività, il loro immaginario.

Quattro sono le compagnie coinvolte nel progetto che saranno impegnate durante tutto il periodo in creazioni artistiche, laboratori, spettacoli. Tutte le attività previste all’interno del progetto saranno a ingresso gratuito. La Fondazione TRG Onlus di Torino proporrà due nuove produzioni. AT O è una performance di Alfredo Zinola e Felipe González che si svolge all'interno di un’abitazione privata. Il lavoro, a metà tra un'installazione e uno spettacolo dal vivo, visita l'ambiente abitato quotidianamente dai bambini ed invita il giovane pubblico ad esplorare questo mondo, differente ma allo stesso tempo molto simile alla casa di ognuno. AT O vuole proporre un'alterazione minima degli ambienti del quotidiano, in modo da farne affiorare i paradossi e i valori come in un gioco tutto da scoprire. Nel momento in cui diventa testimonianza, il privato acquista così valenza pubblica.

HANSEL & GRETEL dei Fratelli Merendoni di Pasquale Buonarota e Alessandro Pisci è uno spettacolo in cui la fiaba dei due fratellini - abbandonati nel bosco con l’inganno e che cadono nella trappola di una perfida strega - è raccontata da due vecchi fratelli burattinai, i famosi fratelli Merendoni. Ultimi eredi di un’antica famiglia di burattinai, i due fratelli tornano in teatro, dopo anni di silenzio, a interpretare questa grande avventura. Una riflessione sulla sottile differenza tra finzione e inganno, immaginazione e illusione, arte e mercato. In scena Pasquale Buonarota, Alessandro Pisci e Claudia Martore.

Il Théâtre Durance di Château-Arnoux/Saint-Auban presenterà CARTA MEMORIA, il lavoro della Compagnia Clandestine di Manosque. Ester Bichucher e Denis Fayollat sono maestri nell'arte di far vivere la carta, in tutte le sue forme e colori, utilizzando diverse tecniche di ritaglio e intaglio. La carta respira e racconta tante storie, anche le più delicate: le origini, le radici, il destino, il caso, la scelta, il libero arbitrio e la trasmissione della memoria.

Il Théâtre de Grasse e il Théâtre du Briançonnais proporranno la produzione dell’Associazione Sarabanda di Genova con PICCOLE MODIFICHE diretto e interpretato da Boris Vecchio, in scena con Davide Riminucci e Marco Tindiglia. Tre artisti, un clown, un acrobata e un musicista, intraprendono un’avventura "comico-surreale", accompagnati dalla musica, alla scoperta di nuovi mondi. Insieme essi dovranno affrontare tre elementi fondamentali del viaggio attraverso le pieghe del tempo per riscoprire le emozioni perdute: il tempo, il silenzio e l'orizzonte.

articolo pubblicato il: 27/06/2013

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it