torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

spettacolo
"Calore"

al Teatro Rossini di Pesaro


È la grande danza italiana la protagonista del prossimo appuntamento di TeatrOltre, rassegna dedicata alla scena contemporanea promossa da Comune di Pesaro, Comune di Urbino, AMAT con il contributo di Regione Marche e Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Venerdì 10 maggio il Teatro Rossini di Pesaro ospita Calore della Compagnia Enzo Cosimi, spettacolo considerato uno dei migliori brani coreografici contemporanei italiani, tanto da essere stato scelto da Marinella Guatterini (tra i maggiori esperti di danza a livello europeo e critico di danza de “Il Sole 24 Ore”) per essere inserito nell’innovativo progetto RIC.CI/Reconstruction Italian Contemporary Choreography Anni ‘80/’90 che prevede la ricostruzione di sette coreografie che hanno fatto la storia della danza contemporanea.

Calore, titolo del primo lavoro coreografico di Enzo Cosimi, debutta a Roma nel settembre del 1982 all’Anfiteatro del Parco dei Daini di Villa Borghese con il suo ensemble Gruppo Occhèsc. Il pezzo impostato su un’energia vigorosa e ritmi serratissimi, era nato per interpreti non- danzatori pur riconoscendosi in pieno in una scrittura di danza. Nel primo breve scritto sullo spettacolo Cosimi scriveva: “la realtà è devastata da gelide atmosfere, pensiamo di voler “annusare” una nuova aria, un nuovo vento in cui l’energia nel suo ritornare al nulla senza illusione, abbia come qualità un senso di profonda serenità, di caldo, di calma relativa. Lo spettacolo è un viaggio visionario dove all’interprete è richiesto un processo di regressione che serve come traccia per disegnare un età dell’infanzia e dell’adolescenza infinita.”

Giuseppe Bartolucci, teorico del nuovo teatro mai dimenticato, scriveva sullo spettacolo: “qui la ginnastica e la danza si fanno avanti e vengono corrose, il sudore è accettato come passaggio, la fisicità è fatta pervadere di accensioni a catena e senza fine, la risorsa del riposo e dell’intervallo non viene accettata di principio.”

La ricostruzione di Calore nel 2012 ha stupito per la sua forza prorompente e attualissima, confermandosi come un viaggio visionario destinato a restare nella memoria di ogni spettatore.

Regia, coreografia, scena e costumi dello spettacolo sono di Enzo Cosimi che ha curato anche le musiche. Il disegno luci è di Stefano Pirandello. La danza è affidata a Francesco Marilungo, Riccardo Olivier, Francesca Penzo, Alice Raffaelli.

La produzione del 2012 nell’ambito del progetto RIC.CI è realizzata in collaborazione con AMAT, Arteven Circuito Teatrale Regionale Veneto, Fondazione del Teatro Grande di Brescia, Fondazione Fabbrica Europa per le arti contemporanee, Fondazione Milano Teatro Scuola Paolo Grassi, Fondazione Ravenna Manifestazioni, Fondazione Teatro Comunale di Ferrara, Teatro Pubblico Pugliese, Torinodanza.

Ideazione e direzione artistica del progetto RIC.CI/Reconstruction Italian Contemporary Choreography Anni ‘80/’90 sono di Marinella Guatterini, assistente alla direzione artistica è Myriam Dolce.

I biglietti (posto unico 10 euro, ridotto 8 euro) sono in vendita presso il Teatro Rossini (0721 387621) nei giorni precedenti lo spettacolo dalle ore 17 alle ore 20 e il giorno di spettacolo dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 17 ad inizio spettacolo (ore 21.30). Per informazioni: Teatro Rossini uffici 0721 387620, AMAT 071 2072439, www.pesarocultura.it, www.amatmarche.net.

articolo pubblicato il: 07/05/2013

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it