torna a "LaFolla.it" torna alla home page dell'archivio contattaci
cerca nell'archivio




ricerca avanzata


Google



contattaci

ingrandisci o rimpicciolisci il carattere del testo

arte e mostre
"Libidine/Libridine"

al Palazzo della Cultura di Catania


Sarà inaugurata sabato 17 Marzo alle ore 19,30 a Catania, presso il Palazzo della Cultura nelle sale del Cafè Letterario, la mostra sui libri d’artista dal titolo “Libidine/Libridine”, 250 opere della Collezione dell’Archivio di Comunicazione Visiva e Libri d’Artista di San Cataldo CL.

L’esposizione inclusa negli Eventi Collaterali di Art FaCtory 02 gode del patrocinio del Comune di Catania e dell’Accademia di Belle Arti di Catania. Con la collaborazione del QAL’AT Artecontemporanea che per l’occasione espone il “LibroContiguo”, libro/opera a pagine singole che include cinquanta artisti di livello internazionale. Il libro d’artista, eredità culturale delle avanguardie storiche del primo Novecento, all’inizio del terzo millennio mantiene il fascino e l’interesse che tanti operatori estetici non si aspettavano. Sicuramente un apporto decisivo è stato dato dalle neoavanguardie degli anni ‘60 e da alcuni operatori che a tutt’oggi praticano il libro d’artista come luogo fisico e mentale dell’espressione artistica che permette una certa libertà creativa non inficiata da leggi di mercato.

Diversi operatori scelgono lo spazio delle pagine per affermare i propri progetti, entrando in quel versante dell’Arte Contemporanea poco conosciuto dalla cultura media che è il “Far Libro” o “Libro Opera” o altro ancora nella definizione dei vari curatori di mostre sul libro d’artista che in questi ultimi anni si sono dati battaglia nella denominazione da coniare e rivendicare. Il progetto sul libro d’arte nasce dall’esigenza culturale di comunicare al territorio siciliano l’informazione sugli eventi e avanzamenti dell’arte contemporanea.

Un’esposizione sul libro d’artista questa, la cui identità e definizione è tutt’altro che scontata perché il libro d’artista non è né libro né quadro, ma il luogo degli accadimenti mentali e fisici che con il suo contenuto irregolare trasmette informazioni sull’idea dell’arte evidenziando le contaminazioni più svariate tra segni, testo, immagine e materia, da non confondere con il libro illustrato. Il Libro d’Arte assume nel suo contesto lo spazio della pagina, riattualizzando il proprio messaggio non più solo verbale, ma singlossico e a volte anche plastico.

E’ questa la possibile risposta ai Media Tecnologici del Global Village, alla funzione veicolante del libro come non solo strumento di lettura, quindi la riattualizzazione della comunicazione tramite il nuovo ruolo del libro d’artista, al di fuori dei fenomeni modaioli e consumistici del sistema editoriale massificato.

L’azione sulla pagina come spazio libero avviene aggiungendo, scandagliando, riempiendo o invadendo con inchiostro, colore, tagli, strappi, rammendi, fotografie e materia, attivando una connessione oggettuale della scrittura, elaborando segni, numeri, immagini e altre scritture con i nuovi mezzi tecnologici, superando, se necessario, pure il supporto che per secoli ci è stato tramandato. Un libro, il nostro, figlio della materia, della penna e del digitale, espressione di multigrafie, di più linguaggi insieme, orientati ad oltrepassare il concetto di esteticità e artisticità di una volta, per ritrovare una nuova dimensione culturale antropologica del libro liber.

Moltissimi gli operatori italiani e stranieri presenti alla rassegna che hanno dato un contributo alla storia dei libri d’artista costruendo una storia italiana e internazionale del Librismo.

Opere di:
Vito Acconci – Vincenzo Agnetti – Pierre Alechinski - Getulio Alviani – Ruggero Orlando – Giovan Battista Ambrosini - Fernando Andolcetti - Luciana Anelli – Salvatore Anelli – Ignazio Apolloni - Stefano Arienti - Giorgio Azzaroni - Nanni Balestrini - Marco Bagnoli - Calogero Barba - Olivo Barbieri - Gianfranco Baruchello - Basserode - Vanessa Beecroft - David Bellingham - Carlo Belloli - Mirella Bentivoglio - Gianni Bertini - Joseph Beuys - Tomaso Binga - Julien Blaine - Peter Blake - Irma Blank - Alighiero Boetti - Christian Boltanski - Achille Bonito Oliva - Jean FranÇois Bory - Anouck Boisrobert – Louis Rigard - Rosario Bruno - Daniel Buren - John Cage - Sophie Calle – Sara Campesan - Paolo Canevari - Cattelan – Celant – Cucchi – Spalletti - Cattelan Maurizio – Paola Manfrin - Francesco Carbone - Eugenio Carmi – Umberto Eco - Ugo Carrega - Nicola Carrino - Tommaso Cascella - Alik Cavaliere - Achille Guglielmo Cavellini - Louis-Ferdinand Céline– Paolo Icaro - Lino Centi - Mario Ceroli - Sandro Chia - Giuseppe Chiari - Henri Chopin - Giorgio Ciam - Gino Cilio - Cosimo Cimino - Francesco Clemente – Mario Commone – Pietro Consagra - Vitaldo Conte - Bruno Corà - Tonia Copertino - Corneille - Claudio Costa – Corrado Costa – Silvio Craia - Enzo Cucchi - Filli Cusenza – Vinny Scorsone - Nicolò D’Alessandro - Claudio D’Angelo - Bruno D’Arcevia - Ernesto D’Argenio – Grazia D’Arpa – Augusto e Harold De Campos - Antonio Dias - Lia Drei - Juan Esperanza – Maria Cocuzza Sorce - Luciano Fabro - Alberto Faietti – Maria Pia Fanna Roncoroni - Fernanda Fedi - Vincenzo Ferrari – Luc Fierens - Giosetta Fioroni – Franco Flaccavento – Dario Fò – Franko B. - Cesare Fullone - Hamish Fulton - Omar Galliani - Mario Diacono - Toti Garraffa - Alessandro Gianvenuti - Giacomo Giardina - Piero Gilardi - Gilbert e George - Gino Gini - Lillo Giuliana - Eugen Gomringer - Giorgio Griffa - Francesco Guerrieri - Damien Hirst - Dick Higgins - Rebecca Horn - Emilio Isgrò - Enrico Job – Allan Kaprow - Kodra Ibraim - Joseph Kosuth - Jannis Kounellis - Ugo La Pietra - Ketty La Rocca - Michele Lambo - Andrea Lanini - Carlo Lauricella - John Lennon - Rossella Leone – Lebbe Thierry Bongartes– Giovanni Leto – Oronzo Liuzzi - Bruno Locci - Daniele Lombardi - Richard Long– Arrigo LoraTotino - Ruggero Maggi - Luigi Mainolfi - Flavio Manieri - Gian Ruggero Manzoni– Luigi Ontani - Umberto Mastroianni - Mario Merz - Eugenio Miccini – Bartolomeo Migliore - Aldo Mondino - Paolo Monti - Bruno Munari - Magdalo Mussio - Giulia Niccolai – Maurizio Osti - Gina Nicolosi - Hermann Nitsch - Gianni Novak - Gastone Novelli – Arianna Oddo – Claus Oldenburg - Yoco Ono - Luigi Ontani - Roman Opalca – Ori Luciano - Orlan - Mimmo Paladino - Paolo Pallucco – Mirelle Rivier - Massimo Palumbo - Panamarenko - Nicola Paniccia - Filippo Panseca - Giulio Paolini - Antonio Paradiso - Claudio Parmiggiani - Luca Patella – Enzo Patti – Giancarlo Pavanello – Penone Giuseppe – Penck A.R. (Ralf Winkler) – Salvatore Pepe - Gaetano Pesce - Oscar Piattella - Lamberto Pignotti - Pino Pinelli - Michelangelo Pistoletto - Fabrizio Plessi - Franco Politano - Concetto Pozzati - Arnulf Rainer - Giuseppina Riggi - Mapi Rivera - Mimmo Rotella - Marco Nereo Rotelli - Vitantonio Russo - Beppe Sabatino - Lucio Saffaro - Salamone Salvatore - Salvadori Remo - Sandri Giovanna – Saporta Marc - Sarenco – Julian Schnabel – Roger Seden - Sol LeWitt - Ettore Spalletti - Franco Spena - Fausta Squatriti - Stok William - Giusto Sucato - Sylvie e Bruno - Joe Tilson – Delfo Tinnirello - Gian Pio Torricelli - Valeriano Trubbiani - Agostino Tulumello - Vaccari Franco - Emilio Vedova - Emilio Villa - Andrea Vizzini - Wolf Vostell - Cesare Zavattini – Emiliano Zucchini - William Xerra.
Calogero Barba

Orari: dal lunedì al sabato 9.30-13.00 / 16.00-19.00 Domenica 9.00 – 13.00
Ingresso gratuito.

articolo pubblicato il: 14/03/2012

Commenta Manda quest'articolo ad un amico Versione
stampabile
Torna a LaFolla.it