torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cinema
rassegna sul disagio giovanile

a CinemAvvenire di Roma


020: il cinema dell'infanzia, dell'adolescenza e della postadolescenza

Rassegna sul disagio giovanile in collaborazione con la Scuola di Art Counseling di CinemAvvenire.

Roma, Centro Culturale CinemAvvenire, Viale dello Scalo San Lorenzo 51. Dal 12 Aprile al 7 Giugno 2013 (ogni venerdì alle 21:15).

Con i film: - Family Life di Ken Loach (GB, 1971, 108 min.): Venerdì 12 Aprile. - Nobody Knows di Hirokazu Koreeda (Giappone, 2004, 141 min.): Venerdì 19 Aprile. - I figli della violenza di Luis Buñuel (Messico, 1950, 85 min.): Venerdì 26 Aprile. - Killer of Sheep di Charles Burnett (USA, 1977, 77 min.): Venerdì 3 Maggio. - Una tomba per le lucciole di Isao Takahata (Giappone, 1988, 85 min.): Venerdì 10 Maggio. - Love Exposure di Sion Sono (Giappone, 2008, 239 min.): Venerdì 17 Maggio. - Yang Yang di Cheng Yu-chieh (Taiwan, 2009, 112 min.): Venerdì 24 Maggio. - Io sono curiosa: Giallo + Io sono curiosa: Blu di Vilgot Sjöman (Svezia, 1967, 122 + 107 min.): Venerdì 31 Maggio. - Linda Linda Linda di Nobuhiro Yamashita (Giappone, 2005, 114 min.): Venerdì 7 Giugno.

Torna il cinema a CinemAvvenire, con una rassegna dedicata al mondo dei giovani. Una sorta di ritorno alle origini per CinemAvvenire, che con questo ciclo di film vuole celebrare proprio quella gioventù alla quale ha dedicato la maggior parte della propria attività. La rassegna, che fa parte di una serie di cicli seminariali integrativi della Scuola di Art Counseling di CinemAvvenire, esplora cinematografie di diverse epoche e collocazioni geografiche, con lo scopo di individuare alcuni temi tra i più significativi per "rischiarare" l'universo infantile e adolescenziale, fino a spingersi verso i "primi passi" nell'età adulta. Dal confronto con la violenza (familiare, istituzionale, militare, criminale) alla miseria e la lotta per la sopravvivenza, dal disagio psichico al contatto con la morte, dal multiforme macrocosmo scolastico alla scoperta della sessualità, dal nichilismo dato dall'assenza di ideali certi alle identità "ibride" di chi & ndash; come avviene sempre più spesso nella società globalizzata – rimane sospeso fra due o più orizzonti culturali che faticano a comunicare fra loro. Un ciclo di film per provare a interrogarsi sui significati nascosti di un’età – o meglio, di più età – tanto misteriosa quanto contraddittoria.

Ingresso riservato ai soci. Tessera: € 6.00 (dà diritto al primo ingresso gratuito più un drink di benvenuto). Ingresso singolo spettacolo per chi è già tesserato: € 3.00. Abbonamento all'intera rassegna (nove spettacoli) comprensivo di tessera: € 25.00. Abbonamento all'intera rassegna (nove spettacoli) per i già tesserati: € 18.00. Ingresso gratuito per gli allievi della Scuola di Art Counseling di CinemAvvenire. Aperitivo-cena a partire dalle ore 19:00.

articolo pubblicato il: 29/03/2013

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it