torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
a Monaco e in prova a Dublino

Teatro Stabile delle Marche


Mentre lo spettacolo La serata a Colono con Carlo Cecchi e la regia di Mario Martone prodotta da tre teatri Stabili pubblici (Torino, Roma, Marche) dal Piccolo di Milano all’Argentina di roma miete successi in tutti i teatri italiani e ha ricevuto otto uscite di applausi dal pubblico tedesco a Monaco al Marstall Theater, (lo spettacolo poi in scena a Modena al Teatro Storchi dal 14 al 17 marzo, Firenze Teatro della Pegola dal 19 al 24 marzo, Mirano il 26 marzo al Teatro Comunale e chiude ad Ancona in esclusiva regionale dal 4 al 7 aprile al Teatro delle Muse). Il performer Alessandro Sciarroni è al lavoro a Dublino alla Dance Ireland dove si sta svolgendo la terza fase di lavoro per la creazione dello spettacolo Untitled_I will be there when you die. Le prime fasi di lavoro hanno visto la realizzazione di un casting internazionale da parte del Teatro Stabile delle Marche in Italia tra Ancona e Santarcangelo di Romagna (con una performance finale) e all’estero a Barcellona con due fasi di pre-selezione e laboratorio presso il Mercat de les Flors/Graner di Barcellona. Le prove dello spettacolo si svolgono tra Dublino (dove stanno lavorando ora), Bassano del Grappa, Dro e Ancona. Le recite dello spettacolo si prevedono in Italia e all’estero nel periodo compreso tra il 17 luglio e il 31 dicembre 2013. Dalle prime due fasi sono stati scelti gli artisti che lavoreranno nello spettacolo: Lorenzo Crivellari (Italia), Edoardo Demontis (Italia), Victor Garmendia (Spagna), Pietro Selva Bonino (Italia). Il nuovo lavoro è una produzione internazionale - Teatro Stabile delle Marche - Corpoceleste_C.C.00# con la collaborazione di: Mercat de les Flors/Graner (Barcelona), Dance Ireland (Dublin), Comune di Bassano del Grappa – Centro per la Scena Contemporanea e il sostegno di Centrale Fies e Santarcangelo 12•13•14 Festival Internazionale di Teatro in Piazza. UNTITLED_I WILL BE THERE WHEN YOU DIE, è una pratica performativa e coreografica sul passare del tempo che nasce da una riflessione sull'arte di manipolare con destrezza gli oggetti: la giocoleria. Il lavoro rappresenta il secondo capitolo della ricerca che l'artista/performer intende realizzare sui concetti di sforzo, costanza e resistenza, intitolato Will you still love me tomorrow?. Dopo aver affrontato i balli della tradizione popolare tipici dell'area bavarese e tirolese con Folk-s, la performance nella quale Alessandro Sciarroni ha chiesto ad un gruppo di danzatori contemporanei di studiare i complicati passi dei “battitori di scarpe” (dal nome della danza: Schuhplattler) e di performarli ossessivamente come metafora della lotta della tradizione all'interno della contemporaneità, in questo nuovo lavoro il Toss juggling (lancio di oggetti) evoca la fragilità dell'esistenza umana. Se Folk-s è una performance senz'occhi composta ad orecchio, seguendo il ritmo, I will be there when you die si presenta come un lavoro scritto con la vista. L'esibizione del giocoliere è costituita da diversi tipi di tiri di lancio (tricks). Le figure che si possono eseguire sono pressoché infinite, sia per varianti "fisiche" (lanci da sotto la gamba, da sotto il braccio, da sopra la testa, ecc.) che per le variazioni di schema (pattern) giocato. Il passing è un modo per giocolare in compagnia. È l'attività principale che viene svolta durante un incontro con altri giocolieri. L’idea è spogliare quest’arte circense dagli stereotipi cui viene comunemente associata nell’immaginario collettivo ed esplorarla in quanto linguaggio. Pratica, regola, disciplina, impegno, concentrazione, sono gli elementi costitutivi di questo lavoro che costringono gli interpreti a stare nel tempo presente, senza possibilità di tornare indietro, ancora e ancora e ancora. Secondo capitolo del progetto…dopo Folk-s che grande successo ha ottenuto in più di 30 tappe europee toccate dal suo debutto in Archeo.S festival la scorsa estate. Alessandro Sciarroni, artista performer al suo sesto spettacolo prodotto dal Teatro Stabile Pubblico delle Marche; solo in quest’ultima Stagione con gli spettacoli Folk-s e Joseph ha toccato più di 30 città tra Italia ed Europa mietendo notevoli successi in ogni teatro o festival toccato. I Paesi dove è stato presentato il lavoro di Sciarroni ad oggi: Italia, Spagna, Portogallo, Grecia, Cipro, Croazia, Svizzera, Polonia, Lituania, Norvegia, Inghilterra, Scozia, Irlanda, Olanda, Francia, Lussemburgo, Germania. www.stabilemarche.it

articolo pubblicato il: 13/03/2013

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it