torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Variazioni enigmatiche"

al Teatro Sperimentale di Ancona


Il Teatro Stabile delle Marche lancia l’appuntamento che chiude il cartellone della Stagione Teatrale 2012/2013 del Comune di Ancona.

Lo Stabile ringrazia il pubblico abbonato e pagante per la fidelizzazione che sempre dimostra ogni anno alla Stagione di Prosa, cartellone che dà sulla città, la massima affluenza per quantità di pubblico (circa 20.000 presenze) e numero di serate complessive (50 serate, considerando solo gli spettacoli che lo Stabile prevede in abbonamento) tra Muse e Sperimentale. Un ringraziamento anche alle Compagnie, agli Enti e agli Sponsor sostenitori della Stagione: Banca dell’Adriatico, Prometeo, AnconAmbiente .

In scena dal 17 al 21 aprile (con doppia recita sabato 20 aprile) al Teatro Sperimentale, lo spettacolo Variazioni enigmatiche di Eric-Emmanuel Schmitt, traduzione di Saverio Marconi e Gabriela Eleonori, regia Gabriela Eleonori, con Saverio Marconi e Giampaolo Valentini, scene e costumi Carla Accoramboni, luci Valerio Tiberi, produzione Compagnia della Rancia.

Saverio Marconi torna in scena come attore e sceglie Eric-Emmanuel Schmitt, con cui ha collaborato per l’edizione francese del musical Nine diretta alle Folies Bergère e le sue Variazioni enigmatiche, già straordinario successo di pubblico e di critica in Europa (in Francia è stata interpretata da Alain Delon, in Inghilterra da Donald Sutherland). Il titolo dell’opera fa riferimento a Enigma Variations, composizione del musicista inglese Edward Elgar, quattordici variazioni su una melodia che sembra impossibile da riconoscere, così come Schmitt sembra concepire il rapporto tra gli esseri umani come qualcosa che possiamo solo intuire. Un testo mai prevedibile, che alterna sentimenti con drammatici colpi di scena, in cui l’ironia più tagliente si trasforma in commozione, la tenerezza in folle crudeltà. È la storia del confronto disperato fra due uomini, Abel Znorko, misantropo, Nobel per la letteratura che si è ritirato a vivere da eremita in un’isola sperduta del mare della Norvegia, vicino al Polo Nord (ma conserva un intenso rapporto epistolare con la donna amata) e Erik Larsen, sconosciuto giornalista cui lo scrittore concede un’intervista. L’incontro, tra ferocia e compassione, si trasforma in una sconvolgente scoperta di verità taciute e dell'illusione in cui i due si calano.

Dalle note di regia - “Variazioni Enigmatiche” è un testo che ti sorprende immediatamente. Alla prima lettura. Come una mano amica che ti possa consigliare di fermarti dall’attuare un proposito scellerato. La necessità e l’urgenza della sua rappresentazione si trasformano, quindi, nella percezione di poter far ritrovare al “teatro” la sua funzione principale. La narrazione di miti per la catarsi collettiva. Una fantomatica intervista tra un anonimo giornalista di provincia e il Premio Nobel della Letteratura, in esilio su un’isola sperduta, diventa l’incontro-scontro tra due modi contemporanei di vivere il terrore del transito terrestre dell’uomo moderno. La predisposizione razionale, incrollabile perché nutrita dal successo, da una parte, e la semplicità emotiva che si offre con leggerezza, dall’altra. In questo labirinto psicologico si consuma la visione di un mondo all’interno del quale le corazze che difendono il “bambino ferito” vengono smantellate in un gioco dialettico esaltante. Un dilemma, un’incertezza, un conflitto che sono, da sempre, materia viva del teatro e che nel testo di Schmitt trovano uno degli esempi più efficaci della scena di fine secolo scorso. Un ritorno alla scena nel modo più scabro e senza alcun infingimento. Una maniera per parlare della nostra incapacità di Amore e della decisione brutale di vivere una condizione da sopravvissuti. Teatro puro, quindi. Dove la necessità si trasforma in impellenza -.

INFO e PREVENDITA biglietteria Teatro delle Muse 071 52525 biglietteria@teatrodellemuse.org o nelle sere di spettacolo presso la biglietteria del Teatro Sperimentale da un’ora prima della recita. Orario spettacolo 20.45 da mercoledì al sabato – sabato doppia recita anche alle 16.30 e domenica ore 16.30. Sono a disposizione anche biglietti last minute prima di ogni recita. www.stabilemarche.it

articolo pubblicato il: 15/04/2013

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it