torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
Premio Monteverde Pasolini

al Teatro Vascello di Roma


Martedì 12 marzo alle ore 20.45 al Teatro Vascello di Roma (via Giacinto Carini, 78 Monteverde), andrà in scena la III edizione del Premio Monteverde Pasolini, dedicato al grande intellettuale, precursore dei tempi e capace di leggere con anni di anticipo il futuro dell'Italia.

Organizzato dall'associazione culturale SAFADO in occasione dell'anniversario della nascita di Pasolini nel quartiere con cui l’autore stabilì un legame indissolubile, il Monteverde Pasolini nasce da un’idea del consigliere di Roma Capitale Paolo Masini e del regista Andrea Rusich ponendosi come obiettivo l'affermazione di un messaggio positivo, vitale, legato alla modernità e alla portata universale del pensiero pasoliniano.

Riprendendo le battaglie e gli spunti del grande pensatore, il Premio rappresenta un riconoscimento a quei personaggi e progetti di varie realtà culturali, artistiche e sociali da lui analizzate, che ne hanno interpretato e attualizzato i valori con la loro attività. Impegno sociale, scuola e formazione, poesia, letteratura, cinema, teatro, radio, legalità, sport, diritti e altre ancora sono le aree tematiche dei premi, legate a doppio filo al pensiero e all'agire di Pier Paolo Pasolini. I riconoscimenti sono stati valutati e conferiti dal Comitato Scientifico presieduto da Gianni Borgna, già assessore alla Cultura di Roma e tra i massimi esperti di Pasolini.

Molti, come sempre, gli ospiti di questa edizione tra i quali Walter Veltroni, lo scrittore Emanuele Trevi, autore del libro “Qualcosa di scritto. La storia quasi vera di un incontro impossibile con Pier Paolo Pasolini”, il caporedattore del “Tg1 Storia” Rai Roberto Olla, il giornalista e direttore di RAI3 Andrea Vianello, Stefania Divertito giornalista d'inchiesta e scrittrice specializzata in tematiche ambientali e nota per lavori sull’uranio impoverito e per la recente pubblicazione “Toghe verdi. Storie di avvocati e battaglie civili”, la religiosa Suor Eugenia Bonetti, fondatrice dell’Associazione Slaves no more onlus (Mai più schiave) contro lo schiavismo moderno, il sottosegretario all’Istruzione Marco Rossi Doria. Saranno inoltre presenti l’Associazione Sportiva Liberi Nantes, che da anni unisce attraverso lo sport rifugiati politici e richiedenti asilo, alcuni dei rappresentanti dei comitati del Cinema America Occupato, e molti altri ancora.

L'evento sarà presentato da Laura Bastianetto, giornalista di RDS – Radio Dimensione Suono. L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti

articolo pubblicato il: 07/03/2013

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it