torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
rassegna teatro scolastico

a Serra San Quirico


Si alza il sipario sulla Rassegna Nazionale Teatro della Scuola, giunta alla 31esima edizione.

Dal 13 aprile al 4 maggio 2013 Serra San Quirico diventa la capitale nazionale del teatro educazione e fotografa la vitalità del teatro della scuola italiana in tutte le sue forme. Scuole di ogni ordine e grado giungono da tutte le regioni d’Italia, nei 22 giorni della manifestazione, per presentare i loro spettacoli e partecipare alle numerose iniziative organizzate e promosse dall’Associazione Teatro Giovani: laboratori teatrali, animazioni, attività di formazione, giornate speciali dedicate a temi quali l’Integrazione, l’Ambiente, la Resistenza, la Legalità. Tra i tanti ospiti della Rassegna, il giornalista-reporter dell’Espresso Fabrizio Gatti, Alberto Mieli deportato ad Auschwitz, il marchigiano Simone Massi disegnatore e regista di corti d'animazione, vincitore del David di Donatello 2012. Oltre 40 gli spettacoli proposti dai 41 gruppi partecipanti, di cui 1 scuola dell’infanzia, 8 scuole primarie, 9 scuole medie, 14 istituti superiori, 1 scuola francese, 8 gruppi di T.O.S. (Teatro Oltre la Scuola) composti da ragazzi che al termine della loro esperienza di teatro a scuola hanno deciso di continuare a dedicarsi al teatro. Accanto a studenti ed insegnanti, uno staff di 36 operatori, confluiti a Serra San Quirico da ogni parte d’Italia per valorizzare le dinamiche dello scambio e del confronto. Oltre 3000, in tutto, i bambini e gli adulti coinvolti nella manifestazione, tra studenti, insegnanti, operatori teatrali e partecipanti agli stage di scenografia e di comunicazione provenienti dall'Accademia delle belle arti di Macerata e Brera (Milano) e dalla Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Macerata. E su tutti, un personaggio guida, Peter Pan, che ogni giorno darà ai gruppi partecipanti gli input creativi con i quali riflettere, giocare, inventare, comunicare.

Il ricco programma 2013 della Rassegna Nazionale del Teatro della Scuola è stato presentato oggi presso la Regione Marche nel corso di una conferenza stampa alla presenza dell’Assessore ai Beni e Attività Culturali della Regione Marche, Pietro Marcolini, dell’assessore al Turismo del Comune di Serra San Quirico, Roberto Negro, del Presidente dell’ATG e Presidente della Comunità Montana Esino-Frasassi, Fabrizio Giuliani, del Direttore Artistico della Rassegna, Salvatore Guadagnuolo, della Direttrice dell’ATG Marina Ortolani. Per l’assessore regionale Pietro Marcolini, “la Rassegna Nazionale del Teatro della Scuola è una delle iniziative più significative della regione, per la serietà e la qualità della proposta e per la trasversalità della manifestazione che fa della cultura una leva di educazione e sviluppo a partire dai giovani. In questo senso per iniziativa della Regione la manifestazione nel 2012, anno del suo trentennale, ha ricevuto il patrocinio dalla Commissione Interregionale Cultura. La Regione Marche da anni sostiene questa associazione che è espressione di un profondo radicamento nel territorio, di vivacità culturale e quindi motivo di arricchimento e crescita culturale dell’intera comunità oltre che fulcro per lo sviluppo e il rilancio economico”.

“Un progetto di alto valore formativo che nel tempo si è affermato a livello nazionale, ed al quale l’amministrazione comunale crede molto nella consapevolezza che la cultura è un processo ampio e complesso e che la scuola è il campo ideale per iniziare la sensibilizzazione dei giovani cittadini”- ha detto il l’assessore al Turismo del Comune di Serra San Quirico Roberto Negro - “Questa manifestazione è una testimonianza della vitalità della nostra scuola, anche in un momento difficile come quello che sta attraversando”. “Il progetto teatro educazione, che stiamo portando avanti con l’impegno della continuità e della ricerca, guarda, come sempre, alle nuove generazioni, alla loro formazione attraverso la cultura della creatività – ha commentato Fabrizio Giuliani, Presidente ATG - Il nostro lavoro, il lavoro della scuola, e non solo, che fa teatro, è un patrimonio importante che, con tutti i limiti ed i nuovi problemi, si pone come il progetto culturale di livello italiano più radicato e concreto nei “territori” dell’educazione. Se l’appuntamento si ripete nella sua straordinaria puntualità da trenta e uno anni, non si può parlare mai di ripetizione. C’è la continuità di un incontro, di un confronto, ma anche la continuità di sorprese, quelle che solo l’alchemica mescolanza tra giovani e teatro riesce a creare”.

Per il Direttore artistico Salvatore Guadagnuolo, “la Rassegna Nazionale di Teatro della Scuola rappresenta non solo un importante appuntamento per tutto il Teatro Educazione, ma vuole sempre di più sperimentare nuove forme di incontro. E’ un progetto artistico e pedagogico condiviso ed elaborato fin nei minimi particolari, nello stesso tempo, però, lascia tutto il dovuto spazio alla spontaneità dell’incontro. Una sfida, un viaggio che porta ad un luogo accogliente e confortevole come una casa nella quale sentirsi liberi di esprimere il proprio essere. Ad accompagnarci in questo percorso è Peter Pan, personaggio guida del 2013, che apre le finestre per insegnare a noi tutti, adulti e bambini, a volare alla ricerca dell’isola che (forse) c’è”.

Marina Ortolani, direttrice dell’ATG, ha aggiunto che “l’ATG da più di 17 anni sta sviluppando un ricco progetto culturale che ha la sua culla nel territorio dell’entroterra marchigiano e il riconoscimento a livello nazionale, rappresentando una prova di come la cultura produca opportunità di crescita e di scambio per tutto il territorio”.

Nei 22 giorni della Rassegna, con attività ed eventi che interesseranno l’intera cittadina di Serra San Quirico e le strutture ricettive del territorio, fulcro della manifestazione sarà lo storico Palazzo Menarini, un centro di riferimento nazionale del Teatro Educazione in quanto sede dell’Associazione Teatro Giovani, del CO.RA. Coordinamento Rassegne, e del Centro Nazionale di formazione, studi e documentazione del Teatro Educazione: al suo interno uffici, posti letto e ampi spazi per laboratori e corsi di formazione.

La Rassegna Nazionale del Teatro della Scuola è una manifestazione realizzata dall’Associazione Teatro Giovani con il sostegno dei soci: Comune di Serra San Quirico, Comunità Montana dell’Esino - Frasassi, A.M.A.T. - Ass.ne Marchigiana Attività Teatrali, Provincia di Ancona, e con il patrocinio della Regione Marche (Presidenza Assemblea Legislativa, Presidenza Giunta, Assessorato alla Cultura, Assessorato al Turismo, Assessorato all’Istruzione) e del Comune di Serra San Quirico (Assessorato alla Cultura, Assessorato alla Pubblica Istruzione, Assessoratoal Turismo). Gli Sponsor che contribuiscono alla realizzazione della Rassegna sono Acqua Frasassi della TOGNI s.p.a., Banca di Credito Cooperativo di Ostra Vetere, Fondazione Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana, e Parco Naturale Gola della Rossa e Frasassi.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito internet dell’Associazione Teatro Giovani www.teatrogiovani.eu

Che cosa è
In Italia il teatro della scuola ha trovato un punto di riferimento nazionale nella Rassegna Nazionale Teatro della Scuola di Serra San Quirico. La Rassegna fotografa la situazione del teatro della scuola italiano in tutte le sue forme. Gli spettacoli si alternano ad incontri con esperti di teatro ed ospiti, animazioni, attività di formazione per gli insegnanti, laboratori scenografici Durante la Rassegna, i ragazzi e i loro insegnanti rappresentano gli spettacoli ma soprattutto vedono altri spettacoli, in uno scambio fruttuoso di esperienze e in un contatto dall'eccezionale valore di conoscenza. La RNTS presuppone che ogni scuola veda almeno altri tre spettacoli.

Coma funziona
Ogni scuola che arriva viene accolta in un salotto di accoglienza, dove si cerca di comunicare il senso delle attività che verranno proposte durante la permanenza di più giorni a Serra San Quirico e insieme capire le aspettative di ciascun gruppo. Ogni scuola ha a disposizione un tempo per provare il proprio spettacolo fino alla performance in palcoscenico, un tempo per assistere ad altri spettacoli (ogni giorno, in scena due o più), un tempo per partecipare ai laboratori condotti dagli Operatori di Teatro Educativo dell’ATG. In particolare, oltre ai laboratori della durata di circa un’ora e mezza, le scuole potranno anche partecipare alle officine teatrali, ovvero laboratori della durata di 4/6 ore. Al termine della permanenza, ogni classe vive un ultimo significativo momento di confronto nel “salotto teatrale”: si tratta di un incontro-riflessione sul loro spettacolo, sull’esperienza laboratoriale vissuta, sulla permanenza a Serra San Quirico. Studenti dell’Accademia di Belle Arti di Brera e dell’Accademia di Belle Arti di Macerata saranno di supporto per gli allestimenti scenografici. Studenti e neolaureati della facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Macerata realizzano il “Siparietto”, quotidiano - diario di bordo della rassegna. Tra gli operatori-stagisti, anche coloro che hanno partecipato al Master della Scuola Estiva di Teatro Educazione. Tra gli attori-spettatori della rassegna, oltre agli studenti di tutta Italia, saranno anche gruppi di ragazzi che hanno continuato a vivere il teatro dopo la loro esperienza di teatro a scuola.

Un progetto importante della rassegna è l’Officina Italia: per tre giorni alcune scuole, segnalate l’anno precedente (quest’anno sono sette), condotti da operatori ATG lavoreranno mescolandosi tra loro, creando gruppi “intrecciati”, al fine di produrre performance che verranno presentate in rassegna. Le performance di Officina Italia sono previste per venerdì 3 maggio alle ore 15 e alle ore 21. Infine, in una riunione collettiva, l’ATG esprime una valutazione sulle linee di tendenza del teatro educativo emerse durante la Rassegna e segnala alcune scuole che, di queste linee di tendenza, sono risultate protagoniste.

Il Personaggio guida della Rassegna, Peter Pan, accompagnerà i gruppi nel grande gioco del Teatro, con parole chiave suggerite giorno dopo giorno.

Eventi, doni, giornate speciali
Nel programma della rassegna, anche eventi, doni e giornale speciali per tutti! (ingresso gratuito). Venerdì 19 aprile ore 21 SERRA SENSORIALE. Serra Sensoriale è un dono: a tutta la cittadinanza, alle scuole e gruppi presenti in rassegna, a chiunque voglia coinvolgersi in una serata piacevole da vedere e da vivere! Si svolgerà alle ore 21 presso Piazzale FS di Serra San Quirico Stazione. Sabato 20 aprile ore 10 Giornata speciale: INTEGRAZIONE. In occasione della presentazione del Progetto Bilal che coinvolgerà tre scuole italiane, sarà ospite il giornalista Fabrizio Gatti. Inviato per “l’Espresso”, Gatti ha svolto inchieste sotto copertura per scoprire i meccanismi dello sfruttamento criminale del lavoro e nella sanità, finendo anche per tre volte in prigione come immigrato clandestino. Sotto il nome falso di Bilal, ha voluto ripercorrere, dal deserto del Sahara a Lampedusa, il percorso dei clandestini che cercano di arrivare in Europa. Il reporter dalle ore 10 incontra adolescenti, insegnanti, educatori per parlare di integrazione, di diritto alla cittadinanza, diritto all’esistenza, lotta all’emarginazione.

Mercoledì 24 aprile ore 21 Giornata speciale: AMBIENTE. Due scuole primarie, di Terzigno (NA) e di Serra San Quirico, due regioni (Campania e Marche), due parchi naturali (il Parco Nazionale del Vesuvio ed il Parco Regionale della Gola della Rossa e Frasassi), si incontrano per parlarci di ambiente e natura attraverso il linguaggio del teatro. .

Giovedì 25 aprile alle ore 16,30 Giornata speciale: RESISTENZA in collaborazione con ANPI, nel corso della quale verrà presentato il video “Le radici nel futuro: la Rassegna ricorda Shlomo Venezia, Elia Lucarini, Maria Cervi”, in memoria di incontri speciali con tre persone che hanno saputo parlare ai ragazzi di oggi di dolore e di speranza, di guerra e di libertà. A seguire, la presentazione del cortometraggio “Animo Resistente” (presentato alla scorsa edizione della Mostra del Cinema di Venezia) e l’incontro con il regista Simone Massi. Animatore indipendente, originario di Pergola, Massi ha ideato e realizzato una decina di film di animazione che sono stati mostrati in 54 Paesi dei cinque continenti ed hanno raccolto oltre 200 premi.

Venerdì 26 aprile alle ore 9,00 Giornata speciale: RESISTENZA: Alberto Mieli incontra i ragazzi ospiti della Rassegna e la cittadinanza. Romano, Alberto Mieli giunse ad Auschwitz-Birkenau il 10 aprile 1944. Era partito dall'Italia il 5 aprile. Degli oltre 900 ebrei italiani deportati con lui, 800 vennero uccisi nelle camere a gas e soli 51 tornarono a casa. Il racconto della ‘sua’ Shoah lo ripete da anni nelle scuole agli studenti e a tutti quelli che vogliono conoscere per non dimenticare.

Sabato 27 aprile dalle ore 9 in poi, Giornata speciale: LEGALITÀ. Racconti e testimonianze di scuole e ragazzi che si sono organizzati contro le mafie. Da San Cipriano d’Aversa (Caserta) l’esperienza della Nco - Nuova Cooperazione Organizzata, da Oppido Mamertina (Reggio Calabria) il racconto dell’Istituto Superiore Oppido Mamertina definito “La Nuova Barbiana del sud”, da Fabriano (Ancona) il progetto “A scuola di convivenza” nell’ambito di P.E.G.A.S.O. Percorsi Educativi per Giovani Attivi e Socialmente Organizzati, finanziato dalla Regione Marche, ed infine le Scuole Secondarie di Secondo Grado di Fabriano raccontano la propria esperienza di teatro e impegno civile. Alle ore 21, per tutti, un grande concerto!

Venerdì 3 maggio ore 15 ed ore 21 OFFICINA ITALIA. Per tre giorni le scuole, segnalate in occasione della scorsa edizione della Rassegna, hanno lavorato mescolandosi fra loro e creando nuovi gruppi, il cui esito finale viene presentato al pubblico. Il progetto ha lo scopo di far incontrare realtà scolastiche di diverse regioni italiane e creare una sinergia culturale sul fare Teatro. Sabato 4 maggio ore 21 SERATA FINALE. Performance, giochi teatrali, segnalazioni a scuole e gruppi con buffet finale, e presentazione del personaggio guida 2013 2014.

L’illustrazione della 31esima Rassegna Nazionale di Teatro della Scuola, dedicata a Peter Pan, è di Marco Lorenzetti. Nato a Senigallia nel 1970, vive e lavora ad Ancona. Da oltre dieci anni collabora con l'editoria scolastica. Ha frequentato il Master ARS IN FABULA a Macerata. Ha Illustrato due volumi del progetto editoriale Save the Story: "La storia de I Promessi Sposi”, riscritti da Umberto Eco, e “La storia di Gilgamesh” riscritti da Yiyun Li, pubblicati rispettivamente nel 2010 e nel 2011 da Biblioteca di Repubblica-L’Espresso.

L’A.T.G. (ASSOCIAZIONE TEATRO GIOVANI) è un'associazione senza scopo di lucro costituita su iniziativa dell'Amministrazione Comunale di Serra San Quirico, della Comunità Montana Esino-Frasassi, dell'AMAT di Ancona, della Provincia di Ancona, della Cassa di Risparmio di Fabriano e Cupramontana. I suoi obiettivi sono la promozione della conoscenza del Teatro/Scuola a livello nazionale e internazionale, e la diffusione della cultura teatrale nelle scuole attraverso incontri di studio, seminari, momenti di scambio di esperienze a livello nazionale e internazionale. Con scadenza annuale, l'ATG organizza la Rassegna Nazionale di Teatro della Scuola (RNTS), la Scuola Estiva di Teatro Educativo (SETE), la Culla e l'Aquilone, PROGETTI DI FORMAZIONE PERMANENTE riservati ad insegnanti ed operatori teatrali, la manifestazione estiva "Il Paese dei Balocchi", la Stagione Itinerante di Teatro Ragazzi e una Stagione di Teatro per l'Infanzia e la Gioventù; con scadenza bimestrale l'ATG pubblica il periodico “Scèspir” come strumento di informazione sul Teatro/Scuola.

articolo pubblicato il: 12/04/2013

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it