torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

spettacolo
"Ventaglio di balletti"

al Teatro Marchesa di Torino


“BARRIERA DANZA” Organizzata dalla Compagnia di Danza L’Araba Fenice iniziativa nell'ambito del progetto "Cosa Succede in Barriera?" 2012, promosso dal Programma Urban Barriera di Milano

Al TEATRO MARCHESA (Auditorium Mauro Borghi) In Corso Vercelli 141 – Torino Venerdì 22, Sabato 23 Febbraio alle ore 21 e Domenica 24 Febbraio alle ore 16 La FONDAZIONE EGRI per la DANZA in collaborazione con Compagnia EgriBiancodanza e DAS(DanzAtelierStudios) presenta

VENTAGLIO DI BALLETTI

Ingresso: INTERO: 5 Euro RIDOTTO 3 Euro fino ai 12 anni iniziativa nell'ambito del progetto "Cosa Succede in Barriera?" 2012, promosso dal Programma Urban Barriera di Milano La Compagnia di Danza “L’Araba Fenice” è orgogliosa di ospitare all’interno della Stagione “BarrieraDanza”, iniziativa nell'ambito del progetto "Cosa Succede in Barriera?" 2012, promosso dal Programma Urban Barriera di Milano, la “Compagnia EgriBiancoDanza” diretta da Susanna Egri e dal Coreografo Raphael Bianco, insieme alla Compagnia DAS (DanzAtelierStudios), in scena al Teatro Marchesa, venerdì 22 e sabato 23 febbraio alle ore 21 e domenica 24 febbraio alle ore 16 con lo spettacolo “Ventaglio di Balletti”.

La Fondazione Egri per la Danza, prosegue così la sua vivace attività che ha visto nel mese di gennaio sia l’attribuzione a Raphael Bianco,del Premio Roma in Danza 2013, sia il grande successo di pubblico e critica, per la nuova produzione “Mystery Sonata#1” alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo. La Fondazione, con la collaborazione della Compagnia EgriBiancoDanza e DAS(DanzAtlierStudios). “Ventaglio di Balletti” è molto vario e ha un ritmo incalzante, comprende infatti assoli, passi a due, ed ensemble, questo per proporre al pubblico diverse espressioni della danza contemporanea: un ventaglio di balletti, per l’appunto. Due delle coreografie proposte sono a firma dell’ormai più che affermato coreografo Raphael Bianco, Children of darkness (1990) e Simply Dance (Semplicemente Danza), quest’ultimo è un estratto dello spettacolo “Dance, Dance, Dance”, una produzione dello scorso anno, che la compagnia il 27 febbraio porterà anche a Teramo, al Teatro Comunale e che ha già ricevuto notevoli consensi di critica e di pubblico. In questo specifico balletto la danza è presentata nel suo aspetto forse più conosciuto, ovvero come elemento di aggregazione e divertimento. Simply Dance è in fatti un balletto ludico ed eclettico e riafferma il concetto che la danza è una e si manifesta sotto multiformi aspetti: una danza universale per divertire e comunicare.

Il programma propone anche Noidinoi, per la coreografia di Elena Rolla, direttrice di DAS (DanzAtelierStudios), compagnia che collabora assiduamente con la EgriBiancoDanza, entrambe sotto l’egida della Fondazione Egri, che insieme a Eleonora Mercatali propone un divertente duetto tutto al femminile, per una visione della femminilità ironica e disincantata. Ancora di Elena Rolla è la coreografia di Any Chance? che insieme, questa volta, a Sayouba Sigué (Burkina Faso) racconta l’incontro di due universi estranei che decidono di percorrere un cammino comune, cammino che si può sgretolare e poi stabilizzare. Un incontro che modifica la vita di ciascuno e l’entusiasmo nasce proprio da questo terno al lotto sull’ignoto. Il legame si instaura e detta i cambiamenti del rapporto.

Ventaglio di balletti, inoltre dà la possibilità ai giovani coreografi e danzatori della Compagnia EgriBiancoDanza di cimentarsi nell’arte della composizione: Alberto Cissello propone Solo in due, dove la ricerca coreografica ruota attorno all’angoscia dell’uomo derivante da uno stato di solitudine e costrizioni, e che trova una prospettiva di possibile conforto solo nella liberazione da nodi interiori e fisici; Vincenzo Criniti con Esclusione dove l’emarginazione sociale è lo spunto per la creazione di questo balletto dove un gruppo in continua lotta contro degli ostacoli sceglie di escludere un individuo perché debole . Quest’ ultimo trasforma la sua disperazione in rabbia allontanando, così, completamente il gruppo.

VISTO IL NUMERO LIMITATO DI POSTI (99) SI CONSIGLIA LA PRENOTAZIONE AL NUMERO: 3388706798

articolo pubblicato il: 15/02/2013

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it