torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
Cantiere Oberdan di Spoleto

ultimi appuntamenti di stagione


Giovedì 30 maggio @ 21.30 "FUMO BLU” Lettura Scenica a cura di Gherardo Vitali Rosati Prima assoluta al Cantiere Oberdan di Spoleto che presenta “Fumo Blu”, lettura scenica di un testo che affronta con leggerezza e profondità temi scottanti della nostra contemporaneità. In scena i due protagonisti Paolo e Claudia, giornalista lui e ballerina lei, sono perennemente alle prese con la quotidianità aspra e a volte frustrante che affligge due trentenni che tentano di realizzare le loro ambizioni tracciando un cammino comune tra romanticismo, equilibri familiari e situazioni complicate e a volte tragicomiche. Per Paolo il giornalismo è una missione. Sogna uno scoop, ed è pronto a tutto per un pezzo in prima pagina. Claudia danza da sempre, ma ormai odia colleghe e maestri. A trent'anni (lui) e trentacinque (lei) vorrebbero un po' di stabilità: un posto in redazione e un contratto stabile in una compagnia. Ma è quasi un miraggio. E intanto la loro vita privata si complica in maniera tragicomica. Il testo, firmato da Gherardo Vitali Rosati (http://www.gherardovitalirosati.it), critico teatrale del Corriere Fiorentino (dorso locale del Corriere della Sera) e conduttore del programma tv Chi è di scena, è diretto da Andrea Paciotto, direttore artistico del Cantiere Oberdan e reduce dalla fortunata tournée di Tre famiglie, di Israel Horovitz. In scena Daniele Bonaiuti e Silvia Frasson, attori già noti al pubblico spoletino per “In nome del popolo italiano”, di Matteo Bacchini presentato nella programmazione de La Mama Spoleto Open 2012.

Venerdì 31 maggio ore 21.30 continuano gli appuntamenti di "Mettere in scena l'arte" promossi dal Comitato Cantiere Oberdan con "La Multimedialità nelle arti" con l'Architetto Moreno Orazi. La Multimedialità è una condizione non solo dell'arte contemporanea e che fa si che l'arte sia una delle forme di comunicazione piu importante ieri come oggi, dove l'immagine ha assunto un ruolo fondamentale.

Sabato 1 giugno @ 21.30 "MACRAMÈ” Spettacolo Teatrale della Compagnia Gadnà Macramè è uno spettacolo teatrale che nasce dalla scrittura scenica di quattro monologhi ispirati ad un unico tema: la reclusione. Lo spirito che ha mosso gli autori nella scrittura dei testi è derivato dalla consapevolezza che nella bulimia penitenziaria che ha segnato la nostra epoca, gli editti normativi non hanno rappresentato altro che strumenti di soddisfazione di una pulsione sociale di rassicurazione simbolica nella forma del sacrificio penitenziario. La possibilità di invertire questa rotta sta nella capacità di promuovere e trasmettere una diversa consapevolezza sociale, un altro ordine del discorso e un’altra cultura diffusa nella formazione delle coscienze. Di: Anna Laura Bobbi, Ilaria Ciavattini, Roberto Vallerignani, Massimiliano Natali Interpreti: Miriam Nori, Barbara Mantini, Amedeo Carlo Capitanelli, Franco Picchini Regia: Flavio Cipriani Macramè è un’opera nata nel contesto di un progetto più ampio che ho chiamato “Antigone cerca casa” per rappresentare alcune realtà di reclusione e contenzione all’interno di una forma laboratoriale che ponesse al centro della sperimentazione lo spazio scenico e il movimento. In questa forma di ricerca ho scelto di lavorare su drammaturgie inedite che valorizzassero le risorse di scrittura provenienti da autori del territorio in cui la Compagnia lavora.

Lunedì 3 giugno @ 21.30 Mariella Nava ”SANREMO SI, SANREMO NO” showcase di presentazione disco Sanremo sì, Sanremo no è il nuovo album di Mariella Nava. (http://www.mariellanava.it) Mariella Nava – Voce e piano Roberto Guarino - Chitarra Sasà Calabrese - contrabbasso Salvatore Cauteruccio - fisarmonica Un CD che raccoglie 19 canzoni scritte dalla cantautrice pugliese appositamente per la kermesse musicale, dal suo esordio ad oggi. Alcune sono entrate nella rosa delle prescelte come: Fai piano (1987), Come mi vuoi (1989, ricantata da Mina), Spalle al muro (1991, arrivata seconda interpretata da Renato Zero), Terra mia (1994, premiata da Modugno con il premio Volare), Per amore (1995), Cosi è la vita (1999, classificatasi terza, premio critica per miglior musica), Il cuore mio (2002). Altre invece non hanno avuto accesso al celebre palco, ma hanno riscosso il successo del pubblico e della critica: Piano inclinato (1997), It's forever (2004, cantata con Dionne Warwick), Dentro una rosa (2007). In alcuni casi le edizioni originali sono state riarrangiate e interpretate con nuovo canto e nuovo suono, oppure arricchite come In nome di ogni donna (presentato per il Festival 2011) in cui la voce di Mariella Nava si alterna a quella italiana di Robert de Niro, Stefano de Sando, rendendo ancora più intenso e drammatico il pezzo, candidata al premio Amnesty 2013. A chiudere la raccolta due inediti, i brani candidati all'edizione di Sanremo 2013, anche questi scartati: Fisionomia e Il viaggio. Due inediti tutti da scoprire. Il cofanetto è in perfetto stile Nava, raffinato e colto, regala due unicità: la prima è il libretto, una raccolta-testimonianza delle emozioni, dei colori, dei look che hanno accompagnato le partecipazioni di Mariella al Festival, un guardarsi indietro con un sorriso e una strizzatina d'occhio. E la seconda è puramente sensoriale perché la musica è un "tocco" per l'anima, è emozione, è una carezza in note, e anche uno stimolo intenso non solo per l'udito...la copertina va sfiorata per apprezzare l'effetto vellutato del soft touche. E infine: Mariella Nava con la sua testimonianza ci ricorda che Sanremo è un volo leggero e sfuggente come un palloncino rosso nelle mille sfumature di grigio della vita. Nei 50 minuti circa di musica e parole Mariella presenterà il nuovo lavoro in compagnia dei musicisti calabresi che spesso fanno parte dei suoi viaggi musicali; Sasà Calabrese al contrabbasso e Salvatore Cauteruccio alla fisarmonica. Ingresso 10€ , ridotto 5€ - prevendita c/o Sofia Lounge Bar - Info 3398771860

Martedì 4 giugno ore 21.30 Guido Grossi per i dialoghi sulla crisi parlerà di "Rifiuti Zero: utopia o reale possibilità? La cattiva coscienza dell'economia del consumo si cela nelle montagne di rifiuti prodotti. Si accumulano nelle discariche che avvelenano i terreni e le falde acquifere; negli inceneritori che diffondono morte nel cielo; solo perché qualcuno ci guadagna. Quando ero bambino, non si buttavano le cose che potevano tornare utili. Ripensare il modo di produzione dei rifiuti, prima, e del loro riciclo, poi, è una possibilità reale. Di più: è l'unica scelta intelligente che ci consente di rispettare i limiti della natura che ci ospita ma, prima ancora, la nostra voglia di scegliere consapevolmente cosa consumare, come, quando, quanto: liberandoci dai condizionamenti che ci impongono le multinazionali, la pubblicità, i poteri economici grandi e piccoli che ci stanno rovinando l'esistenza. Se il mondo è capovolto, rigiriamolo iniziando dal fondo: dai rifiuti. Facciamolo lanciando una sfida : sia Spoleto la prima città che si impegna ad azzerare i rifiuti non nel 2020 ma due anni prima: nel 2018. I dialoghi sulla crisi sono promossi da Cittadinanzattiva Umbria. (http://www.cittadinanzattiva.umbria.it)

Sabato 8 giugno @ 17.00 presentazione del libro "I PADRINI DELL'UMBRIA” di e con Claudio Lattanzi La casta, i soldi, la massoneria, le coop rosse. Il sistema di potere che controlla la regione “I Padrini dell’Umbria” è al secondo posto nella classifica dei libri più venduti nella regione alle spalle di Roberto Saviano con il suo “Zero, zero, zero” di Feltrinelli. Un successo annunciato per questo libro che trova le risposte ad una serie di inquietanti interrogativi che da anni ci poniamo in Umbria. ... Chi esercita davvero il potere in Umbria? Quali sono le connessioni inconfessabili, ma solidissime che esistono tra il partito per eccellenza e le cooperative rosse? Quale è il peso della potente lobby dei costruttori- cementieri? Chi controlla e come l’informazione? Quale è il peso della massoneria e chi sono i politici ai vertici della Regione ad essa aderenti?... Presentazione a cura di Cittadinanzattiva Umbria (http://www.cittadinanzattiva.umbria.it)

Cantiere Oberdan Piazza S. Gabriele dell'Addolarata (dietro Piazzetta dell'Erba) - 06049 Spoleto (PG) www.cantiereoberdan.org cantiere.oberdan@gmail.com

articolo pubblicato il: 29/05/2013

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it