torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

cronache
media in Medio Oriente

Tele Lumière/Noursat


Il Libano ha ospitato un seminario sulla comunicazione nel Medio Oriente. All'evento, tenuto ad Harissa, a nord di Beirut, e organizzato dal Pontificio Consiglio delle Comunicazioni sociali e presieduto dal presidente del dicastero, mons. Claudio Maria Celli, hanno partecipato numerosi vescovi della regione e comunicatori cristiani per discutere sul ruolo e sfide dei media cristiani in Medio Oriente.

Durante il seminario, le visite sul terreno sono state importanti per sperimentare e testimoniare il vero lavoro della comunicazione da parte della Chiesa nell'era digitale, attraverso uno dei suoi strumenti più forti: Tele Lumière/Noursat.

Il canale, che il giorno di Pentecoste festeggerà il suo 22° anniversario, è la prima ed unica emittente cattolica televisiva e satellitare in Medio Oriente. Come emittente orientata sui valori, che possono influenzare e trasformare la società attraverso la promozione della dignità umana, la giustizia e la riconciliazione, Tele Lumière/Noursat è cresciuta in modo esponenziale con l'arrivo dell'era digitale.

Secondo quanto riferito da un comunicato di Marie-Thérèse Kreidy, direttrice dei programmi di Tele Lumière/Noursat, il gruppo di visitatori è stato accolto dai vertici dell'emittente, presieduti da mons. Roland Abou Jaoude, inoltre da collaboratori e simpatizzanti. Dopo la preghiera di apertura con monsignor Celli, il segretario generale di Tele Lumière/Noursat, Antoine Saad, ha offerto una breve introduzione storica, ricordando i momenti più importanti dell'emittente e il suo ruolo.

“L'uso della tecnologia dell'informazione per comunicare la fede”, è stato un tema importante durante la visita, esplorato dal direttore generale dell'emittente, Jacques Kallassi, il quale ha spiegato che in risposta all'appello del Papa di “consentire al messaggio di Dio di muoversi sulle autostrade virtuali del cyberspazio”, Tele Lumière/Noursat lancerà presto una nuova piattaforma digitale permettendo agli spettatori di tutto il mondo di seguire 24 ore su 24 le notizie della Chiesa, i programmi, i messaggi, usando le ultime tecnologie interattive al servizio della Chiesa.

La visita è stata l'occasione per annunciare l'imminente lancio di nuovi servizi digitali mirati soprattutto ai giovani “nativi digitali”. Kallassi ha anche annunciato che "il canale che attualmente sta trasmettendo on-line attraverso le tecnologie di streaming in diretta avvierà a breve un servizio di televisione mobile, con propri programmi e un nuovo formato di programmi creati per affrontare il panorama in rapida evoluzione dei media digitali e della tecnologia dell'informazione, nonché l'uso di applicazioni di iPhones ed iPad”.

Monsignor Celli ha incoraggiato l'emittente a rispondere alle importanti sfide affrontate dalla Chiesa stessa nel mondo e di continuare questa missione di evangelizzazione, dialogo e pace in questa regione difficile.

Al termine della visita, è stato inaugurato l'Institute for Discipleship and Witness to Jesus di Tele Lumière, una nuova istituzione ecumenica la quale offre nuovi strumenti di evangelizzazione e fede.

articolo pubblicato il: 23/04/2012

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it