torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Rosso"

al Teatro Lauro Rossi di Macerata ed al Teatro Pergolesi di Jesi


Giovedì 14 e venerdì 15 marzo la stagione di prosa del Teatro Lauro Rossi di Macerata – promossa dal Comune e dall’AMAT – prosegue con Rosso, il testo dell’autore americano John Logan messo in scena – nella traduzione di Matteo Colombo - per la prima volta sui palcoscenici italiani da Ferdinando Bruni e Alejandro Bruni Ocaña, nell’allestimento diretto da Francesco Frongia.

Dopo Macerata Rosso sarà ancora in scena nelle Marche il 16 e il 17 marzo al Teatro Pergolesi di Jesi all’interno della stagione promossa dalla Fondazione Pergolesi Spontini, realizzata con l’AMAT e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Jesi e con il contributo di Banca Popolare di Ancona.

Pittura ed estetica, etica e spiritualità, istinto e percezione, apollineo e dionisiaco, arte effimera e necessaria, quadri come merci e prodotti. Temi importanti, che nel testo di John Logan diventano materia teatrale, drammatica e struggente, calata nello scontro umano e concreto che contrappone un allievo e il suo maestro, un giovane alla ricerca di un "padre" e uomo maturo, costretto a fare i conti con se stesso, emblemi di due generazioni d'artisti. Rosso, inedito in Italia, negli Stati Uniti è stato un caso.
Il testo s'ispira alla biografia del pittore americano Mark Rothko, maestro dell'espressionismo astratto, che alla fine degli anni Cinquanta ottenne la più importante commissione della storia dell'arte moderna, una serie di dipinti murali per il ristorante Four Season di New York. 
Ne emerge il ritratto di un uomo ambizioso, egocentrico e vulnerabile, uno dei più grandi artisti-filosofi del '900, per il quale "la pittura è quasi interamente pensiero. Mettere il colore sulla tela corrisponde al dieci per cento del lavoro. Il resto è attesa".

Per Ferdinando Bruni è l'occasione per una prova d'attore a 360 gradi, in cui il gesto pittorico e quello teatrale si completano e confondono. A dirigerlo Francesco Frongia – autore anche delle scene e dei costumi - che già aveva firmato in prima persona alcune delle sue interpretazioni più applaudite. Uno spettacolo per tornare a riflettere su temi centrali delle ultime produzioni dell’Elfo: lo scontro tra generazioni, la ricerca di un linguaggio comune, l’esigenza di trasmettere l’esperienza umana e artistica.

Le luci dello spettacolo sono di Nando Frigerio.

Per informazioni e biglietti: biglietteria dei teatri di Macerata 0733 230735, biglietteria del Teatro Pergolesi 0731 206888. Inizio spettacoli: Macerata ore 21, Jesi sabato ore 21 domenica ore 17.

articolo pubblicato il: 11/03/2013

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it