torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
San Pellegrino in Fiore

a Viterbo


Dal 27 aprile al primo maggio 2013, prenderà vita il tradizionale appuntamento con San Pellegrino in Fiore a Viterbo. Il centro dell’antica "Città dei Papi" si vestirà di splendidi fiori e piante in una emozionante celebrazione della primavera. Con l'arrivo di San Pellegrino in Fiore, Tesori d'Etruria con la sua Viterbo Sotterranea hanno preparato un calendario ricco di appuntamenti colorati, golosi, culturali e naturalistici. Tante idee da cogliere al volo dunque, con il laboratorio di fiori origami, le degustazioni delle prelibatezze del Club di Prodotti, le visite guidate attraverso la Viterbo Medievale e Sotterranea e i percorsi trekking e del mistero nella Tuscia. Buona primavera a tutti!

Fioriscono gli origami nella Viterbo Sotterranea Anche Tesori d’Etruria, porta d’ingresso alla Viterbo Sotterranea, non mancherà all’appuntamento con San Pellegrino in Fiore proponendo, dal 27 aprile, magiche e coloratissime giornate dedicate all’arte origami, a cui potranno partecipare visitatori grandi e piccini, affiancati dal staff di Tesori d’Etruria. Anemoni, tulipani, narcisi, piccoli animali del bosco e tante altre magiche creazioni prenderanno vita utilizzando l’antica arte giapponese di piegare la carta. La partecipazione ai laboratori origami è gratuita per tutti coloro che avranno effettuato una visita guidata presso la Viterbo Sotterranea.

Le visite raccontate alla Viterbo medievale Inizieranno invece a partire dal 25 aprile, alle ore 11:00 e alle ore 15:30, le visite raccontate alla Viterbo medievale. Punto di partenza Tesori d'Etruria, in piazza della Morte,1 e poi via verso piazza San Carluccio, da dove si accede al vero gioiello della città: il quartiere San Pellegrino, splendido esempio di contrada duecentesca perfettamente conservata. Attraverso la vista delle sue case in peperino, le viuzze, gli archi, le torri e i caratteristici profferli, la nostra guida racconterà la storia, le curiosità e gli aneddoti che nei secoli si sono intrecciati sino a oggi.

Durata: 1 ora e 30 minuti circa. Costo: 10,00 euro a persona - bambini fino a 12 anni gratis La partenza è garantita con un minimo di 2 partecipanti

Domenica 28 aprile, partiranno da piazza della Morte 1, ben due itinerari dedicati agli amanti del trekking e agli appassionati dei percorsi del mistero attraverso la Tuscia segreta

Percorso Trekking lungo l’antica Via Cassia Il percorso trekking, della durata di circa 6 ore, si estenderà dalle Masse di San Sisto fino alla città di Viterbo, seguendo il percorso dell’antica via Cassia che, nel viterbese, coincise con la Via Francigena, la strada medievale percorsa da pellegrini, religiosi, studiosi e commercianti che dal Nord Europa scendevano verso Roma.

Escursioni del Mistero: Eremo di Poggio Conte e Selva del Lamone, storia e mistero tra templari, sibille, gnomi e luci misteriose L'Eremo di Poggio Conte, tra i luoghi più affascinanti e straordinari che la Tuscia possa offrire, è situato poco distante dal centro abitato di Farnese. Nei pressi del sito sorgeva il convento di San Colombano, santo patrono dell’Ordine del Tempio, ricco di simbolismi templari, dove vennero a lavorare architetti e artisti appartenenti alla scuola dello stile gotico. Nel percorso verrà costeggiata la misteriosa Selva del Lamone, dove il gruppo Prisma racconterà di alcuni casi raccolti o investigati: luci che scendono dal cielo, misteriose sparizioni di persone e altri insoliti eventi.

Per ulteriori informazioni Tesori d'Etruria, piazza della Morte, 1 – Viterbo - Telefono: 0761. 220851 Email: welcome@tesoridietruria.it Sito Internet: www.tesoridietruria.it

articolo pubblicato il: 22/04/2013

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it