torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
"Musica al parco"

ad Avellino


Sabato 7 luglio avrà inizio ufficialmente la rassegna “Musica al Parco” dedicata al Jazz Internazionale. Nel caratteristico ed esclusivo Parco del Teatro Gesualdo di Avellino, alle ore 21:00, si darà il via alla seconda stagione estiva dedicata alla musica Jazz con una festa,assolutamente gratuita, di presentazione dell’intero programma ed all’interno della quale vi saròà il concerto del gruppo dei “Vino Tinto”.

Il Presidente del Teatro Gesualdo Luca Cipriano e l’Associazione “I Senzatempo”, che si occupa della direzione artistica della rassegna, esporranno ufficialmente l’interessante cartellone, le proposte e le innovative attività che affiancheranno l’intera rassegna che tende ad assumere sempre di più le fattezze di un vero festival.

Nata lo scorso anno, per la prima volta ad Avellino una manifestazione dedicata al jazz, con nomi di fama internazionale, si arricchirà di una serie di programmazioni collaterali che avranno lo scopo di avvicinare e sollecitare il pubblico ad una migliore fruizione della musica in generale e del jazz in particolare, con la piena convinzione degli organizzatori che è anche attraverso la musica che si può godere di una migliore comprensione sia delle culture che delle arti in generale.

Nello specifico, tutto il cartellone della rassegna, oltre a valorizzare le performance di musicisti importantissimi della scena del jazz internazionale, quali Danilo Rea, Flavio Boltro, Sarah Jane Morris, Anne Ducros, Fabrizio Bosso, Javier Girotto, Nicky Nicolai , Stefano di Battista, Manomanouche, Nick the Nightfly , per finire con l’eclettico GORAN BREGOVIC, è stato creato per accentuare valori importanti che vogliono andare ben oltre l’aspetto artistico e virtuoso dell’evento, ma che intendono abbracciare il messaggio più vero e profondo del jazz: un messaggio fatto di assoluta libertà, di profonda cultura, di vera emancipazione e di grande solidarietà, tutte cose di cui il mondo ha più che mai bisogno, soprattutto in questo tempo contraddistinto dalle difficoltà e dalla ormai perduta serenità.

Ritorna, ma in una veste nuova e rivisitata, “Retropalco”, l’incontro diretto pre-concerto tra il pubblico e gli artisti, uno scambio di parole fortemente voluto per meglio comprendere il senso dell’esibizione stessa, per entrare in intimità ed interagire direttamente con i musicisti. Visto infatti, l’interesse ed il gradimento mostrato dal pubblico lo scorso anno, la particolare ed inusuale serie di incontri sarà presentata da Tonino Bernardelli (ormai beniamino del pubblico avellinese) e condotta dal notissimo critico musicale Alceste Ayroldi. La presenza di una figura così apprezzata come quella di Ayroldi, coordinatore di Jazzitalia, critico musicale della rivista Musica Jazz e del Giornale della Musica, e docente di storia della musica contemporanea, è stata tenacemente desiderata ed ottenuta proprio per meglio approfondire le diverse tematiche musicali e storiche e per lasciarsi sapientemente condurre nel cammino della musica proprio da chi del “Jazz” ne ha fatto un vero, unico ed imprescindibile viaggio di vita.

“Retropalco 2012” diventa così una sorta di preparazione atletica affidata ad un sapiente, competente e vincente allenatore, un’esperienza propedeutica all’esibizione artistica alfine di ottenere, non solo la miglior performance dall’esecutore, ma soprattutto il massimo coinvolgimento emotivo del pubblico, tanto da creare magicamente, già prima dell’evento, non solo la magnetica aspettativa dell’incanto, ma una sincera ed originale simbiosi tra la musica, il racconto, gli strumenti e l’emozione dell’ascolto, fondendo ogni nota ed ogni storia raccontata nella sintonia ed armonia delle diverse anime che interagiscono durante il concerto.

Altra particolarissima novità della rassegna sarà “Fotonote in prova”, un concorso fotografico dedicato ai tantissimi giovani appassionati di fotografia musicale, che avrà come tema “La contestualizzazione del sound – check degli artisti”. Forse è un’illusione quella di voler catturare in un solo fotogramma il susseguirsi dei suoni e dei ritmi, ma la sfida è proprio quella di comporre in immagini ciò che è essenzialmente astratto. Saper trovare l’incantata dimensione “visibile” e “riconoscibile” della musica, che non sia solo il semplice ritratto o il particolare dell’artista o dello strumento. Quale spazio migliore da offrire ai nostri giovani fotografi, se non quello del sound – check , nel quale provare a catturare in assoluta libertà, le note ed il loro inequivocabile movimento? Alla fine della rassegna, il 22 settembre, ed in occasione del concerto della U.S. Naval Europe Band, le fotografie finaliste, selezionate da un’apposita giuria, saranno esposte nel foyer del teatro e nel corso del concerto saranno proclamati i vincitori.

E sempre nello spirito della cultura che bussa alla porta dello spettatore, verrà proposta l’iniziativa “IL TEATRO SCENDE IN CITTA’” ovvero alcuni incontri conviviali, che si svolgeranno la sera prima del singolo evento in vari locali Avellinesi, con informazioni, indicazioni, dibattiti e commenti sul concerto del giorno dopo. Lo spirito è quello di far nascere una sorta di nascente “Agorà musicale” dove poter condividere riflessioni o critiche, proporre idee, raccontare sensazioni o esprimere i propri dubbi o perplessità. In tali appuntamenti si avrà anche la possibilità di poter ascoltare e commentare il cd relativo al concerto stesso (tranne che per la Nicolai). Inoltre per il concerto dei Manomanouche ci sarà la proiezione di un interessante ma breve documentario dedicato alla figura di Django Reinardht, presentato al festival della musica manouche di Torino.

E per finire, come nelle migliori tradizioni festivaliere, non poteva mancare un concorso a premi: “SWINGANDO QUIZ ! “. Il Concorso Quiz consisterà nella distribuzione in ogni serata (all’ingresso, con regolare iscrizione e scheda iscrizione) di un modulo con 6 domande inerenti Retropalco, concerto e artisti della serata stessa. Il modulo dovrà essere riconsegnato compilato alla fine della serata. Per ogni concerto, il vincitore sarà avvisato entro 4 gg dall’evento e potrà vincere l’ingresso omaggio alla serata successiva o il cd della serata o altro premio. Un concorso che sarà solo un piccolo ma simpatico pretesto per saggiare l’interesse ed il gradimento del pubblico.

L’appuntamento è quindi, per sabato 7 luglio 2012 alle ore 21:00, con la Festa di Presentazione del programma di “Musica al Parco”, allietata dalle note tra il lessico jazzistico e i ritmi latini del gruppo dei “Vino Tinto”, band dal sound particolarmente fresco e coinvolgente, che con il suo repertorio, dal sapore di una certo tipo di musica degli anni 70, colorata dal suono particolare ed inconfondibile di strumenti elettrici quali il piano ed il basso, saprà regalarci una fresca e piacevole serata d’estate all’insegna della serenità, della leggerezza e del ricordo musicale da portare a casa fischiettando, ritrovandolo di nuovo allegro, la domenica mattina appena svegli.

articolo pubblicato il: 28/06/2012

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it