torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
una scelta di continuità

BCC di Busto Garolfo e Buguggiate


Nell’anno del primo bilancio in rosso in 115 anni di storia, i soci della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate approvano a pieni voti la scelta del propri amministratori di restare a fianco di territorio e imprese, riconfermando in blocco il consiglio di amministrazione uscente e dando disco verde al bilancio 2011 che, con una perdita prima delle tasse di 3 milioni 53mila 578 euro, è la cartina di tornasole più evidente di un territorio, quello dell’Altomilanese e del Varesotto, che sta pagando un duro dazio alla crisi in termini di aziende costrette a chiudere i battenti e di posti di lavoro persi.

“Un territorio di cui siamo la banca locale e a cui non abbiamo mai fatto mancare il credito, neppure nel funesto 2011 -ha detto il presidente uscente, Roberto Scazzosi, rieletto con oltre l’80% delle preferenze espresse-. Mentre tutti parlano di credit crunch e di banche che guardano dall’altra parte, la nostra Bcc nel 2011 ha aumentato gli impieghi del 6%, a conferma del ruolo anticiclico che la nostra Bcc svolge per il suo territorio”.

Un tema, questo, ripreso da Alessandro Azzi, presidente di Federcasse (Federazione italiana delle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali), che ha preso parte ai lavori assembleari: “In questo momento c’è pessimismo verso le istituzioni -ha osservato Azzi-: ma la missione svolta dalle Bcc dimostra che è possibile dare risposte concrete alle esigenze dell’economia mettendo sempre al centro la persona”. E poi, nel merito della scelta di tante Bcc, come quella di Busto Garolfo e Buguggiate, di stare a fianco dell’economia in crisi, ha detto: “in oltre 100 anni di storia abbiamo fatto come le formiche e abbiamo accumulato dei patrimoni che ci consentono di attingere a risorse durante questo inverno così lungo. Nessuna preoccupazione, quindi. Anzi, le scelte fatte sono il segno della coerenza”.

L’assemblea dei soci della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate si è tenuta domenica 29 aprile a Malpensa Fiere (Busto Arsizio). E i voti dei quasi 900 soci presenti all’assemblea vanno nel segno della continuità, premiando il lavoro svolto da amministratori e struttura nell’ultimo triennio e confermando la fiducia per le sfide aperte su un territorio (Altomilanese e Varesotto) da sempre fra i più dinamici nel panorama italiano, ma alle prese con una congiuntura che permane critica.

“È una fiducia che ci onora quella espressa dai soci. La riconferma di tutti gli amministratori uscenti dimostra da un lato la compattezza della compagine sociale, dall’altro un apprezzamento per quello che abbiamo saputo fare in anni tanto difficili per il tessuto economico e sociale”, chiosa Roberto Scazzosi, presidente uscente e candidato designato anche per il prossimo mandato. Ma per l’ufficializzazione della carica bisogna attendere la riunione del primo consiglio di amministrazione.

Di seguito l’elenco dei consiglieri eletti: Area Busto Garolfo: Roberto Scazzosi, Giuseppe Barni, Cecilia Cardani, Vittorio Pinciroli, Francesco Gatti, Rinaldo Borsa, Graziano Porta, Danila Battaglia Area provincia Milano: Mauro Colombo Area Buguggiate Varese: Mario Pozzi, Ignazio Parrinello, Diego Trogher Area provincia Varese: Andrea Rinaldi

articolo pubblicato il: 02/05/2012

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it