torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

teatro
"Ballata"

al Teatro Cecchetti di Civitanova Marche


Attrice italiana tra le più intense ed espressive, Licia Maglietta è in scena venerdì 1 febbraio al Teatro Cecchetti di Civitanova Marche con Ballata, spettacolo che propone al pubblico una selezione di poesie del premio Nobel per la letteratura Wislawa Szymborska.

Ballata, di e con Licia Maglietta accompagnata al pianoforte da Angela Annese, è un ritorno sul palco dell’attrice che unisce alla sua passionalità partenopea una grande intelligenza interpretativa, con un vero e proprio lavoro dedicato alla poetessa polacca le cui parole prendono forma in questo affascinante spettacolo, a Civitanova Marche in esclusiva regionale nella sezione dedicata a “teatro e libri” del cartellone curato dal Comune in collaborazione con Teatri di Civitanova e AMAT.

“È da tempo che ogni tanto torno a leggere Wisława Szymborska. – Scrive Licia Maglietta nelle note allo spettacolo - Avevo raccolto parte del suo lavoro e lo avevo anche letto in pubblico. Ora torno a lei con un’ispirazione diversa, più chiara, e con un desiderio più profondo. Ogni volta che scivolo nei suoi versi è come se mi guardassi attorno in nuovi spazi che mi lasciano liberamente, laicamente, dubbiosamente e non definitivamente riflettere sulla vita, la morte e sul senso di un universo in apparenza governato dall’assoluta casualità. Amo il suo stupore che si traduce nel vedere in ciò che è ordinario l’insolito, l’enigmatico, il prodigio e amo il suo forte e profondo senso degli altri. Amo la sua ironia, concetto vasto, che non si confonde mai con il dileggio, lo scherno, il disprezzo dell’altro. Ho scritto dunque un unico lungo respiro poetico, cantato all’orecchio di ogni spettatore. Le singole poesie legate insieme dalla mia memoria attraverso i suoi giochi verbali, assonanze e ritmi hanno trovato il loro nuovo spazio in questa Ballata, un lungo canto in prima persona come in prima persona è il canto di Fryderyk Chopin al pianoforte che alle parole fa da contrappunto. Un canto limpido e profondo, lucidamente appassionato, nel quale l’idioma quotidiano sa trasformarsi in una lingua poetica capace di illuminare il cuore delle cose.”

Per informazioni e biglietti (15 euro, ridotto 10 euro) Teatro Rossini 0733 812936, AMAT 071 2072439, Teatro Cecchetti 0733 817550 (nel giorno di spettacolo dalle ore 18.30), www.amatmarche.net. Inizio spettacolo ore 21.15.

articolo pubblicato il: 30/01/2013

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it